5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
18.6 C
Venezia
sabato 15 Maggio 2021

Coronavirus Venezia e provincia, dentro i numeri: 6 nuovi decessi, 34 nuovi casi. Dolo 6 nuovi ricoveri

HomeCoronavirus VeneziaCoronavirus Venezia e provincia, dentro i numeri: 6 nuovi decessi, 34 nuovi casi. Dolo 6 nuovi ricoveri

Coronavirus Venezia e provincia, dentro i numeri: 6 nuovi decessi, 34 nuovi casi. Dolo 6 nuovi ricoveri

Coronavirus nel veneziano: calano gli attualmente positivi. Erano 1.124 il 2 aprile, sono 1.018 oggi secondo i dati di Azienda Zero di lunedì mattina. La curva tende verso il basso ma se si guarda il breve periodo si scopre tutta la sua lentezza: il dato precedente di domenica 19 aprile recitava 1.020.

Gli ‘attualmente positivi’, secondo i criteri di classificazione, comprendono i nuovi casi sottraendo i ‘guariti’, ma dovrebbero sempre essere letti con una specifica: sono 1.018 oggi e il numero comprende 36 guariti ma anche 34 nuovi casi rispetto al giorno prima.

L’ospedale di Dolo conta sei nuovi ricoveri per coronavirus nelle ultime ore, oltre a due nuovi decessi. Anche l’ospedale di Chioggia oggi segna un nuovo ricovero.

Il virus nel veneziano fino ad oggi, globalmente, ha coinvolto 2.177 persone, un dato che racchiude complessivamente attualmente positivi, guariti e deceduti dall’inizio della pandemia.

Sono purtroppo ancora molti i decessi: altri 6 gli ultimi nomi segnalati. Dal 21 febbraio a oggi la cifra totale di chi ha perso la vita a Venezia e provincia è di 181.

DECEDUTI VENEZIA E PROVINCIA

Elide Durigon, 87 anni, di Zelarino, è deceduta a Villa Salus.

Marcella Ferrari, 99 anni, di Chioggia, è deceduta all’ospedale di Dolo.

Mirca Dall’Omo, 88 anni, di Chirignago, è deceduta all’ospedale di Dolo.

Valter Tessarotto, 67 anni, di Asseggiano, è deceduto all’ospedale di Dolo.

Ada Rossi, 90 anni, di Favaro, ospite di una casa di riposo di Mogliano.

Pasqualino Gerardo Andreacchio, 73 anni, ospite di una casa di riposo di Venezia.

RICOVERI NEL VENEZIANO

Ospedale dell’Angelo di Mestre
Ricoverati in reparti non intensivi: 25
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 8
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 22
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 33
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 63
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1

Ospedale Civile di Venezia
Ricoverati in reparti non intensivi: 10
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 4
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 7
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 11
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 20
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Mirano
Ricoverati in reparti non intensivi: 0
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 2
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati negativizzati: 2
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -1
Deceduti: 7
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 9
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Dolo
Ricoverati in reparti non intensivi: 77
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +6
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 6
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 25
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -2
Deceduti: 53
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: +2
Dimessi: 72
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale di Chioggia
Ricoverati in reparti non intensivi: 1
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +1
Ricoverati negativizzati: 0
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): 0
Deceduti: 5
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0

Ospedale Villa Salus Mestre
Ricoverati in reparti non intensivi: 48
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -5
Ricoverati negativizzati: 14
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -5
Deceduti: 4
Deceduti in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 62
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +5

Ospedale di Jesolo
Ricoverati in reparti non intensivi: 33
Ricoverati in reparti non intensivi in più o in meno rispetto al giorno precedente: -1
Ricoverati in reparti di malattia intensiva: 4
Ricoverati in reparti di malattia intensiva in più o in meno rispetto al giorno precedente: 0
Ricoverati negativizzati: 16
Ricoverati negativizzati in più o in meno rispetto al giorno precedente (*): -2
Deceduti: 23
Deceduti in più rispetto al giorno precedente: 0
Dimessi: 60
Dimessi in più o in meno rispetto al giorno precedente: +3

(*) Secondo la definizione dell’epidemiologo Pierluigi Lopalco, docente di Igiene all’università di Pisa, è ipotizzato che il Sars-Cov2 si comporti come gli altri virus e dunque un soggetto che sia stato infettato rimanga, una volta guarito, in qualche modo protetto sviluppando una forma di immunità. Sui tempi di durata dell’immunizzazione, al momento, non vi è certezza scientifica. Il virologo Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’Istituto Galeazzi di Milano, ha spiegato che alcune patologie infettive danno immunità a vita, altre, come la Sars, hanno una copertura di circa un anno.
(**) Dal 17 aprile la Regione del Veneto comunica un solo aggiornamento quotidiano anziché due come in precedenza. Ciò potrebbe causare modeste discrepanze a causa del confronto con altre notizie più aggiornate.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor