Voce del Verbo di oggi: trascrivere. 2a coniugazione, Modo infinito. Di Andreina Corso

ultimo aggiornamento: 18/03/2015 ore 05:18

83

scrivere compito scuola

Voce del Verbo
Trascrivere
Seconda coniugazione Modo infinito

Trascrivere una parola, una frase, un fatto, affinché non ci si dimentichi del loro significato.
Trascrivere è riportare, far rivivere, trasmettere ancora.
Un tempo non esisteva la trascrizione su pagina, ma il tramandare di un’oralità preziosa per segnare il tempo delle cose e delle genti.


Trascrivere non assomiglia ad una memoria fotografica che si affida all’immagine e alla sua interpretazione. C’è una fatica antica nel gesto di prendere una penna con pennino, intingerla in un calamaio, segnare le lettere dell’alfabeto congegnate apposta per restare impresse nella storia del Tempo.
Si trascrive per amore e anche per forza, per scelta e per mestiere, è un esercizio che si affida alla mano e alla mente.
Si trascrive con le dita sulla tastiera e questa volta è possibile cancellare in un attimo la trascrizione.
La differenza? Sta nelle parole che resistono e che come un oggetto fendente ci potrebbero colpire: più o meno consapevolmente.
Più o meno responsabilmente.
Sarà la cronaca, eventualmente a trascrivere come sono andati i fatti.

Andreina Corso

17/03/2015


Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here