Coronavirus: scuole chiuse fino al 15 marzo. Brugnaro: “Venezia aperta, uffici pubblici diano esempio”

ultimo aggiornamento: 05/03/2020 ore 17:46

3390

coronavirus scuole chiuse brugnaro venezia uffici pubblici

Scuole chiuse da domani fino al 15 marzo, è arrivata l’ufficialità. “Per il governo non è stata una decisione semplice, abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico scientifico e abbiamo deciso di sospendere le attività didattiche da domani al 15 marzo”, ha detto il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina parlando a Palazzo Chigi pochi minuti fa.

Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia, ha intanto parlato questa sera incontrando i sindaci del territorio per un coordinamento dei piano sul contenimento del Coronavirus.


“Le città devono restare aperte e vivibili, nel pieno rispetto delle misure sanitarie, ma va usato il buon senso. E gli uffici e servizi pubblici devono dare il buon esempio. Non c’è motivo logico per esimersi dai servizi. Dobbiamo essere presenti, e seri”.

E’ questo il messaggio che il sindaco della città metropolitana di Venezia, Luigi Brugnaro, ha voluto trasmettere: “Non c’è motivo – ha aggiunto – per non presentarsi al lavoro in un servizio pubblico. Se uno dice che ha paura, allora vuol dire che non è adatto a lavorare nel pubblico”.

Quanto alla richiesta dei sindaci di un coordinamento per l’impiego della Protezione Civile, Brugnaro ha proposto di attivare una ‘cabina di regia’ presso la Città Metropolitana, in raccordo con la Prefettura.


Il sindaco ha quindi illustrato le misure straordinarie di disinfezione che Venezia ha attivato fin da subito, con interventi e squadre di pulizia dedicate le quali ogni sera sanificano tutti gli autobus e vaporetti e le fermate dei mezzi.

Stessi piani di disinfezione sono stati adottati per asili nido e scuole materne, musei, strutture pubbliche, come il Casinò municipale.

“Lunedì – ha reso noto Brugnaro – abbiamo riaperto con il solo personale tutti gli 11 musei civici. Venezia non si è arresa e non ha ‘chiuso’. Così quando di rimetteremo in moto, fra qualche settimana, o un mese, non dovremo ripartire da zero”.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Una persona ha commentato

  1. Premesso che frasi simili mi ricordano l’epoca fascista, vorrà dire che quando qualche dipendente si infetta, farà causa al Sindaco!
    Ma chi non ha paura di un’epidemia che sta facendo migliaia di morti nel mondo? ? Venezia ha forse speciali anticorpi, magari portati dai “turisti”?
    Ma stiamo scherzando? Risultano infettati dipendenti Veritas (pubblico), Medici(pubblico), Infermieri (pubblico), maestre (pubblico) magistrati, sindaci ed assessori (pure loro non adatti a lavorare nel pubblico…? Se ne devono andare a lavorare… in comuni e tribunali…privati?
    Le sue parole, come massimo tutore della salute dei cittadini, mi sconvolgono e mi sembrano al limite dell’incoscienza! Come qualche altro noto che voleva persino far aprire le scuole perché “serve coraggio” e dare senso di normalità (o per non perdere i turisti?).
    Non dimentichiamo che, nonostante diffide di venerdì 21/2, non ha voluto sospendere il carnevale (come invece fatto già dal sabato a Vicenza e Padova…!) e non ha impedito di far venire migliaia di turisti pure dal Veneto e Lombardia infettati, persino fino 24 ella domenica! E i risultati cominciamo a vederli anche all’ospedale di Venezia! Sicuri che non abbia principalmente la delega per essere tutore del turismo…?
    Non mi pare il caso, e non porta bene, durante una grave epidemia, andare a fare video cantando in campagna (sempre per tranquillizzare i turisti?), perché non si sa mai che poi si debba andare a cantare al funerale di qualcuno!
    Questo è il mio modesto pensiero, che mi pare però ben condiviso.

    Personalmente, un tutore della salute simile, anche dopo la questione irrisolta dello smog dei natanti a Venezia, non lo voglio più.

    Prof. Fabio Mozzatto
    Venezia.

Please enter your comment!
Please enter your name here