4.9 C
Venezia
giovedì 09 Dicembre 2021

Circolo Arci “Luigi Nono” nella giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

HomeGiudeccaCircolo Arci "Luigi Nono" nella giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne
la notizia dopo la pubblicità

Una giornata al femminile. Passeggiata guidata seguita dallo spettacolo "Quello che resta".

In occasione della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne il Circolo Arci “Luigi Nono” in collaborazione con la Dufrayer Dance Company e con il supporto della Municipalità di Venezia Murano – Burano, organizza nel pomeriggio di sabato 27 novembre un’attività ed un evento dedicati.

– Ore 17.00 La Giudecca e le donne

Passeggiata guidata in forma condivisa. Punto di ritrovo di fronte la chiesa di Santa Eufemia.

La Giudecca è un’isola davvero ricca di storie oltre che di scorci e angoli meravigliosi. Dedicheremo questa passeggiata alle donne, andando alla scoperta di figure femminili storiche che hanno vissuto e contribuito alla crescita dell’isola. La passeggiata sarà condotta in modo aperto, perchè di storie da raccontare ce ne sono davvero molte e saremo felici se anche chi parteciperà vorrà condividerne alcune.

– Ore 18.30 Quello che resta

La proposta dello spettacolo nasce con l’idea di portare l’attenzione, una volta in più, sul gravissimo problema della violenza contro le donne, mettendo in scena danza, musica e teatro.

Secondo l’Organizzazione delle Nazioni Unite il 70 per cento delle donne hanno sofferto o soffriranno un qualche tipo di violenza nella loro vita, indipendentemente dalla nazionalità, dalla cultura, dalla religione o dalla condizione sociale. Tant’è che oggi la violenza contro le donne non è più soltanto un problema di ordine privato e individuale, ma viene considerata come un fenomeno strutturale di cui è responsabile la società nel suo insieme. Il 25 novembre è stata istituita la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ma malgrado l’attenzione delle istituzioni internazionali, i dati della cronaca riportano ogni giorno notizie pesantissime che rendono il bilancio delle vittime in costante crescita.

Lo spettacolo di musica e danza, presentato dalla Dufrayer Dance Company, ha preso forma direttamente dalle testimonianze di alcune vittime di violenza, che hanno condiviso coraggiosamente il racconto di quanto subito. “Quello che resta”, titolo scelto per lo spettacolo parla delle violenze di ogni tipo che le donne subiscono, della loro invisibile sofferenza interiore, delle emozioni e sensazioni che vivono ma non mostrano.

In scena due donne, una ballerina e una pianista che suona dal vivo musiche di Erik Satie.

Regia e coreografia: Sylvio Dufrayer

Interprete: Alessandra Lofiego

Pianoforte: Aurora Colcera

– Ore 19.30 Momento conviviale a chiusura della serata

_

L’ingresso è gratuito

In base al Decreto-Legge 23 luglio 2021 n.105, l’accesso alle aree per gli spettacoli è consentito esclusivamente a chi è in possesso del Certificato Verde – Green Pass

_

IL CIRCOLO ARCI “LUIGI NONO”
Il Circolo Arci “Luigi Nono” è un’ associazione no profit attiva da trent’anni, che organizza e promuove iniziative rivolte principalmente ai residenti dell’isola. Tra le molte attività di tipo culturale, ludico, sportivo, di animazione territoriale, di attivazione e sostegno sociale, indimenticabili sono: gli scacchi viventi in Piazza San Marco, le 20 edizioni dei Veci Zoghi da Campo, le 12 edizioni del Festival delle Arti Giudecca Sacca Fisola e lo street basket. Nella sua sede si tengono inoltre lezioni di musica, di teatro, di cucina e di videomaking e molto altro.

 

IL CENTRO CIVICO ZITELLE
Da poco il Circolo, insieme alle altre associazioni riunite nell’ATS “Giudecca Attiva”, ha ricevuto da parte del Comune di Venezia la concessione degli spazi del CZ95 – Centro Civico Zitelle. Dallo scorso aprile lo spazio e le aree verdi circostanti sono stati teatro del progetto di rigenerazione urbana “Il Provvisorio”, che attraverso un palinsesto di eventi e attività ha coinvolto i cittadini e le associazioni locali nella riattivazione degli spazi da molto tempo in disuso.

Il Provvisorio è un’azione pilota avviata dalle associazioni Arci Giovani Luigi Nono, Baba Jaga, Circolo Fotografico la Gondola e Poveglia per tutti nell’ambito del progetto #tuttamialacittà: il Volontariato Attivo per la Rigenerazione Urbana 2020/2021 di Cavv – Csv Venezia, in collaborazione con Università Iuav di Venezia.

 

DUFRAYER DANCE COMPANY
Compagnia di danza contemporanea, creata nel 1985 da Sylvio Dufrayer, danzatore e coreografo brasiliano dopo una lunga esperienza di lavoro nelle principali compagnie di danza brasiliane.

Il suo linguaggio creativo parte da una ricerca del movimento, dove la segmentazione, la frammentazione e la dinamica, sono elementi chiave per svolgere un linguaggio nel quale il corpo arriva a stabilire una sua propria “partitura”. Questo permette di imprimere nelle sue opere coreografiche, una qualità drammaturgica che crea interazione con altri tipi di arte formando un cosiddetto dialogo multidisciplinare.

continua a leggere dopo la pubblicità

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Donna morta dopo 4 vaccini, figli: “A noi chiesto niente”, l’ospedale: “C’è il consenso informato”

La signora aveva fatto un ictus a marzo, dopo la prima coppia di vaccini. Ne avrebbe poi ricevuto altri due secondo la denuncia dei figli.

Donne sputano la comunione, altre sputano sul Cristo. Nelle chiese si moltiplicano le profanazioni

Oltraggi e profanazioni nelle chiese veneziane pare siano molto più frequenti di quanto si immagini. Altri episodi che, seppur meno gravi, testimoniano della situazione che si vive nelle chiese del centro storico veneziano, affollate da fedeli ma anche da turisti.

“Far pagare spese sanitarie a chi non si vaccina: proposta oscena”. Lettera

La proposta di far pagare le cure sanitarie a chi si ammala dopo aver rifiutato il vaccino è oscena: "E le altre malattie?"

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

A Venezia turisti come prima della pandemia “Necessari trasporti adeguati”

"Venezia è ai livelli pre-pandemia di turisti: biglietterie, bus, pontili, vaporetti pieni, i lavoratori devono tornare a condizioni normali"

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

Venezia, come si aggirano i divieti. Anziani che fingono stretching, passeggiate di coppia, di gruppo, ecc

Un normale pomeriggio veneziano primaverile, come se il coronavirus non esistesse. È questa la situazione di venerdì 10 aprile incontrata scendendo a piedi da Sant'Elena dove il parco è ancora quasi normalmente frequentato anche da bimbi con genitori. In via Garibaldi,...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...