20.4 C
Venezia
mercoledì 04 Agosto 2021

Ordinanza anti-alcol a Padova: commercianti pronti al ricorso al Tar

HomeNotizie VenetoOrdinanza anti-alcol a Padova: commercianti pronti al ricorso al Tar

protesta commercianti contro ordinanza anti-alcol

Commercianti di Padova sul piede di guerra, dopo il provvedimento emanata dal sindaco reggente, Ivo Rossi. 75 le attività interessate dall’ordinanza anti-alcol, a cui sarà vietato vendere e detenere alcolici da asporto, nell’area compresa intorno alla stazione ferroviaria. L’Associazione Commercianti del Centro, ieri, intorno a mezzogiorno, ha così pensato di protestare esplicitamente: si sono trovati tutti in Piazza Mazzini ed hanno stappato, con un brindisi, qualche bottiglia di Prosecco.

‘’Il Comune ritiri l’ordinanza anti-alcol. Già siamo in difficoltà con la crisi, con quella disposizione, siamo definitivamente al tappeto’’ così ha commentato il presidente della Acc (Associazione Commercianti del Centro), Massimiliano Pellizzari.

Agguerriti, i commercianti hanno inoltre minacciato di rivolgersi al Tribunale Amministrativo Regionale (Tar), se il sindaco non dovesse ritirare l’ordinanza. ‘’Siamo pronti a sostenere i ricorsi, con la sistematica certezza che andranno a buon fine. È d’altra parte, un atto che va contro il buon senso e la Costituzione, che parla di diritto al lavoro. Pertanto, siamo pronti alle barricate’’.

A sostenere i commercianti, si sono presentati a brindare con loro, anche gli altri candidati sindaci del capoluogo: Massimo Bitonci (sostenuto da Lega Nord, Forza Italia e altri) e Francesco Fiore di Padova 2020. Secondo il candidato leghista, ‘’la giunta avrebbe fatto una cosa giusta, se avesse proibito il consumo per strada, al di là degli spazi consentiti’’.

Sara Prian

[08/05/2014]

Riproduzione vietata

(foto: di Massimiliano Pellizzari)

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.