1.2 C
Venezia
martedì 07 Dicembre 2021

Bettin di nuovo minacciato di morte: ‘Il Parco della Laguna si farà’

HomeNotizie Venezia e MestreBettin di nuovo minacciato di morte: 'Il Parco della Laguna si farà'
la notizia dopo la pubblicità

gianfranco bettin comune di venezia

Riceviamo e pubblichiamo, da parte dell’assessore all’ambiente del Comune di Venezia.

Questa mattina, accompagnate da atti vandalici, sono ricomparse sul muro prospiciente il canale tra Murano e Burano, sull’isola di San Giacomo in Paludo, scritte insultanti contro di me e contro il nascente Parco della Laguna.

Erano già comparse, per essere poi cancellate, nelle settimane scorse.

Nei giorni scorsi, invece, ho ricevuto direttamente a casa intimazioni a non procedere con l’istituzione del Parco insieme a pesanti minacce di morte accompagnate da altre odiose minacce contro mia madre, come già era accaduto lo scorso anno ad opera presumibilmente, in quel caso, di delinquenti comuni. In questo caso – povera vecchia cara madre mia, questi infami hanno dichiarato “aperta la caccia” anche a lei.

Tutti questi fatti sono stati da me documentati e denunciati alla Polizia di Stato anche se su di essi ho mantenuto il riserbo. Ora, tuttavia, è impossibile passare sotto silenzio l’ulteriore salto di qualità di questi farabutti, tra minacce insulti e vandalismi.

Il fatto, poi, avviene a poche ore dall’inquietante incendio doloso appiccato alla pineta attorno al Teatro Marinoni al Lido, che ospita una significativa esperienza di autogestione con la quale l’assessorato all’Ambiente collabora. E’ evidente che c’è chi pretende di fare quello che vuole in laguna, infischiandosene di regole e tutele e che vede nel Parco un ostacolo ai propri interessi.

Il confronto sul progetto di Parco è stato, in realtà, molto aperto e civile fino a questi eventi. Le stesse associazioni di cacciatori, le più contrarie alla proposta, si sono confrontate correttamente, nella loro stragrande maggioranza. Sola eccezione, chi da mesi racconta falsità e cerca di suscitare rivolte che non hanno ragione di essere, trattandosi di un parco che concilia in modo equilibrato le attività umane e l’ecosistema e che, al contrario, valorizzerà la comunità lagunare dandole nuove risorse e nuovi strumenti di rilancio socioeconomico. Ma gli interessi loschi che questi figuri rappresentano non si accontentano, voraci come sono.

Chiederò di NON cancellare le scritte, che considero una medaglia al mio impegno e a quello del Comune di Venezia. Avendone viste ben altre, non mi lascerò certo intimidire da questi cialtroni vigliacchi, e spero che nemmeno il consiglio comunale si lascerà mettere da essi sotto ricatto. Il Parco nascerà e rappresenterà una svolta epocale e benefica per la laguna e tutta la sua comunità.

Gianfranco Bettin

[17/04/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

No Vax in strada a Verona, c’è anche il prete: “Draghi e Brunetta, andrete all’inferno”

No Vax e proteste a Verona: in mille in corteo tra cui anche un sacerdote no vax. Si è svolto infatti oggi l'ennesimo pomeriggio di protesta da parte degli schieramenti No Green Pass - No Vax a Verona, dove si sono...

Festa riuscita? Ve la racconto io la festa: un Rave in via Garibaldi. Lettere

Gentile direttore, vorrei sapere perché tutti contribuiscono a portare avanti questa farsa degli eventi in sicurezza quando invece è solo un'attività di facciata. Situazione di questa notte: un esercito di agenti a controllare che i residenti si posizionassero diligentemente entro gli spazi...

Vaporetti Actv Venezia: torna la Linea 2 fino a Lido

Actv implementa più corse: Linea 2 adesso arriva fino a Lido e ci sono corse supplementari 5.1 2 5.2.

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Dottoressa di base No Vax sospesa: paese senza medico

La dott. Dina Sandon è sospesa come medico di base dall'Ulss di Padova privando la comunità di Cervarese Santa Croce della sua assistenza

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Tornelli a Venezia per gli arrivi: a volte ritornano

Con il turismo che ha ripreso e le folle a Venezia si ripropone il problema del controllo dei flussi. Ritornano i tornelli che non saranno come quelli installati nel 2018 ai piedi dei ponti di Calatrava e degli Scalzi in previsione...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...