20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Christian Dior & Moi, lo stilista innamorato della moda e delle donne

HomeLibri, recensioni e nuove usciteChristian Dior & Moi, lo stilista innamorato della moda e delle donne

copertina Christian Dior e Moi

Arriva nelle librerie italiane grazie a Donzelli Editore, per la prima volta tradotta dal francese, l’autobiografia di uno degli stilisti più affermati, apprezzati e conosciuti al mondo: Christian Dior. Narrando le sue origini e la nascita e sviluppo della maison, il celebre designer mette a disposizione di tutti, in particolare di chi ama la moda, i suoi segreti, i suoi consigli e alcuni aneddoti della sua vita, pubblica e privata.

In ‘’Christian Dior & Moi’’, lo stilista racconta dei suoi natali in Normandia e dell’infanzia e vita a Parigi, dove, dopo aver lasciato gli studi, inseguì la sua vocazione artistica, nel clima fervente della capitale. Entrò quasi per caso nella maison di Lucien Lelong e fu dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, nell’ottobre del 1946, che fondò la sua casa di moda in rue de la Montaigne e in poco meno di un anno il successo lo portò ad aprire anche una filiale a New York.
La sua fu una rivoluzione nel campo della moda, che il designer di fama mondiale decise di raccontare proprio in questa autobiografia, descrivendo il dietro le quinte: dal lavoro creativo alla confezione degli abiti e dai capricci delle modelle a quelli del mercato e delle clienti.

In terza persona, così decise di rivelarsi agli altri, lo stilista. Christian e Christian Dior, due figure che lui stesso definì distinte l’una dall’altra. Lui più intimo, solitario e amante del silenzio, il Dior stilista invece, mondano, a suo agio tra la gente e spavaldo. ‘’Perché a ben vedere, tutto ciò che è stata la mia vita – che io lo voglia o no – si è espresso nei suoi abiti’’.

La semplicità e l’umiltà del Dior persona più che personaggio, sono le caratteristiche che traspaiono di più dall’autobiografia; ‘’La mia aspirazione: essere definito un buon artigiano’’ e questa frase ne è l’esempio più eclatante. In essa è racchiusa tutta la passione dello stilista per i suoi abiti, per l’eleganza, il lusso e per l’artigianalità, la voglia di creare per le sue clienti, parigine e di tutto il mondo, vestiti semplici, ma sensazionali.

La figura femminile fu proprio una delle costanti della sua vita e a prevederlo fu una veggente, che gli disse: ‘’Ti troverai senza denaro, ma le donne ti aiuteranno e determineranno il tuo successo. Dalle donne trarrai grandi profitti e dovrai fare numerose traversate oceaniche’’. Si attorniò di signore e signorine, tra responsabili, première, lavoranti, mannequin e clienti, che fecero la sua fortuna. La pubblicità e la riconoscenza mondiale, vennero poi, senza cercarle, perché Dior non amava il clamore e proprio riguardo alle conferenze stampa, confessò quasi di sentirsi sempre come un ‘’imputato’’ durante un processo.

Questa è solamente una delle similitudini usate dallo stilista per affascinare ed avviluppare il lettore, ciò che stupisce del libro è infatti l’abilità, oltre che con i bozzetti e l’organizzazione della sua maison, che Dior, dimostrò nello scrivere. Grazie agli aneddoti e alle metafore infatti, sin dal primo capitolo fino all’ultimo, sembra di essere capitati in una favola, con i suoi lati positivi e negativi.

Il volume ha infatti quella capacità di far entrare il lettore in un mondo in cui pochi possono mettere piede, Dior apre le porte del suo palazzo e lo fa esplorare, dimostrando gli aspetti più belli e quelli meno belli della moda, ma non solo, anche della sua vita, provando al lettore come egli si sia costruito da solo, partendo dal basso, costretto dalla guerra e dalla povertà e lanciando anche un messaggio di speranza, dando consigli a chi volesse tentare di percorrere i suoi passi.

‘’Christian & Moi’’ vademecum di vita, ritratto veritiero ed umile di un sarto artista, che amava la moda e le donne, è una delle letture rilassate e sognatrici che l’estate offre all’intero universo femminile. Imperdibile!

Alice Bianco

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.