7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

A Venezia la protesta dei portuali, Gasparinetti: «Sì alle navi compatibili con l’ecosistema lagunare»

HomeCrocieristica a VeneziaA Venezia la protesta dei portuali, Gasparinetti: «Sì alle navi compatibili con l'ecosistema lagunare»
la notizia dopo la pubblicità

“La protesta dei lavoratori del porto va compresa e contestualizzata, analizzata e non strumentalizzata. È necessario trovare al più presto una soluzione che permetta di dare attuazione al decreto Clini-Passera del 2 marzo 2012 o aggiornarlo, consentendo l’arrivo in Marittima di navi compatibili con l’ecosistema lagunare. A medio termine, per evitare che il nostro Porto si spenga come una candela, va creata una piattaforma all’esterno della laguna, in grado di accogliere le navi più grandi quando il Mose sarà entrato in funzione”.

Queste le parole del candidato sindaco di Terra e Acqua 2020 Marco Gasparinetti con riferimento alla protesta andata in scena a Venezia da parte dei sostenitori del “SI NAVI DA CROCIERA”.

Il candidato alla carica di primo cittadino veneziano ha proseguito schierandosi al fianco delle persone che in questo momento soffrono per la mancanza di lavoro e di reddito: “Noi portiamo rispetto a chi soffre, non festeggiamo e non facciamo passerelle elettorali, come quella della coppia B&B: il sindaco Brugnaro che ha bloccato il porto bocciandone inspiegabilmente il bilancio, e un sottosegretario del Governo in carica di nome Baretta a cui vorremmo chiedere cosa ha fatto il PD in questi sette anni già trascorsi dal decreto Passera-Clini, la maggior parte dei quali passati al governo? Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti a che partito appartiene?”

“Troviamo inconcepibile giocare sulla pelle di migliaia di lavoratori spesso privi di tutele, a fini elettorali. La dignità delle famiglie è legata alla possibilità di portare a casa uno stipendio a fine mese, perciò esprimiamo la massima solidarietà a chi in questo momento versa in un momento di estrema difficoltà”.

“A testimonianza della forte attenzione che il gruppo porta nei confronti del tema, il ruolo del porto è considerato come fondamentale per l’economia locale, regionale e nazionale. Per questo, nel programma stilato dalla lista, la portualità veneziana è posta al primo posto nella macroarea dedicata all’economia (pagina 19 del programma, anche consultabile online)”.

“Per conciliare il rispetto di un ecosistema morfologico e ambientale così delicato come quello della nostra laguna con l’aspetto economico-sociale legato alla catena del valore del sistema logistico-portuale dell’Adriatico Settentrionale – ha concluso Gasparinetti – è necessario che al centro dei ragionamenti sia garantito anche il salvataggio o la riconversione dei posti di lavoro di chi opera in questa realtà economica”.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Bella giornata a Venezia rovinata da una dimenticanza: 184 euro di multa Actv

Buongiorno, sono una studentessa 25enne in corso di laurea magistrale e vorrei raccontarVi quanto accadutomi stamane 02/04/2017, al ritorno dalla "So e Zo per i ponti" a Venezia. Premetto di aver passato una bellissima mattinata in compagnia del mio fratellino e di un...

“Controlli Actv alle 7 del mattino per chi va in ospedale, ma non avete altri?”. Lettera

Controlli Actv in motoscafo: controllori alle 7 del mattino due fermate prima di quella dell'Ospedale. Ma volete dirmi che non avete proprio altri o altro da controllare? Settimana scorsa - purtroppo - mi sono dovuta recare per qualche mattina consecutiva all'Ospedale Civile...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Essere disabile di serie B a Venezia: se non hai la sedia a rotelle non ti credono

Cara Redazione, mi chiamo Maurizio Coluccio, 48 anni, nato a Novara, Assistente della Polizia di Stato in pensione per una malattia autoimmune rara, da esserne l'unico caso al Mondo, incurabile, tanto da dover ricorrere già per ben già due volte a trapianti...

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più

"Era finalmente nata la Scuola Elementare “Imelda Lambertini”, che nei decenni a venire diverrà vero e proprio fulcro dell’intera zona, confermando l’area di San Canciano come una tra le più vive e fornite dell’intero Centro Storico. I suoi bambini dal grembiule colorato allietavano il circondario, generando ricchezza non solo sociale, ma anche economica per ogni attività della zona".

Fiabe gay per i bambini negli asili e nelle materne: il Comune compra libri contro omofobia

Arrivare ai bambini attraverso le favole per contrastare l’omofobia. Il Comune di Venezia ha dotato asili nido e scuole materne di quarantasei storie per bambini, regolarmente acquistate e distribuite in migliaia di volumi. E' un’iniziativa di Camilla Seibezzi, la delegata del...

Nata Cassa Mutuo Soccorso per sostenere operatori sanitari che resistono al vaccino

Riceviamo e pubblichiamo. E' NATA LA CASSA DI MUTUO SOCCORSO , per sostenere ECONOMICAMENTE UN OPERATORE SANITARIO IN LOTTA CONTRO UN SOPRUSO, la sperimentazione vaccinale del decreto legge 44 art 4, che impone un vaccino che vaccino fino al 2023...

Ospedale Civile: dimessa dal pronto soccorso va a casa a piedi e muore

Ospedale Civile di Civile ancora nelle prime pagine oggi. Una donna, visitata e dimessa dal pronto soccorso, è tornata a casa (con grande fatica) camminando sulle sue gambe ma dopo poche ore è spirata. F.C., signora di 52 anni residente a Lido, mercoledì...

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo

Negli ultimi decenni abbiamo assistito ad una graduale quanto inarrestabile trasformazione di Venezia: da città a non-luogo in mano al turismo e alle sue regole. Nel 1988, davanti a una popolazione residente di 81.000 unità, Paolo Costa e Jan Van Der...

Con l’addio alle Suore Imeldine la mia Salizada San Canciano non esiste più

(Seguito dell'articolo "La Venezia perduta. Le Suore Imeldine e la scuola a San Canciano che non esistono più") L’uscita da scuola. La fine delle lezioni, come l’inizio, era un altro rito. Si correva fuori, in un Campo San Canciano affollato di genitori, cercando con...