Austria: il miracolo didattico di San Gilgen
In Austria, nel Salisburghese nella pittoresca San Gilgen sul Wolfgangsee, nel 2008 è stata fondata la Sankt Gilgen International School con lo scopo di preparare sia studenti locali che internazionali al rinomato International Baccalaureate, IB, consentendo loro la formazione e l’accesso a studi universitari e a carriere internazionali (tutti i corsi si svolgono infatti in lingua inglese). San Gilgen non rappresenta solo un polo d’attrazione turistica ma offre sul piano accademico un sistema d’istruzione di altissimo livello per studenti curiosi, capaci e ambiziosi in un ambiente sano, protetto ed integro.

Questa è l’impostazione: piccole classi e docenti appassionati, altamente qualificati, per promuovere il talento dei singoli studenti e per curare uno stile d’apprendimento divertente in modo da consentire agli studenti di potersi sviluppare ed evolversi sul piano personale ed accademico. Si tratta di un programma formativo completo –quasi olistico– il tutto immerso nella natura dal paesaggio pittoresco ed incontaminato, all’insegna del cosiddetto “flourishing”.

In breve: la Scuola Internazionale di San Gilgen rappresenta un’oasi formativa in cui gli studenti provenienti da più di 20 paesi si possono preparare per il loro futuro in modo sereno, creativo e libero.

Questo fino ad aprile 2016 quando improvvisamente il proprietario (una società americana ) ha tolto il suo sostegno finanziario e ciò ha motivato i genitori degli studenti a unirsi offrendo un impegno unico nel suo genere. Un impegno che è considerato “il miracolo didattico di St. Gilgen”.

Nel giro di appena una settimana i genitori sono riusciti ad approntare un business plan e a costituire una fondazione privata “non-profit”, prendendo le redini dell’amministrazione della scuola. Attraverso i contributi e la collaborazione dei genitori è stato garantito il budget necessario per il sereno svolgimento dell’attività scolastica.

“Noi genitori siamo orgogliosi di essere stati in grado di offrire ai nostri figli un istituto scolastico in cui essi possono continuare a formarsi in modo ottimale per affrontare il loro futuro come cittadini del mondo.” commenta Manfred Hückel, general manager.

“Ovviamente – aggiunge Eliana Scala Hochleitner, portavoce dei genitori- per completare l’opera abbiamo bisogno del supporto multimediale per rendere questo progetto ancora più accessibile a studenti meritevoli anche indipendentemente dalla loro condizione sociale e acquisire visibilità a livello internazionale. Grazie alla vicinanza geografica il nostro obiettivo è di coinvolgere anche gli studenti italiani.”

Da una situazione di emergenza si è attivata una dinamica che ha continuato a migliorare la qualità dell’insegnamento e delle attività, favorendo l’aumento del numero di studenti e delle domande di ammissione. Molti genitori sono coinvolti nei cosiddetti “Subject Matter Committees”, comitati concentrati a migliorare costantemente la qualità in sinergia con l’amministrazione scolastica.

La scuola concede anche borse di studio e così nelle classi (composte da un massimo di 12 allievi) siedono studenti di talento talvolta di origini molto diverse. E tutti gli studenti indistintamente, e al tempo stesso in modo personalizzato, possono ricevere la migliore formazione scolastica internazionale possibile. Gli studenti traggono profitto anche seguendo programmi di attività culturali (musica, danza, drammaturgia) oltre che sportivi (sci, calcio e vela).

Ad esempio: una guida alpina si occupa del programma all’aperto, che ha raggiunto con gli studenti già la cima del Monte Bianco. La formazione calcistica inizia con un allenatore professionista con esperienza nella Bundesliga; la squadra di basket è stata affidata ad un ex giocatore della NBA; le lezioni di equitazione con un ex campione nazionale sono parte integrante del programma scolastico; e inoltre, le lezioni di golf sono tenute presso il Golf Club di Mondsee, uno dei più bei campi a 18 buche d’Europa.

L’International School di San Gilgen – a partire DA METÀ MARZO 2017 – mette a disposizione una BORSA DI STUDIO per uno studente italiano meritevole, assicurandogli anche un impeccabile studio dell’italiano e, se desiderato, di ulteriori lingue.

SHARE
Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here