lunedì 17 Gennaio 2022
2.6 C
Venezia

Basta considerare Chioggia Cenerentola della Provincia di Venezia. Di Mauro Armelao (*)

HomeChioggiaBasta considerare Chioggia Cenerentola della Provincia di Venezia. Di Mauro Armelao (*)

Senza voler entrare nel merito di quanto accaduto la notte di Ferragosto nel nostro Lungomare, teatro di un’aggressione ai danni di una giovane ragazza residente a Chioggia ad opera presumibilmente di alcuni cittadini rom, non posso accettare il fatto che durante la riunione tecnica di coordinamento, presieduta dal Prefetto di Venezia, si sia esclusa totalmente la nostra città nella ripartizione dei 12 agenti di Polizia.
Non possiamo abbandonare il territorio clodiense affidando la sicurezza alla fortuna.
Maggiori risorse umane, da impiegare come potenziamento durante la stagione estiva, non solo vanno ad aumentare la prevenzione di un territorio vasto come il nostro, ma contribuiscono sensibilmente a ridurre i tempi di intervento in caso di necessità.

Inutile nascondersi, Chioggia è una città che ha bisogno di più risorse per tutto il periodo estivo.
Entro il primo trimestre di ogni anno, il Sindaco di Chioggia dovrebbe incontrare il Prefetto di Venezia portando tutti i presidenti delle categorie economiche della città (sempre sensibili ai temi legati alla sicurezza, nessuno escluso, per far fronte comune affinché anche Chioggia sia tenuta in considerazione e le sia data la giusta attenzione.
Non è questo il momento di abbassare la guardia.
Una cosa è certa, la nuova Amministrazione Comunale, da subito, dovrà studiare in fretta la fattibilità di aumentare l’organico della Polizia Locale, facendo oltretutto assunzioni a tempo determinato per il periodo di giugno-luglio-agosto.

È molto importante, impiegare il personale sulle spiagge in modo da essere pronti a fronteggiare la piaga del commercio abusivo.
Una vera e propria task force, che non lasci alcuna tregua ai commercianti abusivi.
Non è più pensabile che a causa del poco organico a disposizione la Polizia Locale in piena estate chiuda i battenti alle ore 20.
Per prevenire tutti quegli episodi di disturbo e degrado, denunciati dalla cittadinanza e dalle categorie, bisogna fare in modo che ci sia maggior efficienza negli interventi consoni alla polizia locale, utilizzando così Polizia e Carabinieri per interventi delicati ed urgenti che non sempre, per i motivi sopracitati, riescono ad adempiere con la massima efficacia.

(*) Mauro Armelao
Candidato Sindaco
LEGA – SALVINI PREMIER di Chioggia

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione Venezia
Dalla redazione di Venezia. Per comunicare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Mi pare che ormai il tema della sucurezza stia degradando in tutti i territori.
    Ci sarebbe bisogno di un serio esame di coscienza di tutti fli apparati secondo me

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Il Mose vince: Venezia “asciutta”. Perché la conferma tarda ad arrivare

L'acqua alta a Venezia non è arrivata: la marea ha toccato a Lido 138 cm. ma le paratie del Mose alle 18.40 di lunedì erano già issate

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Ovovia, il Comune di Venezia vuole i danni (video della traversata)

L’Ovovia del Ponte di Calatrava e la sua rimozione: il Comune chiama in causa per danni i progettisti e le imprese costruttrici.

“L’attuale modello economico è basato sull’assembramento: la IV ondata ve la siete cercata”. Lettere

"Nessuno ha mai controllato il rispetto delle regole negli alberghi di Venezia"

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

“Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Lettere

In risposta alla lettera “Venezia è ingorda di denaro. Sarebbe l’ora di un progetto sostenibile”. Mi si spezza il cuore ogni volta che vado a Venezia. La mia città dove sono nata e cresciuta e che amo profondamente. Vivo in terraferma da...

Chi volontariamente non si vaccina ruba un pezzo di probabilità di evitare la dissoluzione del genere umano. Lettere

Con la propaganda No-Vax io non riesco a discutere né a confrontarmi perché si tratta di un Extramondo *(una specie di Vandea del XXI secolo)* nel quale non riesco neanche a respirare. La Storia non si muove in senso vettoriale ma circolare...

Aveva fermato la rapina in banca, guardia giurata condannata e deve risarcire il ladro

Lui una guardia giurata, Marco D. L'altro un rapinatore, Giorgio A., preso mentre fuggiva con il bottino dalla banca Unicredit di Cavallino Treporti che aveva appena assaltato con alcuni complici. Una storia che va avanti da 10 anni nei corridoi e nelle...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Pipì in calle e bottiglie di vetro vicino a un monumento: multa e daspo per 4 giovani

Multa e daspo per quattro giovani in campo Santa Margherita a Venezia per comportamenti che violavano il Regolamento di Polizia urbana.

Ponte della Costituzione scivoloso, altri lavori. Amore-odio dei veneziani per il Ponte di Calatrava

Ancora guai per il Ponte della Costituzione progettato dall’architetto Santiago Calatrava, che tanto ha fatto discutere i cittadini veneziani, che hanno prima incontrato e poi vissuto gli effetti di un’opera che è costata 11 milioni di euro. Il Ponte era entrato nell’immaginario...

No Vax passano alle minacce: lettera con proiettile a dottoressa di Padova

No Vax passano alle minacce: l'immunologa Viola a Padova finisce sotto scorta a causa di una lettera con proiettile. C'è grande riserbo dagli inquirenti ma si è saputo che la lettera di minacce No vax conteneva un proiettile ed è stata...