Parte il treno con la famiglia ma la bambina resta a terra: disavventura a lieto fine a Mestre

ultimo aggiornamento: 27/02/2020 ore 22:23

594

Orari treni nuovi dall' 11 dicembre 2016
Parte il treno con la famiglia ma la bambina resta a terra.
Protagonista della disavventura una turista brasiliana di 12 anni, che grazie all’intervento della Polizia di Stato si è poi riunita alla famiglia.

Nel pomeriggio di ieri, il personale della Polizia Ferroviaria per il Veneto, in servizio nella stazione di Venezia-Mestre, veniva informato della presenza di una giovane spaventata e disorientata nei pressi del binario 12, da cui era appena partito il treno regionale diretto a Bassano del Grappa.

Giunti sul posto, gli operatori hanno notato la minore che, tra le lacrime, ha fatto capire di non essere riuscita a salire a bordo assieme alla famiglia, prima della partenza del convoglio.


Comprese le dinamiche dell’accaduto, gli agenti hanno rassicurato la ragazzina, accompagnandola negli uffici della stazione. Contemporaneamente però hanno contattato il capotreno del convoglio sul quale si trovava la famiglia.

Grazie all’azione congiunta degli agenti e del personale Trenitalia, i familiari della giovane turista sono stati rintracciati alla stazione di Spinea, la prima fermata utile, dove nel frattempo erano scesi essendosi accorti accorti che la figlia non era più con loro.

Nel giro di poco tempo, dunque, tutta la famiglia si è riunita e la ragazzina ha potuto riabbracciare i genitori e la sorellina.


TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here