-2.2 C
Venezia
giovedì 28 Gennaio 2021

La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette

Home Violenza sessuale La Milano bene trema: abusi su modelle minorenni, tre manager della moda in manette
sponsor

Abusi su modelle minorenni, una vittima, “eravamo carne da macello”. Anche clienti facoltosi tra gli “incontri”.
La più giovane è del 2004, ha solo 17 anni. Le altre sono di poco più grandi, appena maggiorenni. Cadute nella rete di chi si è finto amico e le ha poi trattate come “carne da macello”.
Una storia squallida di sfruttamento e abusi, dietro il paravento del mondo dorato della sfilate di moda e del glamour, con protagonisti tre uomini, due dei quali sedicenti “manager”: Francesco P., 41 anni, accusato di violenza sessuale, prostituzione minorile, induzione e favoreggiamento della prostituzione e Massimiliano V., 43 anni, accusato di prostituzione minorile ed induzione e favoreggiamento della prostituzione.
Entrambi sono stati arrestati, mentre ai domiciliari è finito il terzo indagato, G.F. 35 anni, che risponde di prostituzione minorile. Avrebbe avuto rapporti con una sedicenne in cambio di denaro.
Il primo è un agente di moda palermitano, il secondo è il titolare di un’agenzia che presta servizi di promozione e supporto sul web alle imprese.
Insieme hanno creato una struttura che ingaggia giovani modelle siciliane fatte poi partecipare ad eventi di respiro nazionale e internazionale a Milano e Parigi, capitali europee della moda.
Il terzo indagato, amico dei primi due, gravitava nell’ambiente

sponsor

dell’agenzia.
L’indagine, condotta dalla polizia e coordinata dalla Procura di Palermo, nasce dalla denuncia della madre di una delle vittime che ha scoperto dal ragazzo della figlia le violenze psicologiche e sessuali che la ragazzina avrebbe subito per anni dai due uomini che l’avrebbero anche fatta prostituire con altri.
La giovane, “ingaggiata” quando aveva appena 15 anni, una volta diventata maggiorenne ha confermato tutto alla madre che ha deciso di rivolgersi alla polizia.
Le parole della vittima, sentita con l’aiuto di una psicologa, raccontano di una sorta di plagio subito dalle ragazze che gravitavano nell’agenzia di moda.
Reclutate sui social, blandite, lusingate, trattate in modo apparentemente amichevole, finivano per prostituirsi con i primi due in cambio di poche decine di euro e della promessa di un futuro nel mondo della moda.
“Tu che sei padre come fai?”, chiedeva la vittima che ha denunciato uno dei due.
Le ragazze erano trattate come oggetti. Erano costrette a stare con amici dei due dopo aver partecipato a casting o eventi.
Gente della Milano “bene” dei locali alla moda,

commercial

si parla di un noto chef, “uomini coi soldi”, dice la ragazzina, che descrive i suoi aguzzini, tutti identificati e ora indagati.
“Aveva la pancia e i denti brutti”, racconta di uno mostrando il disgusto provato.
“Eravamo carne da macello”, conferma un’altra delle vittime.
Solo lei ha confermato la denuncia della giovane modella, ma secondo gli inquirenti, tutte le ragazze passate per l’agenzia sarebbero state costrette a subire la stessa sorte.
“Mi hanno fatto vedere le foto, un bordello, io non volevo parlare ma mi hanno fatto parlare per forza gli ho detto che eravamo ubriachi”, accenna in una conversazione intercettata un’altra giovane assolutamente reticente con gli investigatori.
Ma i racconti delle vittime sono stati confermati anche dalle intercettazioni delle conversazioni di due amici degli indagati.
Il gip che ha disposto gli arresti dei tre parla di “strategia fatta di messaggi subdoli e perversamente seduttivi”, di una “trappola” tesa a plagiare ragazze, fragili, abbagliate da fama.

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...

Hanging Challenge e i ragazzini su TikTok si stringono una cinta al collo. Morta bimba di 10 anni

Hanging Challenge è il nome di quest'ultima aberrazione. E' una 'sfida', le chiamano 'challenge', ed è l'ultima arrivata tra quelle lanciate sui social per provocare...
commercial

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...
sponsor

All’esame di guida con l’equipaggiamento da spia: due suggeritori fuori davano risposte

A quanto pare in questo periodo gli stranieri le studiano tutte per superare l'esame di scuola guida senza la fatica di imparare. Dopo il nigeriano...

Andamento pandemia: casi in crescita oggi del 50%

Andamento pandemia in piena fase altalenante. Dopo un trend che tutti avevano definito 'di regressione' tornano ad aumentare i numeri oggi. Sono 15.204 i test...

Zuppa conservata male origina botulino: 40enne in rianimazione

Un uomo di 40 anni ha mangiato una zuppa scongelata ed è finito all'ospedale per intossicazione da botulino. L'incidente, che non ha responsabili se...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...
commercial

Anziana in stato confusionale voleva buttarsi in acqua di notte alle Fondamente Nove

Delicato intervento della Polizia di Stato alle tre di notte tra domenica e lunedì. Il soccorso ha riguardato una anziana signora che sembrava volersi buttare...

Piazza Ferretto: sfonda vetrina con un tombino per rubare bottiglie esposte

Una pattuglia del Reggimento Lagunari Serenissima, impegnata nel servizio Strade Sicure, ha bloccato ieri sera un uomo che dopo aver sfondato la vetrina di...

ZENO di Lorella Del Gesso [concorso letterario]

Il mio nome è Zeno, la mia età cinque anni. Vivo con Eleonora, che è la mia mamma, e Alan, il suo compagno, con cui...

Chi mi ha chiamato? Di chi è questo numero?

Chi mi ha chiamato con questo numero? Ecco le informazioni sul numero comunicate dagli altri utenti...

Bambina morta e TikTok, la preside: “Non sono episodi isolati”

La bambina morta forse per una Challenge su TikTok lascia sgomenti ancora a distanza di giorni. Poco contano le reazioni, le dichiarazioni, gli esperti, gli...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.