Musile, da fuoco alla casa e poi si impicca

ultimo aggiornamento: 26/02/2014 ore 19:55

306

vigili fuoco incendio pompieri

Tenta di appiccare il fuoco in casa e poi si impicca. Questi i gesti estremi compiuti da un 49enne di Musile di Piave (Ve), un artigiano, sposato e padre di due figli.

A scoprire il cadavere, il fratello dell’uomo, che arrivato sul posto, allarmato da una signora, moglie di un cliente del 49enne, non ha potuto far nulla se non chiamare i Carabinieri ed i Vigili del Fuoco, perché poco prima di togliersi la vita, l’uomo ha tentato anche di incendiare l’abitazione attigua al garage, dov’è stato trovato il corpo.


Quel giorno, l’artigiano, che si occupava di cartongessi, doveva incontrarsi con un cliente che conosceva bene, in un cantiere della zona, ma lì non vi è mai arrivato. L’uomo ha chiamato la moglie, che era a San Donà di Piave (Ve) e che a sua volta ha tentato di mettersi in contatto con l’artigiano.

Nessuna risposta. La donna allora si è recata sul posto, ha suonato il campanello, ma nulla. Si è così recata da una vicina ed insieme hanno contattato i familiari.

È immediatamente arrivato sul posto il fratello, che con le chiavi lasciate all’interno del furgone, ha aperto il garage, facendone l’amara scoperta.


Il fumo acre che usciva dalla casa, l’aveva ormai invasa e secondo quanto dichiarato dai Vigili del Fuoco, il 49enne aveva appiccato cinque focolai, ma a cause delle imposte chiuse e la mancanza di ossigeno, non sono divampate le fiamme.

All’interno dell’abitazione è stato rinvenuto un messaggio lasciato dall’artigiano suicida, il quale spiegava di essere particolarmente triste per una situazione affettiva e personale, non per lavoro.
La salma dell’uomo è stata ricomposta in obitorio ed ora è a disposizione delle autorità giudiziarie per le indagini e l’autopsia.

Alice Bianco

[24/02/2014]

Riproduzione riservata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here