5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
18.6 C
Venezia
sabato 15 Maggio 2021

Capodanno: New York “salva” la Sfera. Gloria Gaynor canta “I will survive”

HomeCapodannoCapodanno: New York "salva" la Sfera. Gloria Gaynor canta "I will survive"

Capodanno: fingiamo di dimenticare le tragedie che ci hanno accompagnato negli ultimi mesi e cerchiamo di trovare un barlume di festa. Esorcizziamo la paura del 2020 abbracciando con entusiasmo positivo il nuovo anno sperando che sia di buon auspicio.
New York a Times Square onora gli ‘eroi’ del Covid e salva il rito della Sfera con una festa in piazza per pochi intimi dopo le folle oceaniche del passato.
Dopo decenni, Times Square resterà chiusa al pubblico la notte di Capodanno, ospitando e onorando solo alcune decine di lavoratori in prima linea nella pandemia insieme alle loro famiglie, unici spettatori ammessi vicino al palco con mascherina e distanziamento sociale.
Ma la festa, nel teatro di una delle principali celebrazioni di fine anno dal 1904, quando centinaia di migliaia di persone si radunarono qui per assistere ai fuochi d’artificio, non ha voluto rinunciare al rito della discesa della grande sfera di cristallo che

scandisce il contro alla rovescia verso l’anno nuovo. Una tradizione interrotta solo nel 1942 e nel 1943, durante la seconda guerra mondiale, quando le illuminazioni erano vietate per proteggersi da eventuali attacchi aerei.
Sarà solo in versione “più intima”: la polizia ha già ammonito di non tentare neppure di avvicinarsi a Times Square, che sarà blindata con la chiusura delle strade dell’area circostante e la limitazione della circolazione pedonale a partire dalle 15 (le 21 in Italia).
Ospiti presenti pochissimi: selezionati per partecipare alla festa ci sono un pediatra dell’Elmhurst Hospital, un ospedale pubblico travolto dalla pandemia, un autista che consegna pizze ammalatosi di Covid e Ronald Colbert, un operatore del ferry di Staten Island Ferry che ammirera’ il suo 40/mo ‘ball drop’.
Musica e balli (virtuali) con i live di:

Jennifer Lopez, Billy Porter, Cyndi Lauper e Gloria Gaynor, che canterà il simbolico brano “I Will Survive”, un classico diventato l’inno contro il virus.

(foto da archivio)

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor