10.1 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Beppe grillo al Senato ieri, ed è subito show

HomeNotizie NazionaliBeppe grillo al Senato ieri, ed è subito show
la notizia dopo la pubblicità

beppe grillo senato

Beppe Grillo ha fatto un’apparizione al Senato ieri, con la verve di sempre: «Dobbiamo fare una legge per far scomparire il Pd», tanto per presentarsi.
Il blitz del leader a Palazzo Madama prevedeva una visita-show, con visita all’Aula, un incontro con i suoi parlamentari che ha scatenato applausi e risate, oltre ad una conferenza stampa.

Grillo passeggia e parla anche delle statue: «Mazzini vede passare tutti i giorni Giovanardi, gli viene da buttarsi giù dalla statua». E poi: «Lo sapete che alla Corte costituzionale c’è la statua di Gaetano Azzariti? Quello che fece le leggi razziali».

In conferenza stampa gli argomenti diventano più seri: «Se non vinciamo le elezioni, lascio il Movimento. Se cozziamo con milioni di italiani, io non sono più italiano». Il mirino del comico-politico è puntato sul voto subito, ma andrebbe bene votare anche con l’odiato Porcellum? «Siamo stati gli unici a votare contro. Ma questi vogliono un superporcellum, un Napolitellum».
E’ ancora il Capo dello Stato l’obiettivo di molti strali: «Chiediamo l’impeachment. Napolitano è un presidente di parte, una persona di quasi 90 anni, furba, non saggia. Abbiamo seri problemi con quell’anziano signore, che è in politica da 60 anni».

All’attacco rispondoni in molti. Enrico Letta: «Attacco assurdo, vuole solo instabilità». Pier Ferdinando Casini: «Attacco indegno, vuole sfasciare tutto». Guglielmo Epifani: «Basta propaganda».

Il leader a 5 Stelle esalta anche la «nuova democrazia dal basso» e presenta la piattaforma, anzi «l’applicazione» con cui i cittadini potranno intervenire nella formazione delle leggi.

Beppe Grillo dipinge il Movimento come «una comunità francescana». Ha parole concilianti con «i dissidenti» e fa autoanalisi: «Saremo più presenti». Grillo e Casaleggio si alterneranno nelle visite a Roma. Sull’immigrazione: «Sono a favore del reato di clandestinità. Siamo tutti buoni, ma non dobbiamo essere buonisti e non dobbiamo temere di sembrare razzisti».

E alla fine l’attacco a giornalisti e politici: «Io sono un ex comico, demagogo, populista, pregiudicato. Ma ce l’ho con voi della stampa. Sono un monologhista e mi date 15 secondi per raccontare il mondo. Vi inventate le parole, deformate. Come vi permettete di giudicarci?». «I parlamentari sono «parassiti», i nostri «vengono in una città assurda, lavorano fino a mezzanotte e provano a fare leggi che sono inutili. Letta ci prende per il culo».
E con una buona dose di realismo-cinismo, aggiunge: « Ce l’ho con gli ipocriti che vengono in bicicletta in Parlamento, con Draghi che gioca a poker con la vita delle persone». E i 5 Stelle? «Noi abbiamo impedito che rinascesse in Italia il partito fascista, dovreste ringraziarci».

Paolo Pradolin

[29/10/2013]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Se un lavoratore ha l’Indennità di Disoccupazione e al tempo stesso lavora «in nero» cosa accade?

Al lavoratore che ha reso all'INPS o al Centro per l'Impiego la dichiarazione dello stato di disoccupazione può essere contestato il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico (art. 483 c.p.) che prevede la sanzione della reclusione fino a due anni.

G 20 a Venezia: città indifferente o infastidita

G 20 a Venezia: città e cittadini indifferenti o infastiditi, altro che occasione internazionale per mettere in mostra la città. In linea generale l'umore è irritato, gli incassi non sono all'altezza delle aspettative, il continuo sorvolo degli elicotteri, necessari alla sicurezza,...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Separazione Venezia – Mestre, che cosa ne pensate? Sondaggio in tre clic

Separazione Venezia - Mestre sì o no? Referendum sì, referendum no. Importanti autorità cittadine affermano che il momento storico della città lo vede necessario ed ora è opportuno. Il sindaco, Luigi Brugnaro, invita, invece, a non andare a votare per 'invalidarlo'...

Guide turistiche abusive a Venezia: giusto multarle, ma chi vuole essere in regola che possibilità ha?

In questi giorni sono state sanzionate molte guide turistiche abusive a Venezia, ma vediamo anche l’altra faccia della questione: per chi volesse lavorare in regola, dopo una laurea sudata e successivi studi, da anni ormai non ha alcuna possibilità di abilitarsi. Sono...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...

“I veneziani DOC non hanno mai fatto niente: mille sigle, associazioni, solo per blaterare…”. Lettere

In risposta alla lettera: "Limitare il turismo per una ristretta parte di residenti di Venezia? Follia”. Il signor Francesco dimentica che Venezia è il capoluogo ( seppur bistrattato) e, il resto attorno è : centro storico, residenziale, ecc ecc. Spero per i suoi...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Viale San Marco, a Mestre, perde la sua storica pasticceria Corona

La Pasticceria Corona, di Raffaella e Fabio, fino ad oggi a Mestre, in Viale San Marco, si trasferisce a Fossalta di Piave.

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...