1 C
Venezia
giovedì 21 Gennaio 2021

Purtroppo Ti Amo, intervista al fotografo e autore del libro Federico Pacini

Home Libri, recensioni e nuove uscite Purtroppo Ti Amo, intervista al fotografo e autore del libro Federico Pacini
sponsor

Purtroppo Ti Amo Federico Pacini

sponsor

Per un giornale come il nostro, che si concentra sulla città e il territorio, un libro fotografico come <Purtroppo Ti Amo di Federico Pacini, edito da Quinlan, che dedica tutto il suo amore alla sua Siena e dintorni, è un’altra occasione per parlare di come le nostre città possano essere spunto per l’arte anche lì dove crediamo ci sia solo miseria e degrado.

commercial

Con questa opera, Pacini, fotografo pluripremiato, ci mette davanti il non visto, quello che, normalmente, in una città non attira il nostro sguardo, anzi lo allontana. Ci sono cose nei nostri centri abitati che evitiamo di guardare, di posare l’occhio, eppure c’è un sottomondo, quasi un demimonde, che vive, brulica sotto il nostro sguardo che finisce, come sempre, per stereotipare la città. Provate a chiedere ad uno straniero cos’è per lui l’Italia. La risposta sarà sempre la più scontata: pasta, mandolino ecc… Le foto che un turista si porta a casa del luogo che visita sono sempre le stesse: le mani che reggono la Torre di Pisa, se si è fortunati in mezzo all’acqua alta sotto el Paron de Casa e via discorrendo.

A darci la possibilità di guardare oltre ci pensa con le sue fotografie proprio Federico Pacini, che struttura un libro che procede per contrapposizioni e accumulo, suggerisce e suggestiona. Evoca una città lontana dalla modernità che emoziona e fa pensare, che fa tornare alla mente un mondo passato eppure presente che vive e convive con noi, ma che, purtroppo, il più delle volte, neghiamo che esista.

Purtroppo Ti Amo è anche un libro fortemente meta fotografico che ci porta la fotografia nella fotografia, nei riflessi delle vetrine, dei quadri, ma anche degli occhi e del cuore, riuscendo a smuovere in noi ricordi e la voglia di scoprire cio’ che è essenziale e, quindi, come diceva Antoine de Saint-Exupéry, invisibile agli occhi.

Abbiamo avuto la possibilità di scambiare quattro chiacchiere proprio con Federico Pacini, sentite cosa ci ha raccontato.

Sfogliando le foto si nota che l’ispirazione per il titolo del libro viene da un particolare murales. Ma per lei che significato ha la frase “purtroppo ti amo”?

La frase “Purtroppo ti amo” può essere analizzata secondo due precise accezioni:
La prima componente è legata al “purtroppo” che evidenzia un abbandono, un lasciarsi andare a qualcosa che ci parla e va, a volte, contrario alla nostra ragione.
La società è poco educata alle sensazioni che proviamo, che rimandano ad un luogo più nascosto.
Il ”purtroppo” apre un margine che vuole indagare quel luogo dove si manifesta l’abbandono ad un’energia generatrice
Non importa che sia un distributore di film pornografici o un ritratto in un supermercato, ciò che sta dentro la serie di immagini è importante: la percezione che si lascia all’osservatore.
La seconda componente è sicuramente ludica, se osserviamo diverse immagini nel libro vogliono raccontare questa componente.
Questo non significa solo di derisione: tutt’altro, vuole raccontare l’innocenza come percorso di acquisizione visuale, decostruzione nel vedere le cose: strumento del punto di vista.

Quando ci si trova davanti ad un libro di fotografie su una città,di solito ci si trova davanti una serie d’immagini che esaltano il luogo attraverso inquadrature particolari, dettagli, giochi di luce. Con la sua raccolta ci si trova prima spiazzati e poi piacevolmente sorpresi. Com’è gli è venuta l’idea di questo tipo di approccio e scelte?

Credo non ci sia una particolare idea ma semplicemente il mio punto di vista: ognuno ne ha uno, il problema, se cosi vogliamo definirlo, che molti hanno lo stesso.

La sua Siena e provincia diventano in qualche modo universali: si riconoscono, ma allo stesso tempo parlano del degrado e dei piccoli luoghi abbandonati comuni a molte città italiane. Si trova d’accordo?

No, non parlerei di abbandono ma di “non visto”. Mi annoia ciò che vediamo sempre e grazie al quale rendiamo “stereotipi” le città.
Venezia non è solo gondole e Piazza San Marco, Siena non è solo Piazza del campo o il Palio e cosi vià. Anzi queste città sono molto di più e fotografando Siena e Provincia spero di essere riuscito a testimoniarlo.
La città credo si manifesti con più sincerità nella negazione della sua “tipicità” (se per tipico intendiamo lo stereotipo che la storia, l’opinione pubblica ha manifestato).

