31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Alice, che esce dal coma e continua a disegnare un’automobile

HomeCronacaAlice, che esce dal coma e continua a disegnare un'automobile

procura della repubblica ufficio

Forse indagini un po’ frettolose avevano archiviato l’incidente come “tentato suicidio” troppo in fretta, forse quella ragazzina di 16 anni era stata investita da un’automobile, ed è tornata indietro dal “sonno eterno” per dirlo a tutti, per dire che è stata un’ingiustizia far credere al mondo e alla sua famiglia che volesse uccidersi, non scoprire che l’avevano investita.

Alice Cavrioli, studentessa oggi diciottenne, non ha mai pensato di togliersi la vita. La Procura di Mantova ha riaperto il fascicolo sul caso della ragazza trovata ferita e contusa nel giardino condominiale perchè forse non si lanciò dalla finestra della sua casa di Roverbella, potrebbe invece essere stata travolta da un pirata della strada.

Scavando con tenacia nella sua memoria che ad un certo punto si ferma, Alice ha dei flash ma non riesce a esprimerli a parole, così disegna su un foglio di carta, e quello che esce è sempre l’immagine stilizzata di un’auto. Una, due, tante volte quel fotogramma riaffiora sempre identico, il resto lo fa una perizia medica che aggiunge spessore scientifico a quelle impressioni soggettive: le ferite che hanno segnato per sempre il fisico di Alice non sono compatibili con una caduta dall’alto, con la dinamica del suicidio.

L’avvocato Paolo Soardo porta tutto negli uffici della Procura di Mantova e ottiene la riapertura delle indagini. Alice, la sua famiglia e il mondo intero, forse ora scopriranno cos’è successo davvero a quella ragazzina di 16 anni quasi due anni fa.

Redazione

[13/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.