4.4 C
Venezia
lunedì 06 Dicembre 2021

Provincia di Venezia e Capitaneria di Porto firmano protocollo per vigilanza ambientale

HomeNotizie Venezia e MestreProvincia di Venezia e Capitaneria di Porto firmano protocollo per vigilanza ambientale
la notizia dopo la pubblicità

da sinistra Piattelli, Dalla Vecchia e Spedicato

E’ stato firmato nella sede di Mestre della Provincia di Venezia un protocollo d’intesa tra l’ente provinciale e la Capitaneria di Porto di Venezia sul tema della tutela ambientale.

A firmare il protocollo l’assessore all’Ambiente Paolo Dalla Vecchia e il Contrammiraglio Tiberio Piattelli. Presenti per la Provincia anche il dirigente del settore Politiche Ambientali Massimo Gattolin e la responsabile dell’unità operativa Legalità e Ambiente Stefania Pallotta; per la Capitaneria di Porto di Venezia il Capo Sezione Ambiente Capitano di Corvetta Cesare Mariano Spedicato.

Il protocollo prevede un impegno per la realizzazione di alcuni comuni obiettivi: perseguire, nell’ambito delle proprie competenze, finalità di reciproca collaborazione attraverso lo scambio di informazioni, nonché dei dati non sensibili relativi all’attività di tutela ambientale, secondo quanto previsto nelle normative comunitarie, nazionali e regionali; ricercare tutte le possibili forme di cooperazione al fine di potenziare il controllo delle attività connesse alla tutela ambientale.

In particolare la Provincia garantisce alla Capitaneria di Porto dotazioni di mezzi e strumenti informatici con accesso alla banca dati provinciale, mediante il ricorso a forme di comodato d’uso gratuito per potenziare lo svolgimento di attività di vigilanza ambientale e garantire la disponibilità dei dati relativi alle autorizzazioni provinciali.

L’Assessore Paolo Dalla Vecchia ha dichiarato: «Questo protocollo è l’ultimo in ordine di tempo sottoscritto dalla nostra Provincia con altri enti del territorio. In questo modo siamo sempre più operativi. Sul tema del controllo ambientale sono già in atto i protocolli con l’Agenzia delle Dogane, la Capitaneria di Porto di Chioggia, il Corpo Forestale dello Stato, il Gruppo Carabinieri Tutela Ambiente, la Polizia Ferroviaria e la Polizia Stradale. Queste forme di collaborazione fanno parte della “Rete di vigilanza ambientale” diretta a creare e istituzionalizzare meccanismi di condivisione e sinergia tra le varie forze di polizia e organismi di controllo che si dedicano alla tutela dell’ambiente».

«A seguito di questa prima fase è nato un tavolo tecnico di coordinamento, sotto l’egida della Procura della Repubblica di Venezia, che persegue finalità di reciproca collaborazione e organizza gruppi operativi “interforze” diretti a promuovere specifiche campagne di controllo ambientale. I risultati ottenuti sono stati molto positivi. Ad esempio, nel solo anno 2011 l’attività di controllo, svolta dalle Forze di Polizia in collaborazione con gli uffici del Servizio Ambiente e della Polizia provinciale, ha determinato sanzioni amministrative per oltre 550 mila euro, parte dei quali girati alle stesse forze di polizia. Nel 2012 il dato relativo alle entrate da sanzioni ambientali è stato di oltre 507 mila euro» ha concluso Dalla Vecchia.

Redazione

[15/10/2013]

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Venezia? Città invivibile per tutti. Lettere

In risposta a: “L’esodo da Venezia c’è ma è voluto e alcune categorie sono privilegiate”. La città è invivibile per tutti. Molti anziani non possono più muoversi di casa poiché quasi tutti gli appartamenti a Venezia non sono dotati di ascensore, c’è il...

“No al vaccino perché…”. Parla l’infermiere di Rianimazione: “Ecco le mie ragioni”

Troppo spesso si entra nel merito dei giudizi sul perché una percentuale di operatori sanitari rifiuti il vaccino anti-covid (non tutti i vaccini, si badi bene, essi non sono no-vax). Ecco le loro motivazioni espresse da un 'addetto ai lavori'. Gli si deve, quantomeno, l'opportuna libertà di parola, che tutti gli altri dovrebbero quantomeno fronteggiare con disponibilità all'ascolto. Questo significa essere informati.

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...

Processo del lavoro e prova per testimoni: la delicata posizione del collega-testimone

In questo articolo analizzeremo la delicata posizione del testimone all'interno del processo del lavoro e come tale problematica stia evolvendo alla luce della crescente precarizzazione della forza-lavoro. Nel rito speciale del lavoro, come più in generale nel processo civile, è ammessa la...

Il Natale che verrà: con nuovo picco di contagi priorità a salute o economia?

Caro amico ti scrivo. Tra poco sarà periodo pre-natalizio: con i numeri in continua salita priorità all'economia o ad eventuali prescrizioni?

Anche la banca diventa bar: 50 ora i locali a Santa Margherita. Di Andreina Corso

Il problema Movida e i suoi affluenti, vien da dire ridendo amaro. Abbiamo ricevuto una bella lettera, lungimirante da Eric, cittadino canadese, che riportiamo qui sotto, per chi non l’avesse ancora letta. “Sono canadese e sono andato due volte in Venezia. Mi...

Maestra veneziana in Terapia Intensiva. Era stata licenziata a Treviso perché “Il virus non esiste”

Sabrina P., maestra veneziana, è ricoverata in Terapia Intensiva all'Ospedale dell'Angelo di Mestre. Non vaccinata, no vax e negazionista della prima ora, era stata già sollevata da una scuola di Treviso in quanto continuava a ripetere ai bambini: "Il virus non...

Assessore alla Sicurezza spara durante una lite: morto marocchino

Massimo Adriatici, avvocato, assessore alla sicurezza del Comune di Voghera (Pavia), è l'uomo che ha sparato il colpo di pistola che ieri sera, poco dopo le 22, ha ucciso un uomo di 39 anni di nazionalità marocchina. Il fatto è accaduto...

Accattoni e abusivi molesti, ora basta: denuncio chi non fa nulla

Ennesimo caso di accattonaggio molesto accorso tra campo san Cassian e Rialto ad opera di clandestini o rifugiati che vengono lasciati liberi di circolare pur essendo ospitati nelle cooperative e nei centri di accoglienza coi noti sussidi pagati dai contribuenti. E'...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

Incontro cittadino sui plateatici: i tavolini di Venezia al posto originale il 31/12

A fine anno scadono le concessioni che hanno consentito di moltiplicare i plateatici a Venezia, lo ha garantito l'Assessore

Prepensionamento dipendenti pubblici, cammino difficile

Il ministro Madia ha cominciato a scontrarsi con visioni opposte al suo piano e la strada che porta al prepensionamento dei dipendenti pubblici non è per niente in discesa. Stefania Giannini, ministro per l'Istruzione le risponde: «Un sistema sano non ha bisogno...