Quando è nata la passione per la fotografia “urban”?

Da sempre, il paesaggio per me è un elemento impriscindibile nel descrivere la società.
Credo sia una forma di politica: il punto di vista sul paesaggio determina un pensiero di “Governance”.

Com’è stato scelto l’ordine delle fotografie e han per lei un significato particolare?

L’ordine e la scelta delle fotografie sono stati scelti dall’editore Roberto Maggiori e da me.
Maggiori è stata una figura fondamentale: ha dettato nella selezione (di fotografie ce ne erano molte ma molte di più) una linea abbastanza precisa che ho condiviso. Colgo l’occasione per ringraziarlo molto.

Ultima curiosità: chi sono le persone che si alternano in alcune fotografie?

Persone vicine e lontane.

Sara Prian

Riproduzione vietata

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Venezia rialza la testa: si girano tre film

Venezia rialza la testa, al via le produzioni cinematografiche in città. Ciak, si gira. La laguna vuota e semideserta diventa un...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando...

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo. Ultima ora

Via libera alle crociere. Così il nuovo Dpcm in arrivo domani. La norma è contenuta nella bozza del nuovo Dpcm. Via libera a crociere navi italiane. Le...

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...
commercial

Coronavirus a Venezia arretra. Addio a madre e figlio di Cavallino-Treporti

Coronavirus a Venezia che mostra un arretramento, come un'onda di marea che si ritrae, sperando definitivamente. 135 nuovi casi in 24 ore: un numero significativo,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Accumulatore scomparso, lo trovano morto sotto metri di abbigliamento

Accumulatore scomparso da giorni, i pompieri lo trovano morto sotto alcuni metri di abbigliamento. Oggi pomeriggio, venerdì 15 gennaio 2021, i vigili del fuoco sono...

È morta Gina Smerghetto, la mamma del falconiere Ivan Busso

È morta ieri, venerdì 15 gennaio, Gina Smerghetto di 65 anni. È scomparsa poco prima della celebrazione del funerale del figlio Ivan Busso, il...

Donna dimessa a piedi dal pronto soccorso di notte (poi morta), Lihard: verificare responsabilità

Il Movimento per la difesa della Sanità Pubblica Veneziana è venuto a conoscenza della dolorosa trafila, conclusasi tragicamente, di una signora colta da malore...

Venezia deserta per il Covid, ecco Rialto di domenica [VIDEO]

Venezia deserta per il Covid, con un video vi mostriamo la zona di Rialto oggi pomeriggio, domenica 17 gennaio 2021. Sono immagini tristi e nel...
sponsor

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Pfizer: “Incidenti in linea con previsioni”

23 persone morte dopo il vaccino in Norvegia. Di più: la definizione testuale dice: "La Norvegia registra 23 morti 'legate alla vaccinazione' ". L'agenzia del...

Multe e denunce dopo le verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni in aeroporto a Venezia

Multe e denunce penali dopo che gli agenti hanno svolto le opportune verifiche alle oltre 10.000 autocertificazioni all'aeroporto Marco Polo di Venezia, e sono...

Mestre: all’esame di guida manda l’amico, tanto è nigeriano come lui

Mestre: all'esame di guida manda l'amico. Così un terzo si è sostituito al connazionale per sostenere l’esame teorico di guida. Ma è andata male...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Abusi su modelle minorenni, una vittima, "eravamo carne da macello". Anche clienti facoltosi tra gli "incontri". La più giovane è del 2004, ha solo 17...

È morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

Nella notte tra lunedì e martedì è morto Gianni Busso, di 72 anni, all'ospedale dell'Angelo di Mestre, dov'era ricoverato dall'11 dicembre scorso per il...
commercial

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Esplode la casa, morti due anziani. Forse colpa perdita Gpl dello stabile

Padova, San Giorgio in Bosco, teatro della tragedia di questa mattina legata agli impianti di riscaldamento. A causa dello scoppio e conseguente incendio nell'appartamento, due...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Quando finisce il Grande Fratello VIP? La conferma di Signorini

Dopo un primo allungamento all'8 febbraio e le successive voci che parlavano di "finale il 15 febbraio", nell'ultima puntata di GF VIP Party Alfonso...

Virus, c’è una nuova “variante”. Bloccati tutti voli dal Brasile

Virus, c'è una nuova "variante" dopo quella definita "variante inglese". Altrettanto maggiormente aggressiva e pericolosa? Le uniche cose certe al momento sono che l'Italia ha...

Nuovo Dpcm voce per voce. Zone gialle, arancione, rosse: cosa si può e non si può fare

Nuovo Dpcm voce per voce. E' aperta la scuola? Posso muovermi da casa? Il nuovo Dpcm, ovvero: cosa è consentito e cosa è vietato nell'Italia divisa...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.