19.8 C
Venezia
mercoledì 28 Luglio 2021

Tuffi nei canali, biciclette per le calli, kayak, ecc: la battaglia della Polizia locale per il decoro a Venezia

HomeVenezia cittàTuffi nei canali, biciclette per le calli, kayak, ecc: la battaglia della Polizia locale per il decoro a Venezia

Tuffi nei canali, biciclette per le calli, kayak, turiste in costume e via dicendo: la battaglia della Polizia locale per il decoro a Venezia è continua.
Ultime segnalazioni degli interventi in centro storico: un uomo è stato multato di 450 euro e ha ricevuto un daspo di 48 ore perché, nella nottata tra lunedì 28 e martedì 29 giugno, si è gettato in acqua nel canale vicino a San Simeon Piccolo.
Ieri, lunedì, gli agenti hanno fermato in zona Accademia due turisti che passavano con il loro kayak in Canal Grande, violando l’ordinanza dirigenziale sul traffico acqueo.
Questa mattina, invece,

altre sanzioni per due persone che guidavano le loro bici in centro storico, a Venezia, tranquillamente in mezzo alla gente.
La Polizia locale, inoltre, sta cercando di risalire alla persona che, dopo aver noleggiato un mezzo del bike sharing, lo ha abbandonato nella zona di San Simeon Piccolo.
Il lavoro degli agenti prosegue in favore della tutela del decoro urbano con il monitoraggio dei flussi turistici, anche grazie al supporto dai dati raccolti attraverso gli strumenti d’analisi della Smart control room del Tronchetto.

» leggi anche: “Rieccoli! Polizia locale di Venezia tra turiste distese in costume, biciclette e monopattini

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

  1. Ragazzi, ma vogliamo parlare delle deiezioni dei cani dei concittadini, che abbelliscono calli e callette?
    Altroché qualche kayak (e che c’entra il decoro) e un paio di turiste in costume!
    🙂

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.