29.8 C
Venezia
sabato 31 Luglio 2021

Papà in affitto, esistono (e funzionano pure)

HomeCronacaPapà in affitto, esistono (e funzionano pure)

film quella scatenata dozzina baby sitter uomo genitore single

Provate a chiedere alle mamme single: “paghereste un uomo per fare da papà a vostro figlio?”, più di qualcuna vi dirà di sì.
L’iniziativa, vista finora solo nei film, prende vita nella vita reale grazie a Ricardo Strauch, 33 anni, ex imbianchino, che si è ‘riciclato’ inventandosi un mestiere nuovo di zecca: il padre in affitto.

L’uomo a cui affidare i vostri figli a sette euro l’ora non è un babysitter. L’uomo racconta di avere dodici «figli»: tre femmine e nove maschi, di età variabile da sette mesi a nove anni. E le madri che gli affidano i bambini sembrano contente.
La verità, forse, sta nelle parole di una mamma single che commenta: «Mio figlio sarebbe sempre circondato dalle donne, da me e dalle maestre. Ha bisogno però anche di una figura di riferimento maschile, un uomo con cui fare le cose che piacciono ai ragazzi».

La figura dell’uomo che ha cura dei figli, pardon, dei bambini, può essere riscoperta come una grande potenzialità di affetto ed empatia su cui investire, superiore a quella normalmente in dotazione ai papa’ veri che hanno umanamente meno tempo. Si tratta di un concetto innovativo che sta vedendo la riscoperta anche del ruolo degli anziani in pensione con compiti da nonno con nipoti non sempre parenti loro.

Ricardo Strauch svolge il compito con passione e perizia, ma è lui stesso a mettere in campo il pericolo che esiste con tutti i ruoli ‘in affitto’: «Si può vedere positivamente il fatto che l’accudimento venga delegato a un uomo, significa un cambio di mentalità al quale stiamo assistendo anche in Italia, con i nuovi padri che adesso si occupano molto dei figli. Mi lascia più perplessa la scelta del nome, che trovo rischiosa: il papà in affitto non si assume, giustamente, tutte le responsabilità connesse alla genitorialità. E se poi cambiasse lavoro?» con tutte le complicazioni dei coinvolgimenti affettivi che si suppongono.

Paolo Pradolin

[09/02/2014]

Riproduzione vietata

(foto: Steve Martin ‘Quella scatenata dozzina’)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta: una persona ha già commentato

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché teniamo le pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "Mi Piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.