4.3 C
Venezia
domenica 24 Gennaio 2021

Caos prenotazioni all’Ulss 3 Serenissima, c’è chi sceglie la sanità privata

Home Ulss 3 Serenissima (ex Ulss 12 Veneziana) Caos prenotazioni all'Ulss 3 Serenissima, c'è chi sceglie la sanità privata
sponsor

Ulss 3 Serenissima, assemblea sindacati per le gravi carenze di organico

sponsor

Sul fronte del caos sulle prenotazioni di visite mediche, l’Ulss 3 Serenissima risponde alla pioggia di critiche che sono arrivate con il ritorno all’attività “normale”.

commercial

Come noto, nei giorni scorsi migliaia di utenti non sono riusciti ad accedere al servizio, ad esempio restando ore al telefono per tentare di parlare con un operatore per poi, dopo lunghe attese, sentire “cadere la linea” quando finalmente era arrivato il loro turno telefonico. La vicenda è stata ampiamente riportata dalla stampa locale ieri e oggi.

Disagi prevedibili e ora noti, come sottolinea la Cgil, che non sono stati affrontati e risolti. Come quello, ad esempio, delle telefonate ‘a pagamento’ per il paziente. Chiamando Chioggia per una prenotazione, per il fatto di dire “Pronto…?” qualcuno guadagna con lo ‘scatto alla risposta’.

L’Ulss 3 intanto ha fatto sapere che:

“Come più volte ribadito in questi giorni, l’Ulss 3 Serenissima ha messo in campo tutte le strategie per far fronte al raddoppio delle chiamate ai call center del Cup, arrivate con l’affievolirsi dell’emergenza epidemiologica. La congestione del traffico telefonico è dovuta soprattutto al fenomeno delle chiamate ripetute da parte degli utenti, che non trovando immediatamente risposta effettuano a distanza di pochi minuti numerose telefonate. Al raddoppio delle telefonate si è risposto raddoppiando (in alcuni casi triplicando) le linee telefoniche, da 105 a 270, e aumentando il personale all’altro capo del telefono. Le linee telefoniche bidirezionali attive sono passate da 60 a 120 nel distretto di Venezia-Mestre, con 43 operatori disponibili; da 30 a 90 nel distretto di Mirano-Dolo, con 32 operatori in campo; da 15 a 60 nel distretto di Chioggia.

Una volta presa la linea, un nuovo messaggio raccomanda ora agli utenti, nel caso in cui non riescano a parlare subito con l’operatore, di lasciare il loro recapito telefonico senza effettuare ulteriori telefonate: l’Ulss si impegna a ricontattarli tutti entro massimo 48 ore”.

Nell’attesa di verificare che tutto sia finalmente funzionale ai bisogni di visite ed esami dei malati, sarebbe interessante capire come mai il normale afflusso “post-Covid” non fosse stato previsto.
Ormai si può dire che tutte le normali attività sono tornate all’operatività con i rispettivi clienti-utenti. Non si capisce perché in Ulss non si pensava dovesse succedere alle prestazioni sanitarie da prenotare.

Anzi, viene stato fatto notare: dopo la sospensione di tutte le attività durante il lockdown, era ampiamente prevedibile, che in fase di ripresa, alle nuove richieste per visite si sarebbero sommate le vecchie sospese per l’emergenza sanitaria.

Il servizio delle prenotazioni è appaltato da molti anni, per l’Ulss non dovrebbe essere stato un grande problema dare istruzioni ad una ditta esterna. L’azienda sanitaria può contare su una vasta schiera di direttori, responsabili, coordinatori, ecc, tutti preparati e competenti, non si comprende quindi come mai si attendano con sprovvedutezza eventi ampiamente prevedibili per poi porvi rimedio.

L’Ulss 3 Serenissima fa inoltre sapere che:

“È stata comunque riaperta per gli utenti anche la via tradizionale della prenotazione agli sportelli, sia nelle sedi ospedaliere che in quelle distrettuali. Da ieri, negli orari di apertura, si può accedere liberamente agli sportelli senza la necessità di prenotare un appuntamento. Solo all’Ospedale dell’Angelo, stamattina (martedì, ndr), sono state effettuate 258 prenotazioni e 299 operazioni di cassa. Sette gli operatori presenti”.

258 prenotazioni – si può riflettere – diviso 7 operatori in servizio fanno 36 prenotazioni a testa. Spalmate su 10 ore (l’orario è 08-18) fanno 3,6 prenotazioni fatte da ogni operatore in un’ora. Forse qualche margine di miglioramento ci sarebbe anche su questo fronte.

In uno scenario del genere pende un arretrato di oltre 50.000 visite e prenotazioni di prestazioni da recuperare perché sospese o congelate causa Covid. Ad esse si sommano le nuove richieste di persone che stanno male o hanno bisogno per esigenze emerse negli ultimi tempi.

La strada vista come unica soluzione da molti? Il ricorso al privato.
Visita ottenuta in tempi brevi senza disguidi o disservizi, per così dire: appuntamento sicuro in pochi giorni a fronte di una spesa media di 100-200 euro.

E’ molto, ma nemmeno il ticket del SSN è gratis. Anzi.
Con tutte le incertezze di cui sopra.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Una persona ha commentato

  1. Buona sera ho letto la notizia sulle prenotazioni di visite. Volevo fare presente che ho tentato di fare una prenotazione con ticket, purtroppo non ho avuto risposta né sono stata richiamata. Guarda caso ho provato a chiamare per prenotazione privata ed hanno risposta immediatamente. Una vergogna. Questo è successo con ulss di camposampiero.

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...
commercial

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...
sponsor

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...
commercial

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto: la mappa aggiornata

Terremoto, i comuni più a rischio in Veneto sono 11. La mappa delle zone sismiche della regione è stata aggiornata dalla giunta regionale, su...

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.