Angelina Jolie lascia Halo Trust per polemica contro i compensi degli amministratori

ultimo aggiornamento: 03/09/2015 ore 06:23

144

angelina jolie lascia ong halo trust

Halo Trust è l’Ong britannica che da 26 anni ripulisce il mondo dalle mine anti-uomo (6.500 operatori in 13 Paesi). La storia di queste ore è uno scoop del Times.
«Angelina Jolie furente per le paghe ai capi», il titolo.
La moglie di Brad Pitt ha lasciato il Board dei fiduciari ( trustees ) per 150 mila euro dati alla presidente del Consiglio, Amanda Pullinger (ex signora di hedge fund), e al fiduciario Simon Conway, ex soldato diventato scrittore. Si tratterebbe della paga per 50 giorni di lavoro, ma non in un campo minato in Centro Africa, ma negli uffici del quartier generale di Dumfries, in Scozia.
I due si erano dati l’incarico di revisionare la struttura organizzativa (remunerazioni comprese!): «Affidarsi a esterni era più costoso», ribatte Cowan.
Halo Tust riceve oltre 50 milioni di euro all’anno: donatori privati, l’Onu, il governo di Londra (6 milioni) finanziano una nobile missione: la bonifica dei campi minati nel mondo.
Nel Consiglio dei Fiduciari c’era anche Angelina, sensibilizzata dallo storico Ceo e co-fondatore Guy Willoughby, che però l’anno scorso lasciò per «divergenze» con il Consiglio. Anche allora si parlava, dietro le quinte, di una questione di soldi. All’epoca il Telegraph raccontò che lo stipendio del Ceo era di 280 mila euro, più i 45 mila per pagare le scuole private dei tre figli.

Laura Beggiora


03/09/2015

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here