Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
9.8C
Venezia
sabato 06 Marzo 2021
HomeNotizie di aperturaVenezia celebra l'Aqua Granda del '66

Venezia celebra l’Aqua Granda del ’66

Venezia celebra l'Aqua Granda del '66

Un ricco calendario di iniziative, mostre, convegni, non solo per ricordare la grande alluvione del 4 novembre del ’66 a Venezia, ma anche per spiegare come la città reagì unita e compatta a quell’evento devastante, ricostruendo, restaurando, interrogandosi su come poter proteggere Venezia e garantirle un futuro di sopravvivenza.

Nascono con questo spirito le celebrazioni per ‘Aqua Granda’, presentate questa mattina a Ca’ Farsetti, promosse dal Comune di Venezia, con la collaborazione del Comitato scientifico presieduto dal Sindaco e composto dai rappresentanti degli Enti e delle Istituzioni più rappresentative della città: la Biennale di Venezia, le Università Ca’ Foscari e Iuav, le Soprintendenze alle belle arti, il Teatro la Fenice, la Fondazione Musei civici veneziani, la Biblioteca Nazionale Marciana e Querini Stampalia, la Rai, il Fai, Italia Nostra, il Patriarcato di Venezia, l’Archivio di Stato, l’Ateneo Veneto, l’Unesco, il CNR, il Consorzio Venezia nuova, Provveditorato Interregionale OO.PP, l’associazione piazza San Marco e we are here Venice.

“A cinquant’anni da quella ricorrenza che segnò la storia di Venezia e della Città Metropolitana – ha spiegato il Sindaco, Luigi Brugnaro – il compito delle Istituzioni non deve essere solo quello di commemorare un evento con immagini, cartoline e ricordi, ma porre l’attenzione sul presente e sui problemi che la città si trova ad affrontare oggi e su come poterli risolvere per garantire un futuro ai giovani. Quando nel ’66 Venezia venne travolta dall’acqua alta, intere generazioni unirono forze e obiettivi in nome della loro città e il direttore del Gazzettino, Giorgio Lago, riuscì a far capire all’Italia l’importanza del ruolo di Venezia e di quanto fosse significativa la sua salvaguardia, tanto che il Parlamento varò una Legge Speciale. Purtroppo negli ultimi dieci anni quella stessa Legge non è stata più finanziata. Venezia è importante per la nostra economia, per il rilancio del Paese, e non può essere abbandonata. Ecco perché – ha continuato il Sindaco – dobbiamo mettere da parte le polemiche e ricostruire la dialettica necessaria a far valere Venezia sul piano nazionale, affinché la città possa far fronte ai costi speciali che deve sostenere, per sistemare le bricole e restaurare i palazzi e affinché il grande progetto di ingegneria idraulica del Mose non metta a repentaglio la sopravvivenza del porto, perché la salvaguardia della città nasce anche dal lavoro, dallo sviluppo economico, dagli investimenti. Con una voce unica – ha esortato il Sindaco – è necessario chiedere al Governo il rifinanziamento della Legge Speciale e l’approvazione da parte del Cipe del porto offshore e la condivisione del nome del presidente dell’autorità portuale”.

“Ecco allora il senso delle iniziative promosse – di cui ringraziamo gli sponsor, Generali, Eni, Gazzettino, Pixartprinting, – ha spiegato Amerigo Restucci, il coordinatore delle attività scientifiche tra gli atenei veneziani e quello di Firenze, città unite dal medesimo evento di portata eccezionale. E’ il momento di cogliere l’occasione per porre delle riflessioni per il futuro”.

Il 4 novembre un doppio appuntamento per celebrare la ricorrenza, la messa solenne nella Basilica di San Marco, celebrata dal Patriarca di Venezia, Francesco Moraglia, e alle 20 al teatro La Fenice l’esecuzione dell’opera “Aquagranda”. E poi ancora le mostre che documenteranno la tragicità degli avvenimenti del ’66, allestite al Centro Culturale Candiani, nella sala monumentale della Biblioteca marciana, alla Bevilacqua La Masa, al Museo Correr, al piccolo museo della Laguna sud di Pellestrina. Di grande interesse si preannunciano anche i convegni: il 21 a Palazzo Ducale si approfondirà il tema della Legge speciale per Venezia, il 25 ottobre a Ca’ Giustinian esperti tratteranno il tema del restauro e delle evoluzioni delle pratiche di intervento sul patrimonio urbano; il 27 ottobre nelle Sale Apollinee della Fenice il tema sarà quello dell’ingegneria idraulica.
In una città dagli orizzonti vasti, approfondimenti verranno proposti anche a San Donà di Piave, a cura del Consorzio di bonifica Veneto orientale.

Infine tra gli eventi di teatro, musica e performance artistiche da segnalare che il 7, 11, 14 e 18 novembre un vaporetto Actv sarà a disposizione degli studenti la mattina e della cittadinanza al pomeriggio per raggiungere il punto informativo del Cnr ai Bacini.

“Un programma vasto e articolato – ha concluso il Sindaco – che riunisce attorno al Comune tante istituzioni e veneziani per descrivere un evento che ha coinvolto non solo il Centro storico, ma tutto il territorio metropolitano e che deve portare a ricordarsi dell’importanza di Venezia, una città straordinaria, ma estremamente complessa”.

18/10/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...