1.2 C
Venezia
martedì 07 Dicembre 2021

Casinò di Venezia, M5S: cronaca di un fallimento annunciato e quel direttore che guadagna più di Obama

HomeLettereCasinò di Venezia, M5S: cronaca di un fallimento annunciato e quel direttore che guadagna più di Obama
la notizia dopo la pubblicità

Casinò di Venezia, M5S

Il M5S di Venezia condanna fermamente la disastrosa situazione alla quale è stato condotto il Casinò di Venezia.

CdVG S.p.A., la società che gestisce la casa da gioco comunale, potrebbe rimanere infatti senza una sede a causa del fallimento della società immobiliare CMV S.p.A., la “bad company” alla quale sono stati trasferiti i debiti del Casinò. È una situazione assurda, che però noi avevamo denunciato fin dall’inizio, fin da quando questa Amministrazione di “curatori fallimentari” ha cercato, insieme al management, di far credere che il Casinò avesse dei debiti soltanto per l’eccessivo costo del lavoro. Il ché è anche vero ma non è certo l’unico motivo.

La verità è che il Comune ha utilizzato il Casinò come una sorta di bancomat dal quale ha prelevato, per molti anni, più di quanto il Casinò riuscisse a fruttare. Nel 2004, ad esempio, si è avuta una perdita di poco meno di 3 milioni di euro ma se ne sono prelevati, come corrispettivo, quasi 100. O ancora nel 2011, si è registrata una perdita di 16 milioni di euro ma un corrispettivo pagato pari a 75 milioni.

E non è vero neppure che, attualmente, il Casinò produca debiti per la collettività; nonostante la crisi abbia infatti fatto abbassare gli introiti, il Casinò guadagna ancora parecchi milioni di euro.

Tutto questo era stato illustrato al Ministro dell’Interno, attraverso interrogazione del deputato locale M5S Marco Da Villa, ma Alfano non ha fornito alcuna risposta ed ha autorizzato la concessione della gestione ai privati, credendo quindi alle favole narrate dal centrosinistra.

La situazione attuale di crisi è figlia delle spericolate operazioni societarie compiute da questa Amministrazione, e da quelle che l’hanno preceduta. Basti pensare all’investimento “a perdere” col Casinò di Malta, al no-sense delle tariffe di listino applicate dalla società controllata Meeting & Dining alla società madre, alle speculazioni immobiliari su terreni agricoli nell’area di Tessera (non proprio il core-business di una casa da gioco), alle sponsorizzazioni “a pioggia” di questo o quel soggetto in base alle direttive del politico di turno, alla recente suddivisione in due distinte società della casa da gioco, alle consulenze, pagate profumatamente, alla società KPMG per una valutazione del valore della casa da gioco pilotata dal Comune o ancora il mancato ricambio del fallimentare Direttore Generale, Vittorio Ravà, (pagato più di Obama) solo perché quest’ultimo rispondeva alle minacce di sostituzione con velate minacce di rivelare le pressioni ricevute dalle forze politiche di maggioranza per effettuare assunzioni clientelari (effettivamente il Casinò, con poco più di 600 dipendenti, ha bisogno ancora di personale!).

Il M5S contesta altresì la finta opposizione di centro-destra che, in questi anni, ben poco ha fatto e detto sulla malagestione del Casinò. Anzi, varie figure d’area sono state nominate negli organi di governo della Casa da Gioco (l’ex presidente Mauro Pizzigati, nominato da Cacciari, o l’ex consigliere di amministrazione ed attuale membro del collegio sindacale, Alessandro Danesin, già parlamentare PDL).

Gruppo di Lavoro BILANCIO & PARTECIPATE
Movimento 5 Stelle di Venezia

[22/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

“Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Lettere

"L'unica ricchezza per Venezia è il turismo e un turismo molto sostenuto è l'unico che può dare delle entrate a tutti".

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

“Si parla tanto di spopolamento di Venezia, ma la città perde meno abitanti di prima”. Lettere

In riposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei 'venezianassi' ". Vedo, purtroppo, che ancora una volta si punta il dito contro questo mostro delle locazioni turistiche senza mai vedere tutto l’insieme. Chiedo al prof. Mozzatto che faccia meglio i compiti prima...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

Escort: quello che i veneziani vogliono. I racconti di Silvia, escort di Venezia

Chi sono i clienti delle escort a Venezia? Lo racconta una delle prime escort in classifica del sito di Escort Advisor, il primo sito di recensioni di escort in Europa. Silvia di Venezia, che esercita la professione nella città lagunare da...

Weekend di sofferenze a Venezia. Alla Celestia visitatori della Biennale opprimono i residenti

L'ultimo weekend a Venezia ha portato un flusso eccezionale di persone. I numeri ufficiali si sapranno più avanti ma per chi abita in città non ce n'è bisogno: la prima settimana estiva ha visto la città assalita da turisti, vacanzieri e...

Walter Onichini è in carcere, Zaia: “Mattarella conceda la grazia”

Caso Onichini: Zaia chiede la grazia per il macellaio che è in carcere per aver sparato al ladro. "Mi rivolgo al capo dello Stato e chiedo che venga concessa la grazia a Walter Onichini", sono state le parole del presidente della Regione...

Automobilista litiga con ciclisti, fa inversione e li mette sotto come birilli

Litigio tra un gruppo di ciclisti ed un automobilista che li stava superando. L'automobilista fa inversione di marcia con l'automobile, punta dritto gli uomini in bici e li colpisce come birilli. Ne mette sotto due prima di fuggire. Uno degli uomini è...

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...