4.4 C
Venezia
giovedì 28 Gennaio 2021

Alberi di Natale in Strada Nuova: “Lo facciamo per gli amici Veneziani”

Home Venezia che Resiste Alberi di Natale in Strada Nuova: “Lo facciamo per gli amici Veneziani”
sponsor

alberi natale venezia vivaio

sponsor

Alberi di Natale a Venezia? Certo, in Strada Nuova. Si rinnova, infatti, anche per il 2019 la tradizionale vendita di pini e abeti a San Felice.

commercial

In una Strada Nuova resa irriconoscibile da bar, trattorie e negozi di souvenir, c’è un angolo che ad ogni Natale si ripresenta immutato, deliziando i passanti con il suo inebriante profumo boschivo.

Ad occuparsene è Enrico Toffolon, un giovane coltivatore della provincia di Treviso.

La sua famiglia gestisce un vivaio nella frazione di Bessica, e ogni dicembre si sposta a Venezia per allietare coi suoi alberi le case dei residenti.

“Sì, siamo sempre noi – racconta – questo spazio esiste da cinquant’anni, e da almeno trenta è di nostra competenza. È bello ogni volta tornare e ritrovare gli stessi clienti, che ormai conosco per nome e che nel tempo sono diventati miei amici.”

La sua è una delle poche iniziative natalizie a non strizzare l’occhio ai turisti: “I nostri clienti sono soltanto Veneziani, se escludiamo qualche straniero che ha preso casa in Laguna, ci rimane per le feste e la vuole addobbare. Alcuni dei nostri alberi, inoltre, si trovano all’interno dei consolati.”

E mentre due ragazze si consultano per decidere la foggia e la misura di una pianta, una domanda sorge spontanea: vanno di più i pini o gli abeti? “Noi li vendiamo entrambi – risponde Enrico – ma ho notato come i Veneziani preferiscano gli abeti perché non perdono gli aghi”.

alberi natale venezia strada nuova nostra box
Le clienti hanno scelto: sarà un abete piccolo, in vaso.
Per ribadire la qualità dei suoi prodotti, Enrico indica due alberelli sul balcone di un secondo piano: li ha venduti qualche Natale prima e godono ancora di ottima salute.

“Sono produzioni nostre, non disboschiamo le montagne – sorride il coltivatore – se tenuti in esterno e correttamente innaffiati, questi alberi possono durare anni. Purtroppo i 20/25 gradi dei nostri salotti non rappresentano il loro clima ideale, e a ogni Natale vanno per forza cambiati. Ma è pur sempre una scelta ecologica: pini e abeti assorbono azoto, emettendo ossigeno e rendendo più sana l’aria delle nostre case. E terminato il loro ciclo vengono smaltiti in maniera naturale”.

Benché la sua famiglia gestisca quello spazio da tre decenni, Enrico è piuttosto giovane: “Durante l’anno mi occupo di altre tipi di piante, ma ogni dicembre torno più che volentieri: non tanto per un tornaconto economico ma per rivedere e riabbracciare i miei amici veneziani. E continuerò a farlo fino a che ce ne saranno le condizioni”.

Sono spariti gli alimentari, i fruttivendoli e le mercerie, e Strada Nuova non assomiglia neanche lontanamente a ciò che era una volta. Ma i pini e gli abeti resistono, per rievocare col loro profumo i Natali della nostra infanzia, quando non si vedeva l’ora fosse dicembre per respirare l’aria della festa.
E Venezia era ancora a misura dei Veneziani.

Nino Baldan

Alberi di Natale in Strada Nuova: “Lo facciamo per gli amici Veneziani”

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
commercial

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...
sponsor

Andamento pandemia: casi in crescita oggi del 50%

Andamento pandemia in piena fase altalenante. Dopo un trend che tutti avevano definito 'di regressione' tornano ad aumentare i numeri oggi. Sono 15.204 i test...

Il virus si fa ancora sentire: +14 terapie intensive. Esperto: un altro stop sarebbe meglio

Andamento Covid oggi: il virus si fa ancora sentire. +11.629 casi e 299 i morti in 24 ore. +14 i ricoveri nelle terapie intensive. Gli...

All’esame di guida con l’equipaggiamento da spia: due suggeritori fuori davano risposte

A quanto pare in questo periodo gli stranieri le studiano tutte per superare l'esame di scuola guida senza la fatica di imparare. Dopo il nigeriano...

Tagli agli stipendi per pandemia, dipendenti Actv sul piede di guerra

Tagli agli stipendi Actv a causa della pandemia. In realtà, non veri e propri 'tagli', bensì voci integrative che non possono più essere assicurate. Si...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Anziana in stato confusionale voleva buttarsi in acqua di notte alle Fondamente Nove

Delicato intervento della Polizia di Stato alle tre di notte tra domenica e lunedì. Il soccorso ha riguardato una anziana signora che sembrava volersi buttare...

Piazza Ferretto: sfonda vetrina con un tombino per rubare bottiglie esposte

Una pattuglia del Reggimento Lagunari Serenissima, impegnata nel servizio Strade Sicure, ha bloccato ieri sera un uomo che dopo aver sfondato la vetrina di...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.