Cede lucernario mentre insegue i ladri, carabiniere muore in servizio

ultimo aggiornamento: 11/01/2016 ore 07:38

116

Cede lucernario mentre insegue i ladri, carabiniere muore in servizio

Gianluca Sciannaca, carabiniere, appuntato dei Carabinieri di Militello val di Catania, è morto oggi in servizio nell’adempimento dei suoi doveri.
Sciannaca ha perso la vita in seguito ad un incidente avvenuto mentre con alcuni colleghi stava svolgendo un sopralluogo in un’abitazione di Ramacca, in provincia di Catania, dove era stato tentato un furto.

Verso le 18.30 di ieri sera assieme a due colleghi – il comandante della Stazione di Ramacca maresciallo Luigi Antonino e l’appuntato Calogero di Dio – Sciannaca è intervenuto in un’abitazione in via Giusti, dopo aver ricevuto la segnalazione della presenza di due persone sospette all’interno dell’appartamento.


I tre carabinieri, arrivati sul posto, ispezionavano l’abitazione, presupponendo la presenza dei sospetti ancora
all’interno. Mentre l’appuntato Di Dia rimaneva nei pressi dell’ingresso dell’edificio, Sciannaca e Antonino salivano ai piani superiori verificando che i ladri avevano tentato di forzare una cassaforte. Improvvisamente, nel solaio, la pavimentazione di un lucernario in vetro è andata in frantumi facendo precipitare nella tromba delle scale il carabiniere che è caduto da un’altezza di 12 metri. I soccorsi sono scattati immediatamente ma l’appuntato è spirato durante il trasporto per l’ospedale di Caltagirone.

Gianluca Sciannaca aveva 41 anni, lascia i genitori, un fratello e una sorella.
I colleghi e gli amici lo ricordano per il particolare attaccamento all’Arma e per i suo senso del dovere.
I funerali dell’appuntato di svolgeranno lunedì alle 12.00, nella Chiesa di San Benedetto di Militello Val di Catania, alla presenza del Comandante generale dei Carabinieri Tullio Del Sette.

Paolo Pradolin
10/01/2016


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here