Gianluca Stival
Gianluca Stival
Gianluca Stival
9.6C
Venezia
venerdì 05 Marzo 2021
HomeCalcioLa Juventus va più forte degli altri, ecco il segreto

La Juventus va più forte degli altri, ecco il segreto

La Juventus va più forte degli altri, ecco il segreto

Allegri non si tira indietro, dimostrando di essere a suo agio nel ruolo di inseguitore: «Dite che c’è troppo ottimismo attorno a noi? Ma quello da parte nostra ci deve essere, perché avevamo 12 punti di ritardo e abbiamo raddrizzato una situazione difficile. Adesso sappiamo che dobbiamo sbagliare il meno possibile. Ho detto che dobbiamo fare una cronometro e pensare solo a noi stessi, ma è normale che se vai più forte degli altri — sogghigna il tecnico — quello davanti lo vai ad acchiappare sempre. Qualcuno lo abbiamo superato, adesso dobbiamo superare gli altri».

La Juventus va più forte degli altri, ecco il segreto. Ora concentrazione e ripartire col piede giusto: questo Massimiliano Allegri chiede alla sua Juventus nella partita col Verona, convinto che nella ripresa dopo la sosta si annidino le vere insidie.

La classifica è tornata a sorridere ai bianconeri, ma per puntare davvero allo scudetto servirà che la Juventus dopo la sosta natalizia “riattacchi subito la spina” già a partire dalla partita col Verona. Guai alle distrazioni.

“Quella col Verona sarà una partita complicata – ha detto nella sua prima conferenza stampa del 2016 -. E’ una squadra che concede poco e che ha trovato solidità: abbiamo l’obbligo di vincere ma siamo consapevoli che dopo una sosta si affronta un turno anomalo. Per questo dobbiamo trovare la concentrazione giusta. E fare tesoro degli ultimi 3′ col Carpi: è con distrazioni come quelle che si rischia di mettere a repentaglio non solo una partita, ma tutto quanto”.

Col Verona, la Juventus non deve, non può sbagliare l’approccio alla gara. E’ questa la vera insidia secondo Allegri. “I giocatori stanno bene – prosegue il tecnico -. Avevano bisogno di riposo dopo la bella risalita in classifica.
Ora veniamo da una settimana di lavoro e la squadra sa cosa deve fare. Mancano due giornate alla fine del girone d’andata, vedremo come si concluderà: dobbiamo essere consapevoli che da qui alla fine del campionato sarà una cronometro”.

Per il Verona Allegri dovrà fare a meno Barzagli e Mandzukic, che non sono stati convocati. Per sostituirli sono in ballottaggio Rugani e Caceres per il primo, mentre Morata e Zaza per il secondo.
Mandzukic dovrebbe rientrare per la trasferta con la Samp di domenica, “ma senza correre rischi”.

L’importante – ha ripetuto – è “non sbagliare”, perché è questa la chiave per arrivare allo scudetto: “da qui alla fine sarà una corsa a cronometro, che si deciderà nelle ultime sei partite. Vincerà chi sbaglia meno. Non ho fatto tabelle ma sono convinto che, se l’Inter chiude l’andata a 42 punti, lo scudetto quest’anno sarà a quota 82-84 punti. Dobbiamo pensare innanzitutto a ricominciare bene, spingere sull’acceleratore per rimanere attaccati al treno di testa: sono convinto che le ultime sei partite saranno decisive per il titolo”.

Secondo Allegri, il campionato deve essere interpretato “come una cronometro, non una corsa in linea. Non dobbiamo curarci del gruppo che abbiamo davanti, bensì pensare solo a noi stessi, cercare di raggiungere la quota punti necessaria per vincere lo scudetto. Per farci trovare pronti per le ultime sei partite. Il campionato si deciderà lì, su questo sono certo”.

Da parte di Allegri, poi, un “in bocca al lupo a Zidane per la sua nuova carriera”, e una chiusura definitiva sul “tormentone Zaza” e il mercato: “Zaza è cresciuto molto, per noi è importante, è giusto che rimanga. E sul mercato ho solo una cosa da dire: in una rosa già competitiva possono essere inseriti solo giocatori in grado di migliorare la squadra”.

Data prima pubblicazione della notizia:

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

Le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate [il video]

Rialto, la banda di aggressori ha le ore contate. Hanno urinato sul ponte di Rialto e colpito chi li ha rimproverati. Non sapendo, probabilmente, che...

“Ci viene impedito di issare la bandiera di San Marco. Danno alle generazioni veneziane”. Lettere

Riceviamo e pubblichiamo. "L' Associazione culturale wsm Venexia Capital tiene a far sapere che a Venezia non è possibile commemorare la nascita del Doge Morosini...

Auto si capovolge, giovane donna perde la vita. Ultima ora

Auto si capovolge, una giovane donna ha perso la vita. Un incidente mortale quello che si è verificato questa sera alle 21.30 a Salzano,...
spot

Aggressione a Rialto: denunciato un ventenne, individuati due amici

Il comandante della Polizia locale, Agostini: "Venezia è una città sicura e sotto controllo, grazie anche alla collaborazione con le altre forze di polizia...

Ricercato internazionale arrestato a Venezia, faceva colazione in un hotel di lusso

Come in un intrigo internazionale, di quelli che si vedono nei film o nei romanzi ad alta suspense , il giallo si conclude con...

Assembramenti a Venezia, Polizia chiude bar

Veneto ancora zona gialla ma non deve venire meno l'attenzione per le norme anti-contagio. Nella giornata di ieri, invece, la Sezione Polizia Amministrativa del Commissariato...
le notizie più lette dopo la pubblicità
Loading...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Morto Antonio Catricalà. E’ suicidio

Antonio Catricalà è morto. Aveva 69 anni. Ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antitrust, Catricalà si sarebbe suicidato in casa. La scoperta...

Covid ospedaliero a Venezia in ripresa: 22 ricoveri in due giorni

Covid Venezia, numeri in ripresa di riflesso agli indicatori che arrivano dalla situazione regionale e nazionale. 22 altre persone si sono ricoverate in due giorni...
spot

Covid, a Mestre centro sabato tamponi rapidi gratuiti

Domani, sabato, a Mestre, in piazzale Donatori di Sangue, sarà possibile sottoporsi al test del 'tampone rapido'. L'esame sarà eseguito con tampone di terza generazione. In...

Nuovo Dpcm: niente riaperture fino a Pasqua

Nuovo Dpcm: il governo non allenta le misure. "Le variante inglese, a maggior diffusione, sarà presto prevalente. L'Rt si appresta a superare la soglia...

Aggiornamento Covid: balzo dei positivi

Covid Veneto: è allarme per un nuovo forte balzo dei positivi. Nuovi contagi Covid in Veneto oggi: si registrano 1.304 positivi al virus in 24...