20.8 C
Venezia
martedì 27 Luglio 2021

Texas ancora al buio, Biden dichiara lo stato di massima emergenza

HomeIn CopertinaTexas ancora al buio, Biden dichiara lo stato di massima emergenza

Il presidente Joe Biden ha dichiarato lo stato di massima emergenza per il Texas, dove il grande freddo ha mandato in tilt la rete elettrica dello stato lasciando al buio milioni di persone e privandole dell’acqua potabile.
L’elettricità sta lentamente tornando, ma milioni di texani sono ancora senza luce e senza acqua potabile.
Nonostante le temperature siano in aumento e il grande freddo passato, il Texas per ora rimane in una crisi profonda.
Per facilitare un ritorno alla normalità in tempi rapidi, il presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, ha dichiarato lo stato di massima emergenza per liberare fondi pubblici e favorire maggiori aiuti

dalla Protezione Civile.
La situazione resta al momento precaria e ci vorranno ancora giorni prima di risanarla e ripartire.
La crisi ha messo in evidenza la debolezza infrastrutturale della rete elettrica del Texas e, secondo l’amministratore delegato del colosso chimico Dow Jim Fitterling, Biden dovrebbe sfruttare l’occasione per accelerare il suo piano per le infrastrutture negli Stati Uniti.
La rete elettrica americana “è vecchia e necessità di investimenti”, dice Fitterling in un’intervista al Financial Times. E Biden “non dovrebbe sprecare tempo” e dovrebbe lanciare

il suo piano.
Mentre proseguono le polemiche sulla fuga in Messico del senatore del Texas repubblicano Ted Cruz, l’emergenza rilancia sul palcoscenico politico nazionale il democratico Beto O’Rourke, che nel 2018 aveva perso contro Cruz per soli tre punti percentuali la sua corsa al Senato.
O’Rourke attacca Cruz e i vertici dello stato per aver fallito. Lo fa forte anche dell’appoggio di Alexandria Ocasio-Cortez, la star democratica di New York volata in Texas per offrire aiuto. In poche ore AOC, così come è conosciuta, ha raccolto milioni di dollari da usare per affrontare la crisi texana.

Prima di lasciare la Grande mela però Ocasio-Cortez si è unita al coro di voci che chiedono un’indagine sul governatore di New York, Andrew Cuomo, per la gestione delle case di cura durante la pandemia.
Una presa di posizione che aumenta la pressione su Cuomo, di cui molti chiedono le dimissioni per i dati reali nascosti sul numero delle vittime per Covid nelle case di cura.

Per Cuomo e Cruz quella che si è conclusa è stata una settimana nera, che potrebbe smorzare in modo anticipato le loro aspirazioni politiche. O’Rourke guarda così speranzoso al futuro, e molti lo vedono di nuovo già candidato nel suo Texas.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.