8.1 C
Venezia
domenica 28 Novembre 2021

Morto un alpinista sulla ferrata Dibona, tragedia nelle Dolomiti

HomeBellunoMorto un alpinista sulla ferrata Dibona, tragedia nelle Dolomiti
la notizia dopo la pubblicità

montagna dolomiti

Incidente mortale questa mattina sulla ferrata Dibona, un alpinista è morto lungo la via ferrata nelle Dolomiti e altri due sono rimasti feriti.

L’incidente è avvenuto verso le ore otto sulla ferrata Dibona, nell’area del Passo Tre Croci nel Bellunese.

Subito sono intervenuti i soccorsi, anche un elicottero di Aiut Alpin. Per l’uomo non c’è stato niente da fare e al momento non si conosce l’identità degli alpinisti né la dinamica dell’incidente.

Redazione

[19/06/2014]

Riproduzione vietata

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

6 persone hanno commentato. La discussione è aperta...

  1. Ma quanti sapienti che pontificano. Cosa ne sapete della persona e della sua preparazione. Sicuramente amava la montagna. Silenzio e rispetto. Un pensiero a lui e alla sua famiglia. Sono morti in ferrata anche grandi alpinisti.

  2. Non si trattava della FERRATA Dibona sul Cristallo ma della VIA Dibona sulla Cima Grande di Lavaredo. L’alpinista corata 26enne è deceduta per assideramento dopo aver passato la notte in quota ad una temperatura di circa -4°C.
    Poi si può anche specificare che ferrata non è sinonimo di alpinismo. Solo di escursionismo avanzato ma nulla più. La montagna vivrebbe meglio senza le ferrate.

  3. La ferrata Dibona è una bella ferrata con qualche punto un po esposto, ma sicuramente facile e poco impegnativa, forse questa sua facilità la rende pericolosa dalle persone che la sottovalutato e la percorrono senza la dovuta attenzione senza usare le assicurazioni necessarie. Gli incidenti in montagna non sono causati né dalla montagna e né da chi ha realizzato e progettato le ferrate, sono dovuti alle persone che si approcciano a questi percorsi senza le benché minime sicurezze per la propria vita e a quella degli altri. In fondo è pericoloso attraversare anche la strada se non si fa attenzione.

  4. La ferrata non e’ stata sottovalutata da chi ha posato i cavi, ma viene sottovalutata da chi di sua iniziativa va a percorrerla senza un’adeguata preparazione, informazione, valutazione delle proprie capacita’. RIP

  5. ferrata molto panoramica… ma lunga ed impegnativa… e come si dimostra basta un nonnulla per procurare incidenti di grossa entità’…. e con la morte…dico bella anzi bellissima la montagna.. ma non sottovalutarla…. basta niente per rimetterci la vita o procurarsi danni fisici tremendi…. UN PENSIERO ALL’ALPINISTA DECEDUTO….

  6. Purtroppo molte zone del sentiero che conduce a valle sono sottovalutate da chi ha provveduto alla posa in opera dei cavi e quindi essendo il sentiero su ghiaino esposto in terrazzamenti molto stretti , è facile ciò possa accadere anche a persone esperte. Spesso mi sono trovato in difficoltà a procedere su cengie dopo aver percorso delle ferrate definite difficili.

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

spot_img

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

Marinaio ‘sprezzante’, alterco in motoscafo Actv

E' ormai un quarto alle 8 e alla fermata di San Pietro di Castello non si vede ancora all'orizzonte il motoscafo Actv con direzione Fondamente Nove, quello che porta i dipendenti dell'Ospedale Civile a lavorare (7,39 sul tabellone). "Passano altri cinque, dieci,...

La Venezia Scomparsa: Molin e il Ponte dei Giocattoli. I ricordi, la chiusura: incontro con Federico, l’ultimo gestore, 12 anni dopo

Il negozio Molin, conosciuto da tutti i veneziani tanto da aver ribattezzato “il Ponte dei Giocattoli”, non rappresentava per me un semplice, piacevole prolungamento del percorso mattutino, ma un vero e proprio luogo dei sogni a due soli passi da casa. La...

Venezia e flussi turistici, Brugnaro: “Contributo d’accesso e prenotazione con app”.

A Venezia si ritorna a parlare di regolamentazione dei flussi turistici. Lo ha fatto oggi il sindaco Luigi Brugnaro, a proposito del "Contributo di accesso" (il ticket per Venezia). Una 'app', in soldoni, darà le chiavi per entrare sulla base dell'affluenza tipica in...

“Studenti con le gonne: i soliti per rappresentare un mondo alla rovescia”. Lettere

Gli studenti maschi del liceo classico Zucchi di Monza hanno indossato la gonna durante le lezioni per protestare contro il sessimo. A Parte il fatto che per rappresentare il sesso femminile avrebbero dovuto indossare dei maschilissimi jeans, il grottesco e ridicolo gesto...

Caro capitano Actv ti ringrazio. Lettere al giornale

Caro capitano Actv ti ringrazio. Sono quello che aspettava la corsa del 4.1 al pontile dei Giardini ieri, venerdì mattina alle 7.27. Non è colpa mia se sono una persona anziana. Ho lavorato tutta una vita e adesso ho bisogno di usufruire dei...

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

Dal 2022 per venire a Venezia si dovrà prenotare

Venezia e overtourism: nel 2022 Venezia potrebbe essere a numero chiuso con tanto di tornelli. Dall'estate 2022 per entrare a Venezia servirà prenotare secondo il progetto. Dopo i rinvii legati anche al Covid, il Comune ha stabilito che il prossimo anno vedrà...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Venezia. Match tra turiste ubriache per la pantegana. Vince l’animalista per ko tecnico alla 1a ripresa

Il video riporta una scena che si è svolta questa notte a Venezia, nello spiazzo dietro Rialto, di fronte al Fontego. Due ragazze, pare inglesi, sono al culmine di una bella serata, a quanto pare anche ben "allegre". Improvvisamente nasce una discordia....

Covid: oggi crescita lenta ma esponenziale. La nuova variante AY.4.2

La nuova variante del Covid "AY.4.2" isolata in Gran Bretagna pare meno aggressiva della "Delta" (ex "Indiana")

8 Marzo dedicato alla Coreografa Luciana De Fanti. Di Andreina Corso

Se Italo Calvino ci perdona, se lo copiamo e ci lascia dire: se una sera d’inverno a Mestre una Grande Donna, un’Artista, una Ballerina, una Coreografa e una animalista ricorda suo figlio Omar Caenazzo, morto prematuramente in un incidente stradale, quella...