Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
3C
Venezia
martedì 09 Marzo 2021
HomeMestre e terrafermaPortabagagli abusivi sempre più molesti, un arresto della Polfer

Portabagagli abusivi sempre più molesti, un arresto della Polfer

Portabagagli abusivi sempre più molesti, un arresto della Polfer

L’attività della Specialità Ferroviaria con l’approssimarsi delle festività ha portato al capillare controllo di 20 treni in arrivo nella stazione di Venzia S.L. e all’identificazione di 66 persone; tre di queste già note in quanto dedite a procacciarsi i mezzi di sostentamento proponendosi come portabagagli, essendo risultate già destinatarie del provvedimento di “Foglio di via Obbligatorio dal Comune di Venezia” sono state indagate in stato di libertà.
Un ulteriore venditore abusivo è stato fermato, identificato e proposto anch’esso per il Foglio di via Obbligatorio.

Negli ultimi giorni nelle stazioni di Venezia S.L. e Mestre la Polizia ferroviaria ha registrato un’escalation di episodi di violenza posti in essere soprattutto dai portabagagli abusivi, che digerendo male il fatto di venir allontanati oltre che dalla Polizia anche dal personale di Trenitalia reagiscono in modo inconsulto con insulti, spinte calci e sberle all’indirizzo dei malcapitati ferrovieri.

I viaggiatori che declinano l’offerta di farsi portare il bagaglio vengono fatti oggetto di atteggiamenti intimidatori o spinte fino ad essere indotti a pagare comunque un obolo per essere lasciati in pace.

Per arginare questo fenomeno la Polizia Ferroviaria ha potenziato i servizi specifici impiegando personale in uniforme e in abiti civili. Il servizio ha permesso di arrestare in flagranza di reato un portabagagli abusivo che nella stazione di Mestre si era reso autore di violenza nei confronti di due coppie di turisti stranieri, rei a suo modo di vedere di non avergli permesso di svolgere il suo lavoro e di non averlo poi ripagato per il solo disturbo.

Nella mattinata successiva il soggetto è stato giudicato con rito direttissimo ed è stato condannato alla pena di anni uno e mesi 8 di reclusione essendo stato riconosciuto colpevole del reato di estorsione e furto aggravato.

Laura Beggiora
24/03/2016

(cod portabu)

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...
spot
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...
spot