Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
12.5C
Venezia
giovedì 04 Marzo 2021
HomeNotizie NazionaliCaldo e attività sportiva: l'importanza di bere e idratarsi

Caldo e attività sportiva: l’importanza di bere e idratarsi

Caldo e attività sportiva: l'importanza di bere e idratarsi

Le Olimpiadi di Rio 2016 sono alle porte e gli atleti, dopo venti giorni di isolamento, fremono in vista di una sfida che potrebbe arricchire il loro medagliere e farli entrare nella storia.

In questo periodo, che vede protagonista lo sport ai massimi livelli, è fondamentale ribadire quanto una regolare attività fisica, anche di intensità moderata, sia importante per tutti. È noto, infatti, che contribuisce a migliorare la qualità della vita con effetti positivi sulla salute fisica e psichica. Al contrario, la scarsa attività è implicata nell’insorgenza di alcuni tra i disturbi e le malattie oggi più frequenti: dal diabete di tipo 2 alle malattie cardiocircolatorie fino ai tumori.

Le imprese in cui si cimenteranno i grandi atleti in queste settimane potrebbero essere uno stimolo per gli italiani che, in parte, si dimostrano ancora eccessivamente sedentari.

Lo Studio PASSI 2012-2015 dell’Istituto Superiore di Sanità evidenzia, infatti, che la popolazione italiana si distribuisce quasi equamente fra i tre gruppi di fisicamente attivi, parzialmente attivi e sedentari. La sedentarietà è associata all’avanzare dell’età, al genere femminile, a uno status socioeconomico più svantaggiato, per difficoltà economiche o basso livello di istruzione. Maglia nera al Sud Italia (eccezion fatta per Molise e Sardegna) rispetto al Centro e al Nord.

Lo sport quindi andrebbe incentivato a tutti i livelli ma va praticato con alcuni accorgimenti, a partire dal dare spazio ad una corretta idratazione. Bere acqua preserva l’integrità fisica e influenza le performance: è di certo un “gesto vincente” per i grandi campioni dello sport ma anche per tutti coloro che praticano una moderata attività fisica.

Innanzitutto è consigliabile bere già nella fase preparatoria ma soprattutto non dimenticarsi di assumere acqua durante gli allenamenti: la qualità e il recupero saranno migliori.

“Va ricordato che con il sudore non si perdono solo liquidi ma anche sali minerali, circa 1,5 g ogni litro. Per un reintegro idrico rapido è bene bere acque con un apporto salino contenuto perché assimilabili in tempi molto veloci” – suggerisce il Dottor Alessandro Zanasi, esperto dell’Osservatorio Sanpellegrino e docente all’Università di Bologna.

Diversa invece la tipologia di acqua consigliata al termine dell’attività fisica: “Sono da privilegiare acque minerali con un residuo fisso più elevato che permettono un maggior apporto di sali, la cui assimilazione avviene in tempi più lunghi, quindi ideali per il recupero” – raccomanda Zanasi.

La quantità di acqua necessaria varia con lo sport praticato, la sua durata e le condizioni climatiche: si va da 1 litro e mezzo a 3 al giorno. Soprattutto negli sport di lunga durata, come ad esempio la marcia, oppure quelli praticati all’aperto come il beach volley occorre bere continuamente piccole quantità di acqua, ad esempio un bicchiere ad intervalli regolari, anticipando la comparsa dello stimolo della sete.

Consigli preziosi quindi non solo per chi pratica sport per professione ma per tutti. Mantenersi idratati è fondamentale prima, durante e dopo qualsiasi tipo di attività fisica: per chi va in palestra, per chi fa jogging ma anche nelle passeggiate all’aperto.

SANPELLEGRINO
Sanpellegrino è l’azienda leader nel campo del beverage in Italia, con acque minerali, aperitivi analcolici, bibite e tè freddi. I suoi prodotti, sintesi di benessere, salute ed equilibrio, sono presenti in 145 Paesi attraverso filiali e distributori sparsi nei cinque continenti.
Sanpellegrino, come principale produttore di acqua minerale, è da sempre impegnata per la valorizzazione di questo bene primario per il Pianeta e lavora con responsabilità e passione per garantire a questa risorsa un futuro di qualità. Un impegno che passa anche attraverso la promozione dell’importanza di una corretta idratazione: Sanpellegrino infatti sostiene e diffonde i principi di benessere psico-fisico legati al corretto consumo di acqua, facendosi portavoce dell'”educazione all’idratazione” attraverso un programma che promuove il consumo quotidiano della corretta quantità di acqua, a seconda delle diverse esigenze e stili di vita.

04/08/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...