31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Renzi attacca Grillo: «pregiudicato e condannato come Berlusconi»

HomeNotizie NazionaliRenzi attacca Grillo: «pregiudicato e condannato come Berlusconi»

Renzi attacca Grillo

Il premier ha avuto ieri una giornata fitta di impegni, nel corso della giornata, inoltre, le sue posizioni con le dichiarazioni ufficiali si sono arricchite, e non è mancato neanche il nuovo assalto: Renzi attacca Grillo, ancora e con veemenza.

Negli studi televisivi di La7, alla trasmissione Announo, Renzi si chiede come mai «Grillo ogni tanto non viene in tv a fare un dibattito, invece di urlare e insultare dalla piazza». Lo stesso Grillo, «pregiudicato e condannato in via definitiva come Berlusconi», che gli appare «appannato, affievolito», perché «non ha fatto nulla in Parlamento».

Renzi risponde anche sulle polemiche sullo Stato latitante, dopo gli scontri fra tifosi a Roma: «Lo Stato esiste e non vale buttarla in politica, bisogna solo pretendere che chi ha sbagliato paghi e non fare provvedimenti sull’onda emotiva. Cominciamo a dire che come in Inghilterra le società devono pagare per l’ordine pubblico e che chi spara è solo un delinquente. Io voglio riportare le famiglie allo stadio».

Altra dichiarazione emersa nel corso della giornata, rilasciata a Time: «con Letta il Paese era in stallo, non faceva passi avanti».

Infine ancora la polemica sulle coperture per il bonus Irpef da 80 euro: «I soldi ci sono, i tecnici del Senato hanno detto una cosa falsa».

Redazione

[09/05/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.