Mestre: fermato spacciatore al Parco Albanese, lo straniero reagisce e prova a strappare la pistola

ultimo aggiornamento: 06/02/2020 ore 21:04

1011

mestre spacciatore parco albanese ruba pistola

Mestre: fermato spacciatore nigeriano al Parco Albanese, lo straniero reagisce e prova a impossessarsi della pistola dal cinturone dell’agente.

Era in corso una nuova operazione di contrasto alla droga degli operatori del Nucleo cinofilo della Polizia locale di Venezia questa mattina che prevedeva il servizio di pattugliamento al Parco Albanese di Mestre. Quando gli agenti hanno scorto la presenza di due spacciatori, già noti alle Forze dell’ordine, hanno notato che alla vista della radiomobile si sono allontanati velocemente in sella alle loro biciclette facendo perdere le proprie tracce.


Un paio d’ore dopo gli agenti sono tornati sul posto e hanno individuato di nuovo, questa volta in zona “piramidi”, gli stessi due uomini che questa volta venivano bloccati dagli operatori mentre cercavano di scappare una seconda volta.

A questo punto uno dei due fermati, un cittadino nigeriano di 33 anni, ha improvvisamente aggredito uno degli agenti, cercando ripetutamente di sottrargli l’arma agganciata al cinturone.

Dopo alcuni minuti concitati gli operatori sono riusciti ad immobilizzare l’uomo e ad ammanettarlo.


Grazie al fiuto del cane antidroga Coco, nella zona sono poi stati trovati involucri di cellophane contenenti marijuana.

Lo spacciatore protagonista dell’aggressione, con già quattro precedenti specifici per resistenza a pubblico ufficiale e uno per spaccio, è stato arrestato e domani sarà condotto davanti al giudice.

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here