Mestre, prende le sigarette al distributore, aggredito da tre donne

ultimo aggiornamento: 18/05/2015 ore 13:44

118

strade violente mestre

I Carabinieri della Compagnia di Venezia-Mestre hanno arrestato due ragazze ungheresi, responsabili di aver rapinato un uomo nella zona di Via Piave.
L’episodio è successo nella notte di sabato, quando l’uomo, smontato dal suo turno di lavoro, poco dopo aver prelevato dal distributore automatico un pacchetto di sigarette, è stato avvicinato dalle due giovani (una con il pancione), che dopo alcune avances l’hanno palpeggiato proponendogli una prestazione sessuale.
Al diniego di lui, una delle ragazze continuava ad insistere, finché la complice non ha puntato direttamente alle banconote del resto appena messe in tasca dal pakistano. La vittima ha tentato di rivoltarsi contro e alla rissa si è aggiunta anche una terza ragazza ungherese, brandendo un coltello e sferrando dei fendenti, fortunatamente a vuoto, verso il malcapitato.
La ragazza armata si è allontanata solamente con l’arrivo di una volante dei Carabinieri, mentre le due ragazze sono rimaste sul posto, convinte che forse restituendo il maltolto avrebbero potuto cavarsela. I militari però, avendo sentito la versione del pakistano, hanno arrestato le due donne per rapina; su ordine del magistrato si trovano in carcere, alla Giudecca.

18/05/2015


Riproduzione vietata

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ Mose e Acqua alta a Venezia
➔ Pensioni, le novità
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here