Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
6.6C
Venezia
martedì 02 Marzo 2021
HomeMestre e terrafermaStoria di Mirco, a Mestre l'esempio che i sogni si comprano con la volontà

Storia di Mirco, a Mestre l’esempio che i sogni si comprano con la volontà

Storia di Mirco, a Mestre l'esempio che i sogni li compra la volontà

Qualche volta succede. Capita che si possano superare gli sbagli, le difficoltà della vita e che la visione del mondo cambi colore, che i punti chiari superino quelli scuri e che il rosa racconti il nascere dell’alba. Un giallo dorato ha dato il buongiorno alla vita di Mirco Erizzo: sì, è accaduto.

La sua vita precedente l’ha trascorsa in modo “burrascoso”, il carcere, l’alcool, un’esistenza vissuta fra mille difficoltà e scelte sbagliate, il suo dimorare per molti anni nella Casa dell’Ospitalità di Mestre, lo smarrimento pur nella ricerca di una luce, di qualcosa che gli dicesse che la sua vita poteva diventare “un’altra” vita.

Poi, come in una favola, accade che Mirco incontra Monica, una compagna delle elementari che avevano frequentato a Marghera. Una chiacchierata per narrarsi “una vita in poche frasi”, come canta Guccini, e poi “il che fare?” di Mirco, la domanda che incombe sui suoi cinquantaquattro anni, sul senso di responsabilità verso le mogli della sua vita e verso i figli, sul bisogno di restituzione della fiducia.

Anche Monica, che è ragioniera, vorrebbe applicarsi in un lavoro, avere una nuova prospettiva, insomma realizzare l’agognato lavoro, così difficile in questi tempi…

Ed ecco, come racconta il mensile “Scarp de’ tenis”, che i due amici vengono a sapere che c’è un locale in via Cattaneo a Mestre, un posto centrale, ex trattoria, da prendere in affitto. E’ lì e sembra aspettare solo loro.

Dall’autunno dello scorso anno, tutti gli amici, soprattutto quelli della Casa dell’Ospitalità che lo hanno incoraggiato fin dai primi momenti, gli danno una mano, c’è chi dipinge, chi riassetta, chi studia tutto per bene e voilà è nata la pizzeria che tutti chiamano Il pirata, forse per il fazzoletto in testa di Mirco e l’andazzo simpaticamente piratesco dell’ambiente che riceve tanti clienti, bambini che possono giocare liberamente, in un clima affettuoso e cordiale.

Ecco che Monica, Mirco e il pizzaiolo Monir hanno realizzato un sogno “di quelli che puoi comperare”, ancora Guccini, ma ad acquistarlo è stata la volontà, l’attaccamento alla speranza, la forza di impegnarsi e di ristabilirsi a schiena dritta.

Andreina Corso | 30/05/2016 | (Photo up) | [cod mircome]

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

4 persone hanno commentato

  1. Io e la mia famiglia andiamo spesso a cena lì a godere di un ottima pizza e un ambiente accogliente.

  2. Pizza buonissima….e soprattutto ambiente familiare e speciale per i bambini che possono giocare e godersi pizza e patatine…
    Complimenti a Mirko per la sua energia e per il suo messaggio positivo!!!

  3. Questa è una di quelle storie che fa piacere conoscere. Sono andato a mangiare la pizza ieri sera con la mia famiglia, ottima e prezzi onesti. Torneremo di sicuro.
    Lando

  4. ringrazio di cuore Andreina x l articolo pubblicato in data odierna e da parte mia lanciare un messaggio a persone come me che hanno vissuto la triste realtà del carcere e dell alcool, non lasciatevi andare e sperate sempre in qualcosa di positivo, prima o poi uno spiraglio si aprirà. non sono importanti i soldi o il potere ma essere amati dalle persone è già un qualcosa di straordinario. ho trovato molto più della ricchezza, un abbraccio una stretta di mano un semplice ciao che tutti mi esprimono dal cuore, questa è ricchezza persone che mi apprezzano e mi stimano non sicuramente per gli errori ma indubbiamente per la voglia e la forza di rialzarmi lasciando alle spalle un passato che forse non meritavo. UN ABBRACCIO A TUTTI I LETTORI E UN CARO SALUTO AD ANDREINA E FAMIGLIA. ERIZZO MIRCO

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.