Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
Gianluca Stival consulenza linguistica
13.4C
Venezia
domenica 28 Febbraio 2021

SEGNALAZIONI

HomeMondoLitiga con la moglie, impicca la figlia di 11 mesi filmandola in diretta Facebook

Litiga con la moglie, impicca la figlia di 11 mesi filmandola in diretta Facebook

Il video è diventato virale in Thailandia, scatenando polemiche. Un'emittente televisiva l'ha persino rilanciato nei suoi programmi, sfocando il volto della bambina ma facendo sentire il suo pianto

Litiga con la moglie, impicca la figlia di 11 mesi filmandola in diretta Facebook

Un abominio che dovrebbe poter non accadere: ci sono livelli che neanche una mente degradata dovrebbe poter superare.

Un uomo ha impiccato la figlia di 11 mesi per fare un dispetto alla moglie – andata via da casa per le minacce di morte la sera prima – riprendendo il corpicino impiccato penzolante mandando il video in diretta su Facebook.

Lo stesso video che è stato pubblicato anche su Youtube, dove è rimasto per diverse ore prima di essere rimosso, ottenendo centinaia di migliaia di visualizzazioni.

Il giorno dopo, oltre a chiedersi dove sta andando la natura umana, la domanda collettiva è su come sia possibile che i social permettano la diffusione di tali e tanti abomini.

Le immagini mostrano in modo impietoso la corda attorno al collo della figlia di 11 mesi, la povera piccola che viene lasciata penzolare nel vuoto, poi un breve pianto prima del suo ultimo respiro.

Una scena straziante trasmessa in diretta dal padre omicida su Facebook, in un video di oltre quattro minuti.

Il fatto è avvenuto ieri, martedì, di sera a Phuket, in Thailandia.

L’uomo, di 21 anni, si è poi tolto la vita impiccandosi a sua volta, in questo caso senza trasmettere il suo ultimo gesto.

Il corpo del giovane omicida-suicida, Wuttisan Wongtalay, è stato rinvenuto assieme a quello della figlioletta – di nome Beta – al terzo piano di un hotel abbandonato non lontano dall’aeroporto della località turistica, dopo che la moglie Jiranuch Trirat aveva allertato la polizia dell’esistenza del filmato, che le era stata segnalato dal fratello maggiore.

Il video, trasmesso tramite Facebook live alle 17.45 di ieri, è stato condiviso ripetutamente arrivando a 258 mila visualizzazioni ed è stato rimosso da Facebook solo oggi.

Nel frattempo era anche stato pubblicato su YouTube, dove ha raggiunto alcune migliaia di visualizzazioni prima della rimozione avvenuta su segnalazione della Bbc.

Secondo la ricostruzione dei media thailandesi, i due coniugi avevano avuto una lite la notte precedente, a causa della gelosia dell’uomo.

La crisi era nata dopo che Wuttisan aveva controllato il telefonino della moglie Jiranuch. La donna ha raccontato alla polizia che, temendo che lei lo avesse tradito, il marito ha minacciato di ucciderla, tanto che lei è fuggita di casa lasciando la bambina col marito.

Tornata a casa nel pomeriggio, senza trovarli lì, ha telefonato all’uomo ma il suo telefono era spento.

Qualche ora più tardi Wuttisan ha pubblicato sul suo profilo Facebook l’omicidio in diretta.

Il video è diventato virale in Thailandia, scatenando polemiche. Un’emittente televisiva l’ha persino rilanciato nei suoi programmi, sfocando il volto della bambina ma facendo sentire il suo pianto.

Secondo la Bbc, Facebook ha inviato alla famiglia della bambina un messaggio di condoglianze.

Non è la prima volta che la funzione ‘live’ di Facebook viene utilizzata per atti di violenza. Solo pochi giorni fa, a Chicago, un uomo aveva sparato a un passante di 74 anni – uccidendolo – in diretta, scatenando poi una caccia all’uomo della polizia.

In Thailandia, inoltre, altri casi di suicidio sono stati trasmessi sul social network. L’ultimo caso prima di quello odierno, anche quella volta un’impiccagione, risale allo scorso ottobre.

Mario Nascimbeni

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.