26.6 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Bambina si smarrisce in spiaggia, ritrovata a 4 km di distanza

HomeLido di VeneziaBambina si smarrisce in spiaggia, ritrovata a 4 km di distanza

polizia jesolo moto d'acqua

Grande spavento ieri a Jesolo. L’allarme, poco dopo le 16.00, è arrivato da una mamma 33enne di nazionalità marocchina che non riusciva più a trovare la figlia di quasi 5 anni dopo che era entrata inacqua per fare il bagno.

La concitata chiamata, giunta al 113 del Commissiariato di Jesolo, indicava come luogo della scomparsa uno stabilimento balneare vicino alla centrale piazzale Brescia: la bimba, vestita con un costume giallo e due braccioli fucsia alle braccia, era da poco scomparsa alla vista della madre.

In pochi attimi, la Sala Operativa del Commissariato jesolano ha coordianto l’intervento di ricerca coinvolgendo tutte le risorse disponibili sul territorio, con gli acquascooter con colori istituzionali, le motociclette in servizio in zona e le volanti in servizio di controllo del territorio.
Veniva inoltre allertato anche il personale e in servizio sulle torrette di avvistamento e salvamento dei consorzi operanti sulle spiagge del Lido di Jesolo.

Le ricerche – svolte in costante contatto telefonico con la madre della minore -sono quindi state estese capillarmente sia dal mare che sulla spiaggia, dato che le moto d’acqua hanno pelustrato la riva passando anche dalla passeggiata che definisce il limite della spiaggia jesolana: il tutto fino al limite compreso tra piazza Mazzini e piazza Milano, per una lunghezza complessiva di 5 chilomteri.

Infine, la buona notizia: la bambina, stanca e infreddolita, è stata notata da alcuni bagnanti mentre camminava sul bagnasciuga a 4 km dal luogo dove era stata smarrita dalla madre: accompagnata fino alla torretta di avvistamento più vicina (la nr. 20), è stata affidata ai due bagnini (due veneziani, di 32 e 37 anni), i quali comunicavano alla Sala Operativa che la bimba era stata ritrovata sana e salva.

A questo punto, la mamma raggiungeva la bimba per il commovente ricongiungimento, mentre subito dopo i poliziotti provvedevano a ricondurre madre e figlia allo stabilimento di piazza Brescia.

Redazione

20/08/2014

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.