5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
24.7 C
Venezia
venerdì 18 Giugno 2021

Manifestanti Ilva, per fortuna c’è la polizia. La vice-questore stringe la mano

HomeNotizie NazionaliManifestanti Ilva, per fortuna c'è la polizia. La vice-questore stringe la mano

Manifestanti Ilva, per fortuna c'è la polizia. La vice-questore stringe la mano

Genova, manifestazione degli operai dell’Ilva. I timori sono per eventuali vendite, esuberi, licenziamenti. C’è tensione tra i manifestanti, viene sparato qualche petardo e si accende qualche focolaio. Il corteo avrebbe potuto degenerare: basta un attimo a perdere la calma quando c’è in ballo il posto di lavoro, lo stipendio, la famiglia.
Manifestanti e poliziotti in assetto anti sommossa si fronteggiano e proprio mentre la tensione si taglia a fette, arriva un grande gesto di responsabilità sociale, un gesto maturo e distensivo.

Il vice-questore aggiunto Maria Teresa Canessa decide di togliersi il casco e stringere la mano al primo dei manifestanti che aveva davanti. Il gesto viene emulato per contagio, altri poliziotti fanno lo stesso, così il clima viene stemperato riportando un po’ di calma. Poi arriva la notizia che è stato fissato un incontro tra i lavoratori e la segreteria allo Sviluppo economico, rasserenando ulteriormente gli animi, ma intanto è stata evitata un’aberrazione dei nostri tempi.

Lavoratori a rischio contro polizia sono una situazione da società malata, punto. Complimenti al vice-questore che con la sua sensibilità ha probabilmente evitato uno scontro di manganellate, molotov, lacrimogeni, in cui nessuno avrebbe mai vinto.
Non sono queste le parti che si devono confrontare per il lavoro.

Paolo Pradolin
28/01/2016

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor