7 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

lettere. Alla senatrice De Biasi: errore dire fisioterapisti da denunciare

HomeLetterelettere. Alla senatrice De Biasi: errore dire fisioterapisti da denunciare
la notizia dopo la pubblicità

lettere. Dimissioni da Forza Nuova Venezia

Lettera aperta alla senatrice De Biasi

Una nota che sottolinea l’incomprensibile atteggiamento della senatrice De Biasi sulle sue dichiarazioni sul suo canale social:
“…Da parte dei fisioterapisti ci sono state accese proteste e addirittura minacce indirizzate alla mia persona, che avrebbero meritato denuncia penale, ma non ho alcuna intenzione di fermarmi, perché è giusto che ogni professione abbia la stessa dignità…”

Egregia Senatrice Emilia De Biasi,
sono costretto, mio malgrado, a scriverle questa lettera aperta a seguito delle sue reiterate dichiarazioni relative a minacce che avrebbe ricevuto “dai fisioterapisti” in quanto, ormai da mesi, continuano ad essere presenti in sue dichiarazioni pubbliche, su diverse testate e messe in rete da
lei stessa tramite il suo profilo twitter, come nell’articolo pubblicato sulla testata “Il Cittadino”.

Come ho avuto modo di dirle personalmente nel recente passato, ritengo che sia un suo diritto denunciare alle autorità competenti “quei fisioterapisti” che ritiene l’abbiano minacciata; le ho anche garantito che se “quei fisioterapisti” fossero risultati iscritti all’AIFI li avrei immediatamente sospesi dallo status di associati in attesa di giudizio.

L’Associazione che mi onoro di presiedere, le ribadisco qui pubblicamente, ha sempre espresso le proprie opinioni e condotto le battaglie nel pieno rispetto della legge e delle Istituzioni, e così è stato anche in questa occasione nella quale ci siamo trovati ad avere una visione diversa dalla sua per quanto riguarda l’individuazione di nuove professioni sanitarie. Probabilmente questo agire corretto e rispettoso dei ruoli ha fatto si che AIFI sia oggi l’unica associazione professionale ad essere riconosciuta con decreto ministeriale come rappresentativa della professione del fisioterapista.

Ma ricordo bene di averle anche detto che trovo assolutamente non corretto che Lei affermi in modo generico ed omnicomprensivo di essere stata minacciata “dai fisioterapisti”; d’altronde, credo concorderà con me, tale affermazione rischia di generare nell’opinione pubblica le stesse reazioni negative di analoghe asserzioni quali “i dipendenti pubblici sono tutti nullafacenti”, “gli imprenditori sono tutti evasori” o peggio ancora “i politici rubano lo stipendio”.

Poiché sono fermamente convinto che la stragrande maggioranza dei dipendenti pubblici, degli imprenditori e dei politici svolge onestamente il proprio lavoro, paga le tasse e si guadagna onestamente lo stipendio rappresentando il proprio elettorato in parlamento, sono ancor più sicuro che “i fisioterapisti” non vanno in giro a minacciare rappresentanti del popolo italiano ma dedicano il proprio tempo alla prevenzione, cura e riabilitazione delle persone che si rivolgono a loro quali professionisti sanitari seri e competenti.

Poi le mele marce esistono in qualsiasi professione ed è giusto perseguirle con tutti gli strumenti che la legge prevede ma, ed anche qui spero converrà con me, nessuno, tantomeno un rappresentante eletto dai cittadini, può insinuare il tarlo che una categoria compia atti illeciti nella sua generalità solo perché “forse” e a suo dire, qualcuno di loro avrebbe infranto le regole.

Per quanto suddetto Le chiedo di voler rettificare pubblicamente le Sue dichiarazioni “sui fisioterapisti”, mettendole a disposizione spazio, ove ella lo voglia, anche la nostra rivista Fisioterapisti.

Con osservanza istituzionale
Dott. Mauro Tavarnelli
Fisioterapista
Presidente dell’Associazione Italiana Fisioterapisti

17/11/2016

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

“Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”: un sondaggio per conoscersi e un comitato per il sostegno

Tra il serio e il faceto, “Tutta la Città Insieme!” lancia il Comitato FaVeRAT - “Famiglie Veneziane Rovinate dagli Affitti Turistici”. Per aderire, chiede di rispondere ad un sondaggio ed inviare racconti su come si convive con strutture ricettive nel proprio condominio...

Le sirene esistono? Ecco un video reale di pescatori per farvi riflettere e decidere (video non manipolato)

Le sirene sono personaggi leggendari che hanno sempre accompagnato la mitologia di tutte le culture. In tempi moderni la questione si è ulteriormente arricchita grazie all'avvento di telecamere più economiche, così sono cominciati a circolare sedicenti video che le riprendevano. Le sirene...

Malore fatale in bicicletta a Lido e due giovani picchiano vigile perché non possono passare

Mentre avveniva la tragedia, negli stessi istanti in cui perdeva la vita il 65enne lidense, una coppia picchiava selvaggiamente un agente della Polizia locale del Lido, solo perché non permetteva loro di passare essendo la strada bloccata.

Sciopero Actv a Venezia: la gente “assalta” il motoscafo che fa finecorsa [video]

Qualcuno a bordo già lo sospettava: quel motoscafo era "anonimo", cioè senza cartello di linea. In più, ad ogni fermata precedente (Tre Archi, Madonna dell'Orto, ecc..), il marinaio ripeteva diligentemente "Solo Fondamente Nove", quindi assomigliava in tutto e per tutto ad...

“Mi sono trovata visitatori alle spalle in casa mia! Io grido e loro: ‘Ma non è tutto Biennale?’ “

L'articolo che avete pubblicato ieri sui turisti per la Biennale alla Celestia contiene un grande fondo di verità. Dopo averlo letto mi sono decisa a scrivervi per raccontarvi un fatto che mi è appena accaduto. Abito in una laterale di via Garibaldi,...

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. VIDEO

Moighea, a Venezia si canta una nuova canzone. In rima, con una melodia orecchiabile e quell'ironia tipica del dialetto veneziano. La cornice e lo sfondo sono proprio la città, in questa estate 2021: un anno e mezzo di emergenza sanitaria da...

Tornelli a Venezia nel 2022 perché quest’anno è invasione di turisti

Venezia quest'anno sta subendo una vera e propria invasione di turisti, tornati in massa come e più del 2019, per questo dal 2022 arriveranno i "tornelli". La misura è stata annunciata dal sindaco, assieme alla prenotazione e ad una 'app'....

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

La manifestazione di Venezia contro il vaccino: siringhe come carri armati

La difesa ferrea delle proprie convinzioni, ha scatenato gli oltre mille manifestanti contrari al vaccino e alla certificazione verde e li ha trasformati in oratori e attori impegnati a interpretare un copione pieno di riferimenti storici e di accenti letterari e...

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...