19.1 C
Venezia
martedì 03 Agosto 2021

Luigi Brugnaro e l’acquisto di Poveglia: ‘Nessun albergo sull’isola’

HomeNotizie Venezia e MestreLuigi Brugnaro e l'acquisto di Poveglia: 'Nessun albergo sull'isola'

Luigi Brugnaro e l'acquisto di Poveglia

«Da veneziano ho partecipato perché l’isola di Poveglia rimanga alla città e aperta a tutti. Abbiamo un’isola, è nostra e ce la gestiamo; il sindaco sarà il primo ad essere interpellato a nome della collettività. Chiunque ha idee verrà messo in condizioni di lavorare».

Queste le parole di Luigi Brugnaro, presidente di Umana Hollding, a commento dell’offerta di 513mila euro presentata all’asta, chiusa oggi, indetta dal Demanio per l’isola di Poveglia, a Venezia. L’offerta, in definitiva, ha battuto l’altra dell’associazione ‘Poveglia per tutti’ che ha potuto offrire ‘solo’ 160mila euro.

Luigi Brugnaro e l’acquisto di Poveglia sono comunque soggette a valutazione del Demanio che ha 30 giorni per valutare l’offerta. Brugnaro chiarisce che nei suoi intenti Poveglia «sarà sempre aperta. Solo uno stupido può chiudere un’isola come questa. E’ come chiudere Venezia che è un incrocio di culture. Vogliamo che Venezia ce la faccia da sola – osserva -, non abbiamo bisogno dell’arabo o del cinese. E’ stato dato un segnale al mondo che non siamo soltanto capaci di lamentarci e di protestare».

Brugnaro, dopo aver enunciato le diverse restrizioni sull’isola imposte da tre Sovrintendenze, rileva che “ci sono almeno 20 milioni di euro da spendere obbligatoriamente per sistemare i 18 edifici esistenti nell’isola entro un tempo stabilito, sennò viene invalidato tutto”.

L’imprenditore ha avuto parole di critica verso i media che lo avevano definito ‘uno speculatore anonimo’ e chiarisce che nell’ isola non verrà fatto alcun albergo e che la segretezza sul suo nome era dettata dalle regola dell’asta che, se violate, avrebbero potuto invalidare l’asta. «Voglio però solo ricordare che a Venezia – conclude – non esistono solo i monumenti, ma anche le persone vive, i ragazzini. Venezia vive non soltanto salvaguardando i monumenti ma prima di tutto salvaguardando le persone. Venezia non deve avere solo i riflessi negativi del turismo».

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Data prima pubblicazione della notizia:

Condividi la notizia, potrebbe interessare agli altri:

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor

Grazie per aver sfogliato la nostra pagina. La tua considerazione è un'attestazione per il nostro lavoro.
Questo giornale è libero e gratuito per tutti dal 2006.
E' gradito ai lettori perché ha pubblicità in modo meno invasivo possibile anche se questo significa rinunciare a introiti.
Come hai potuto vedere, tutte le righe si leggono perfettamente e non ci sono finestre o video che si aprono contro la tua volontà.
Così come garantiamo la qualità dell'informazione pubblicando solo notizie verificate.
Per tutto questo non chiediamo nulla ma se vuoi sostenerci puoi farlo con il 5x1000. Oppure puoi scorrere le altre news e leggere un'altra notizia in modo da darci un punto in più nelle prossime rilevazioni statistiche. Infine, potresti cliccare il "mi piace" sul 'Like Page' di Facebook qui sotto.
Grazie.