9.1 C
Venezia
sabato 27 Novembre 2021

Portabagagli abusivi sempre più molesti, un arresto della Polfer

HomeMestre e terrafermaPortabagagli abusivi sempre più molesti, un arresto della Polfer
la notizia dopo la pubblicità

Portabagagli abusivi sempre più molesti, un arresto della Polfer

L’attività della Specialità Ferroviaria con l’approssimarsi delle festività ha portato al capillare controllo di 20 treni in arrivo nella stazione di Venzia S.L. e all’identificazione di 66 persone; tre di queste già note in quanto dedite a procacciarsi i mezzi di sostentamento proponendosi come portabagagli, essendo risultate già destinatarie del provvedimento di “Foglio di via Obbligatorio dal Comune di Venezia” sono state indagate in stato di libertà.
Un ulteriore venditore abusivo è stato fermato, identificato e proposto anch’esso per il Foglio di via Obbligatorio.

Negli ultimi giorni nelle stazioni di Venezia S.L. e Mestre la Polizia ferroviaria ha registrato un’escalation di episodi di violenza posti in essere soprattutto dai portabagagli abusivi, che digerendo male il fatto di venir allontanati oltre che dalla Polizia anche dal personale di Trenitalia reagiscono in modo inconsulto con insulti, spinte calci e sberle all’indirizzo dei malcapitati ferrovieri.

I viaggiatori che declinano l’offerta di farsi portare il bagaglio vengono fatti oggetto di atteggiamenti intimidatori o spinte fino ad essere indotti a pagare comunque un obolo per essere lasciati in pace.

Per arginare questo fenomeno la Polizia Ferroviaria ha potenziato i servizi specifici impiegando personale in uniforme e in abiti civili. Il servizio ha permesso di arrestare in flagranza di reato un portabagagli abusivo che nella stazione di Mestre si era reso autore di violenza nei confronti di due coppie di turisti stranieri, rei a suo modo di vedere di non avergli permesso di svolgere il suo lavoro e di non averlo poi ripagato per il solo disturbo.

Nella mattinata successiva il soggetto è stato giudicato con rito direttissimo ed è stato condannato alla pena di anni uno e mesi 8 di reclusione essendo stato riconosciuto colpevole del reato di estorsione e furto aggravato.

Laura Beggiora
24/03/2016

(cod portabu)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Il Comune contesta la cassettina per i libri gratis, Ticozzi: “Da premiare, non sanzionare”

Il Comune di Venezia contesta al bookcrossing l'occupazione di suolo pubblico. Ticozzi: "iniziativa da premiare non da sanzionare".

“Frecce tricolori su Venezia: io non le gradisco e il mio cane ha paura”. Lettere al giornale

Gentile cronista, la prego di pubblicare quanto segue. Le Frecce Tricolori a Venezia oggi (venerdì 28 maggio, ndr) sono passate ripetutamente con sorvoli verosimilmente bassi, tanto che mi tremavano i vetri della casa. Avevo letto che la loro esibizione è domani (sabato 29...

Il nostro giornale festeggia: oltre 10 milioni di pagine viste

"La Voce di Venezia" a luglio 2014 ha incredibilmente abbattuto il muro delle 10 milioni di pagine viste. Era ormai qualche anno fa: un pugno di ragazzi (in parte di Venezia) usciti dal corso di laurea di "Scienze della Comunicazione"...

Francesca e il lavoro delle pulizie: questo turismo a Venezia ha riportato la schiavitù

A seguito dell’articolo “Questo turismo porta benessere e posti di lavoro a Venezia? No: solo povertà e schiavismo”, ci scrive una ragazza pronta a condividere con noi la sua esperienza. Francesca, nata e residente nel Centro Storico, lavora da 10 anni...

Sciopero Comparto Sanità il 30 contro ‘Obbligo Vaccinale’ e ‘Green Pass’

Sciopero dei lavoratori della sanità (pubblico e privato) proclamato da Fed. Autonoma Italiana Lavoratori Sanità (FAILS) e Cobas Nordest.

Non si è vaccinato: sospeso medico di base di Venezia, Castello

Salvatore Di Prisco, medico di base con ambulatorio a Venezia, nel sestiere di Castello, è stato sospeso dalla professione fino al 31 dicembre dal suo Ordine professionale. Il medico, molto preparato, con 34 anni di anzianità, con specializzazioni in otoiatrica e grande...

Mostra del Cinema: non si riesce a vedere film, noi andiamo via. Lettere

Buongiorno, siamo un gruppo di accreditati che da anni vengono a Lido per la Mostra. Vogliamo portare a conoscenza e rendere pubblico che ce ne andiamo, siamo in partenza anche se mancano cinque giorni alla fine. A che pro stare qui se non...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Lettere. Nuova legge sugli alloggi pubblici, Zaia tratta i veneti peggio delle altre regioni leghiste

NUOVA LEGGE ALLOGGI PUBBLICI: TANTA PROPAGANDA SULL’AUTONOMIA, MA PROPRIO IL POPOLO VENETO E’ TRATTATO DALLA REGIONE DI ZAIA PEGGIO DELLA LOMBARDIA! I VENETI “FIGLI DI UN NORD MINORE”?

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Redentore di quest’anno segna il punto della città che sta finendo

E, alla fine, il Redentore, la festa più amata di Venezia, si svolse senza incidenti. Questo dicono le cronache, ma non si è trattato del solito copione che si ripete. Con un plauso per gli agenti dell'Ordine pubblico (un po' meno per...