19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Bettin di nuovo minacciato di morte: ‘Il Parco della Laguna si farà’

HomeNotizie Venezia e MestreBettin di nuovo minacciato di morte: 'Il Parco della Laguna si farà'

gianfranco bettin comune di venezia

Riceviamo e pubblichiamo, da parte dell’assessore all’ambiente del Comune di Venezia.

Questa mattina, accompagnate da atti vandalici, sono ricomparse sul muro prospiciente il canale tra Murano e Burano, sull’isola di San Giacomo in Paludo, scritte insultanti contro di me e contro il nascente Parco della Laguna.

Erano già comparse, per essere poi cancellate, nelle settimane scorse.

Nei giorni scorsi, invece, ho ricevuto direttamente a casa intimazioni a non procedere con l’istituzione del Parco insieme a pesanti minacce di morte accompagnate da altre odiose minacce contro mia madre, come già era accaduto lo scorso anno ad opera presumibilmente, in quel caso, di delinquenti comuni. In questo caso – povera vecchia cara madre mia, questi infami hanno dichiarato “aperta la caccia” anche a lei.

Tutti questi fatti sono stati da me documentati e denunciati alla Polizia di Stato anche se su di essi ho mantenuto il riserbo. Ora, tuttavia, è impossibile passare sotto silenzio l’ulteriore salto di qualità di questi farabutti, tra minacce insulti e vandalismi.

Il fatto, poi, avviene a poche ore dall’inquietante incendio doloso appiccato alla pineta attorno al Teatro Marinoni al Lido, che ospita una significativa esperienza di autogestione con la quale l’assessorato all’Ambiente collabora. E’ evidente che c’è chi pretende di fare quello che vuole in laguna, infischiandosene di regole e tutele e che vede nel Parco un ostacolo ai propri interessi.

Il confronto sul progetto di Parco è stato, in realtà, molto aperto e civile fino a questi eventi. Le stesse associazioni di cacciatori, le più contrarie alla proposta, si sono confrontate correttamente, nella loro stragrande maggioranza. Sola eccezione, chi da mesi racconta falsità e cerca di suscitare rivolte che non hanno ragione di essere, trattandosi di un parco che concilia in modo equilibrato le attività umane e l’ecosistema e che, al contrario, valorizzerà la comunità lagunare dandole nuove risorse e nuovi strumenti di rilancio socioeconomico. Ma gli interessi loschi che questi figuri rappresentano non si accontentano, voraci come sono.

Chiederò di NON cancellare le scritte, che considero una medaglia al mio impegno e a quello del Comune di Venezia. Avendone viste ben altre, non mi lascerò certo intimidire da questi cialtroni vigliacchi, e spero che nemmeno il consiglio comunale si lascerà mettere da essi sotto ricatto. Il Parco nascerà e rappresenterà una svolta epocale e benefica per la laguna e tutta la sua comunità.

Gianfranco Bettin

[17/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.