1.2 C
Venezia
martedì 07 Dicembre 2021

Video musicale di minori di Mira con le pistole, arrivano i carabinieri

HomeIl videoVideo musicale di minori di Mira con le pistole, arrivano i carabinieri
la notizia dopo la pubblicità

Video musicale trap di minori di Mira con le pistole, la cosa è arrivata ai carabinieri che, ovviamente, si sono mossi.
Il video, distribuito in rete e rimbalzato sui social, mostra il cantante Santared assieme ad altri ragazzini di Mira.
Il tono, i gesti, l’ambientazione, sono stati ritenuti molto aggressivi ma questo a volte accade nei clip musicali, il punto è che in questo caso sono spuntate delle pistole.
Il video è stato girato in pieno giorno in piazza San Nicolò.
Autore della clip “Fratelli Veri”, con le coreografie in cui fanno sfondo una quindicina di minori di Mira, a mo’ di “baby-gang”, è Santared, nome d’arte di un ventenne di Pordenone.
Nel video i due “cantanti” inneggiano alla violenza e alla commissione di reati.
Il video ha fatto ovviamente molto scalpore, aldilà del messaggio, per la sua forma.
Così i carabinieri di Mira,

nella mattinata di Pasqua, hanno individuato e denunciato in stato di libertà due studenti del posto.
Le accuse sono di procurato allarme e istigazione a delinquere.
I due giovani sono autori e protagonisti del video musicale rap che in poche ore ha ottenuto migliaia di visualizzazioni.
Il video, diventato virale in pochissime ore, ha destato immediatamente preoccupazione tra i cittadini e le autorità locali.

I Carabinieri, dopo aver visionato il video e effettuato accertamenti immediati, sono riusciti ad identificare il duo e ieri mattina son scattate le perquisizioni presso le rispettive abitazioni per la ricerca delle pistole utilizzate per la realizzazione del video.
A casa di uno dei due è stata infatti rinvenuta una pistola a salve, con tappo non più rosso, come disciplinato dalla normativa per questa tipologia di armi di libera vendita, ma annerito artigianalmente, probabilmente per rendere più realistiche le scene del video musicale.
Rinvenuta anche una cartuccia a salve compatibile con l’arma.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Padova: “Prego biglietti”. Stranieri minori fanno il finimondo: scaraventate a terra due verificatrici

Padova, lunedì poco prima delle sei del pomeriggio autobus di linea in via Venezia. Alla fermata sul "10" salgono i controllori, uomini e donne. Ormai da tempo fare il verificatore nei mezzi pubblici è mestiere "a rischio" quindi i dipendenti di Busitalia...

“Alle vetrerie di Murano 3 milioni, anche ai furbetti, quelli che evadono milioni di euro”. Lettere

In riferimento all'articolo: "Fornaci di Murano ‘salvate’ dalla Regione". Lettere al giornale. Io penso che: …ma come, le vetrerie di Murano vengono finanziate con tre milioni di euro, dopo che più di qualcuna, da quanto leggo su quotidiani locali,   è stata “pizzicata” ad...

Studiare a casa? Un orizzonte che ci riguarda. Di Andreina Corso

Quanti bambini, quanti ragazzi sognerebbero di non andare a scuola, di studiare a casa, magari supportati dai genitori, se non devono andare a lavorare, dai nonni, dagli amici, dai vicini, guidati dai loro interessi nella scelta degli argomenti che più li...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

Actv, dipendenti, utenti, sindacato: chi ha ragione?

Filt Cgil giudica severamente il sistema dei trasporti, fino a definirlo indecente e vergognoso, l'azienda accusa il sindacato di spacciare fake news...

Sanzione disciplinare irrogata dal datore di lavoro. L’impugnazione. I principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

La Sanzione Disciplinare irrogata dal datore di lavoro. Vediamo oggi l'impugnazione della sanzione e i principi di immutabilità, specificità, immediatezza e proporzionalità

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Venezia affollata: altri 50mila. Ancora trasporti in difficoltà

"Mamma ma Venezia è sempre così affollata...?". La mamma cerca una risposta che abbia una logica, ma la risposta la possiamo dare noi: "Sì tesoro, praticamente sempre e peggiora di sabato e domenica". La scena viene colta andando verso i Gesuiti tra...

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Venezia e sovraffollamento di turisti: altro weekend di passione

Ritorna l’onda alta della marea di turisti che assediano Venezia e che rispecchiano, come già tante volte abbiamo visto in questi anni, le situazioni di disagio e di crisi che la città si trova a subire a causa del sovraffollamento, dopo...

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi in mezzo a barche e vaporetti, arrivano i vigili: diventa violento

Si tuffa dal Ponte degli Scalzi: un comportamento sconsiderato e incosciente che poteva finire in tragedia. Il fatto oggi, martedì mattina. L'uomo si getta nelle acque del Canal Grande dal Ponte degli Scalzi rischiando di schiantarsi sopra un mezzo di trasporto pubblico dell’Actv...