31.4 C
Venezia
giovedì 29 Luglio 2021

Parco Bissuola di Mestre, spariti altri due cigni

HomeMestre e terrafermaParco Bissuola di Mestre, spariti altri due cigni

cigno nero

Sono passati solo 10 giorni da quando il cigno Giulio è stato picchiato al parco Bissuola, ma ora all’appello mancano altri due cigni neri.

A notarlo sono stati alcuni frequentatori abituali dell’oasi nel parco, che hanno fatto presente come due dei figli di Giulio siano spariti nel nulla.

Per chi gestisce il parco potrebbero anche essersi spostati da un’altra parte e che quindi siano volati via, ma chi porta loro da mangiare è convinto che si tratti di un altro atto di vandalismo.

Così è stata denunciata la scomparsa alla Polizia facendo presente che un cigno è sparito la notte tra venerdì e sabato e un altro la sera dopo. Ma c’è anche chi ha notato che anche l’anno scorso sono spariti dei pavoni appena nati e altri uccelli, con alcuni ritrovati annegati nel lago.

L’assessore all’Ambiente Gianfranco Bettini, ha così commentato: «Faremo delle indagini ulteriori sulla situazione dell’oasi del parco Bissuola. […] Mi insospettisce quel che sta continuando ad accadere tra danneggiamenti, violenze e uccelli uccisi […] tutta questa situazione mi indigna».

Intanto, però, assicura che verranno installate delle telecamere per fermare questi atti di vandalismo e, magari, catturare una volta per tutte i colpevoli.

Sara P.

[04/03/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie e speriamo che tu possa tornare a trovarci presto, in modo da poterti essere ancora utili con il nostro giornale libero e gratuito.