venerdì 21 Gennaio 2022
7.4 C
Venezia

Barche da guerra affondate, i carabinieri ispezionano i relitti

HomeCarabinieriBarche da guerra affondate, i carabinieri ispezionano i relitti


I carabinieri si immergono per ispezionare i relitti delle barche storiche affondate in Veneto. Hanno fotografato e filmato il relitto cinquecentesco di una “fusta”, nave da guerra della Serenissima che si trova sul fondo del Lago di Garda. E un’antica nave romana nelle acque di Caorle.

Sono i tesori sommersi nel Veneto, quelli che che i carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia hanno guardato, per capirne lo stato di conservazione.

Tra agosto e ottobre i militari del Nucleo Patrimonio Culturale hanno infatti svolto un’attività congiunta articolata, quella di tutela sui siti archeologici sommersi in acque marittime e in acque interne della regione Veneto. Lo hanno fatto assieme alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Venezia e per l’area metropolitana veneziana, alle Province di Belluno, Padova e Treviso, alla Soprintendenza per le Province di Verona, Rovigo e Vicenza e con l’ausilio del Nucleo Carabinieri Natanti di Venezia e del Nucleo Carabinieri Subacquei di Genova.

LE IMMERSIONI
Dopo aver programmato gli interventi, i sommozzatori specializzati dell’Arma, archeologi e tecnici subacquei del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, si sono immersi nelle acque in cui sono sommersi i resti di imbarcazioni storiche. L’obiettivo era infatti verificare le condizioni conservative di alcuni importanti relitti d’età romana, rinascimentale e moderna, scoperti negli ultimi decenni nell’alto Adriatico e nel Lago di Garda.

Le attività hanno compreso immersioni tra i 5 e i 30 metri di profondità, che hanno permesso di acquisire nuova documentazione fotografica e video ad alta definizione, grazie anche a strumentazione Gps di ultima generazione.

I RELITTI DELLE BARCHE AFFONDATE IN VENETO
A Caorle l’ispezione si è svolta sul “Relitto delle Alghe”, una nave ritrovata nel 1992 a 12 miglia davanti a Caorle su un fondale di circa 30 metri. E’ un’antica imbarcazione romana oneraria di medio tonnellaggio, databile tra la fine del II secolo a.C. e gli inizi del I secolo d.C. In questo caso però, sono state individuate alcune violazioni della Convenzione sulla protezione del patrimonio culturale subacqueo dell’Unesco, ratificata dall’Italia nel 2009, e il Nucleo Patrimonio Culturale di Venezia sta svolgendo indagini.

Nella Laguna del Mort, lungo la costa dell’Alto Adriatico settentrionale, a nord-est della laguna di Venezia, i carabinieri sub hanno ispezionato i siti “Eraclea 1” ed “Eraclea 2”, costituiti dai resti di due imbarcazioni da guerra, databili presumibilmente alla prima metà dell’Ottocento.

Verifiche anche nel Lago di Garda a Verona, sul relitto cinquecentesco della ‘fusta’ veneziana di Lazise, una nave da guerra della ‘Serenissima’.

Ad Arquà Petrarca, nella provincia di Padova, è stato svolto un servizio specifico sul ‘laghetto della Costa’, il piccolo specchio d’acqua che si estende ai piedi dei colli Euganei: sulle sue rive vi sono le tracce di un villaggio i cui resti risalgono prevalentemente all’età del Bronzo antico, facente parte dei 111 siti che formano gli Antichi insediamenti sulle Alpi tutelati dall’Unesco.

I nuovi dati acquisiti nel corso delle operazioni e la valutazione sullo stato di conservazione dei siti, svolta dai tecnici del Ministero, consentiranno la prossima progettazione di mirati interventi di protezione dei relitti e, dove possibile, di valorizzazione.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

“Venezia ‘Non è ecologica’, si può tranquillamente morire di smog”. Di Michele De Col (*)

Ancora una volta Venezia viene estromessa da qualunque provvedimento contro lo smog : natanti e navi possono continuare ad inquinare nonostante i valori ambientali siano spesso peggiori della terraferma! Chi tutela la salute di veneziani e ospiti in centro storico? Nessuno !

Santa Margherita (Venezia) e degrado: i residenti reagiscono

Degrado notturno in Campo santa Margherita: i residenti reagiscono. La pandemia l’aveva rimossa quella sgradevolezza di sapere e vedere un campo vivo, abitato dai residenti, amato per la sua solarità conviviale, trasformarsi nella notte in un deposito di rifiuti, di bottiglie e...

Venezia si spopola: contatore ormai a 50mila residenti

Lentamente, i veneziani sono costretti a lasciare la loro città. L’agonia silenziosa degli esiliati in terraferma, inesorabile come una malasorte, è registrata fin dal 2008 su iniziativa di Venessia.com, dalla Farmacia Morelli in campo San Bartolomeo che ha posto in vetrina un...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

“Venezia non è più in pericolo??” Decisione Unesco incredibile. Lettere

I TURISTI continuano a soffocare Venezia senza alcuna limitazione, specie quelli pendolari che sbarcano con barche “Gran Turismo” col benestare del sindaco che ad oggi non ha posto in essere alcun limite. Anzi, pare interessato a far “assaltare” la città da...

5×1000 alla Voce di Venezia: da 16 anni ti siamo fedeli, ci meritiamo una firma?

5x1000 al nostro giornale: da 16 anni ti siamo fedeli, meritiamo una tua firma? Tu che ci leggi conosci già il nostro lavoro. Sicuramente conosci i nostri articoli: le ultime notizie più importanti del giorno da leggere già dalle prime ore del mattino. 365...

Come e’ morta Marilyn Monroe? giallo risolto dopo 51 anni in un libro

La Morte di Marilyn Monroe è uno dei più grandi misteri che costellano la storia americana. Ora, dopo 51 anni, la verità su Come e' morta Marilyn Monroe, venuta a mancare il 4 agosto del 1962, potrebbe essere svelata da un...