venerdì 21 Gennaio 2022
1.9 C
Venezia

Venerdì 20 Maggio scuole chiuse: sciopero nazionale degli insegnanti

HomeNotizie Venezia e MestreVenerdì 20 Maggio scuole chiuse: sciopero nazionale degli insegnanti

Venerdì 20 Maggio: sciopero nazionale degli insegnanti
Uno sciopero per ridar voce ai bisogni del mondo della scuola. L’anno scolastico sta per finire, ma i problemi che affliggono la scuola e che pesano su studenti, insegnanti, personale Ata e ausiliario ritornano nelle piazze italiane, con cortei e iniziative volti a denunciarne le carenze e a modificare lo stato attuale.

Sembra non essere giudicata una Buona Scuola, quella sancita dalla legge 107 e CGIL,CIS,UIL e Snas, hanno proclamato lo sciopero in tutte le scuole di ogni ordine e grado.

La manifestazione regionale, che interessa circa 600mila studenti, si terrà a Venezia e i partecipanti, circa 1600, si incontreranno a Piazzale Roma alle 9e30, attraverseranno Campo San Geremia, e la Lista di Spagna per avviarsi a Riva di Biasio, dove è previsto un incontro, nella sede dell’Ufficio scolastico regionale, con la dirigente Daniela Beltrame.

I sindacati interpretano le esigenze tante volte evidenziate dai lavoratori, ma mai prese nella giusta considerazione. Ora vorrebbero risposte chiare rispetto il mancato rinnovo del contratto nazionale, scaduto sette anni fa, chiedono nuovamente un’attenzione verso i problemi degli alunni, della didattica, delle classi con un numero eccessivo di studenti, di quell’ambito educativo che i tagli economici hanno penalizzato.

Non ultimi, la condizione economica dei docenti, che guadagnano meno della metà dei loro colleghi europei, i problemi irrisolti del precariato, la necessità di difendere la scuola pubblica, di garantire un buon servizio ai bambini e agli adolescenti. Molto criticata anche la facoltà dei presidi di provvedere direttamente alle assunzioni dei docenti, lo scarso guadagno del personale amministrativo e ausiliario.

Ne è scaturita di conseguenza la nascita di un referendum che punterà sull’abrogazione dei punti più inadeguati del provvedimento, che a giudizio degli insegnanti, non contribuiscono a migliorare l’ambito dell’istruzione scolastica e dimostrano che la legge presenta tante lacune e modifiche insufficienti per porre l’aggettivo Buona al nome Scuola.

Andreina Corso | 14/05/2016 | (Photo d’archive) | [cod scuoscio]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

“I televirologi che ci avevano promesso l’immunità col vaccino…”. Lettere

Dal mese di dicembre, televirologi, burocratici della sanità pubblica e chi ha fatto del virus misteriosamente arrivato dalla Cina (e mai isolato) una prolifica professione, stanno cadendo come pere dagli alberi. Gli interessati adoratori del Dio vaccino, si accorgono o fingono...

“Cucina veneziana? Bangladesh. Negozi? Cinesi. Ma quale nostra ‘economia fiorente’ del turismo?”. Lettere

In risposta alla lettera: “Nessun veneziano che conosco tornerebbe a vivere a Venezia”. Ristoranti con cucina veneziana? Cuochi e camerieri Bangladesh. Negozi souvenir? Ancora Bangladesh e/o cinesi. Commesse attività commerciali? Ragazze dell’est Europa, e per piacere non ditemi che i nostri...

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...

Quando i no vax finiscono in ospedale e cambiano idea sul vaccino. Di Andreina Corso

Aumentano di giorno in giorno le persone contrarie al vaccino, colpite dal Covid, che dopo un’esperienza ospedaliera traumatica scelgono di vaccinarsi e cercano di convincere gli altri a fare altrettanto. Quando la malattia ancora non ti tocca, quando ti è sconosciuta la...

Elezioni scolastiche: “Far votare solo con chi ha Green Pass è discriminatorio!”. Lettere

Ci sono cittadini di serie a e di serie z... e poi ci sono i fedelissimi esecutori, che oggi come nel '36 eseguono ordini come autentiche macchinette da regime... ma che poi si pentono amaramente come nel '45. Inutile dire che ...

Rapina in villa sul Terraglio pistole in pugno, minacciata bambina

Rapina odiosa a Mogliano, domenica sera. Sono circa le 19 e 30, quando quattro malviventi con passamontagna in faccia, irrompono nella villa sul Terraglio con le pistole in mano. Immobilizzano il proprietario, il petroliere Giancarlo Miotto di 79 anni, la moglie, e non...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

“Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai veneziani di adesso”. Lettere

In risposta alla lettera: "Le colpe dei veneziani e dei ‘venezianassi’. Venezia è patrimonio del mondo e non appartiene ai soli veneziani, specialmente quelli di adesso che non l’hanno davvero fondata. Tanto sbraitano contro il turismo /petrolio della città, ma in fondo cos’altro...

Venezia, San Zaccaria. La sorpresa all’imbarco: ignoti hanno defecato in vaporetto

Venezia, il degrado del comportamento delle persone ha toccato livelli mai raggiunti prima. Questa mattina un vaporetto ha attraccato al pontile di San Zaccaria, ma i viaggiatori che sono saliti a bordo hanno trovato una disgustosa sorpresa. Un passeggero si era appena...

Green Pass obbligatorio: quali sono le regole

Green Pass obbligatorio, la guida: tutte le regole. Dove non si entra senza, come procurarselo, quanto dura, ecc...