Venezia e la terraferma: è ora di agire

ultimo aggiornamento: 24/07/2010 ore 11:24

178

A.B. Alessandro Vianello, 28 anni, Segretario di Mestre e Consigliere Comunale, niente male, no?

A.V. grande soddisfazione per il risultato elettorale ottenuto visto che oltre essere uno dei più giovani del Consiglio sono il secondo ad avere preso più preferenze della mia lista. Questo risultato è frutto di anni di presenza sul territorio, ho ascoltato i cittadini e ho cercato di dare loro delle risposte. Essere consigliere a 28 anni in un comune così importante è una responsabilità  notevole ma anche un’esperienza straordinaria.A.B. Qual è il contributo che puoi portare in Consiglio?

V.A. Semplicemente continuo a fare quello che facevo prima di essere eletto. Ascolto la gente e cerco di dare delle risposte. Ovviamente con questo nuovo ruolo ho più possibilità  di migliorare la qualità  della vita a Mestre/Venezia.

A.B. Qual è il primo obiettivo che ti prefissi?

A.V. Voglio che la terraferma veneziana non sia più trattata dagli amministratori di questa città  come un dormitorio messo a servizio del centro storico. Mestre, Favaro, Marghera e Chirignago sono delle realtà  complesse e hanno bisogno di attenzioni specifiche proprio come Venezia centro storico. Il sindaco deve capire che in questa parte del comune vivono i tre quarti dei cittadini che dovrebbe amministrare.

A.B. E qual è la vera emergenza a Venezia, ed estuario?

A.V. Il centro storico ha molte problematiche che devono essere affrontate come la crisi del vetro di murano, i venditori abusivi, il degrado etc… La terraferma invece si trova in ginocchio a causa della viabilità  e del tram. La mia attività  in consiglio sarà  mirata a portare la qualità  della vita dei cittadini a livelli dignitosi. La gestione impeccabile della vicina Treviso sarà  per me un modello al quale ispirarmi durante il mio mandato.

A.B. E a Mestre?

A.V. Mestre è la mia città  e da sempre l'ho vista maltrattata dalle varie amministrazioni che si sono susseguite. Ora che posso far qualcosa di concreto mi impegnerò per far sentire la voce dei mestrini. In questi mesi ho già  dato battaglia in commissione e in consiglio a tutte le proposte di edificazione selvaggia avanzate dall'amministrazione, che vuole realizzare palazzi futuristi che imbutiscono la nostra città . Ho cercato in questi mesi di dare risposta anche al problema della prostituzione e dei parchi inutilizzabili a causa della cattiva gestione e della scarsa sicurezza.
Se i cittadini vogliono segnalarmi dei problemi, sono a disposizione tutti i venerdì pomeriggio dalle 16.30 alle 18.30 presso la sezione di Mestre della Lega Nord in Via Cardinal Massaia n. 40 .

Ciao e arrivederci

Lascia un commento alla notizia che hai appena letto (nessuna registrazione necessaria)

Please enter your comment!
Please enter your name here