La Follia dei Flood – La nuova frontiera del romanzo gotico

ultimo aggiornamento: 06/06/2020 ore 11:00

115

la follia dei flood

È un piacere tornare a parlare delle nuove uscite. In questi mesi di lockdown ho recuperato libri che erano sui miei scaffali in attesa, mi hanno fatto una grande compagnia, ma è quasi un sollievo potervi raccontare di opere che troverete nella sezione “novità” delle vostre librerie finalmente aperte. Cominciamo con una nuova uscita della Bompiani, in uscita domani 3 giugno, La Follia dei Flood di Jess Kidd, che qualcuno di voi avrà già apprezzato con il suo primo romanzo Lascia dire alle ombre.

Ogni giorno Maud Drennan lascia il suo piccolo appartamento in periferia per andare nell’elegante West End londinese a Bridlemere, un tempo sontuosa dimora della famiglia Flood e ora tana di Cathal Flood, anziano e belligerante padrone di casa più a suo agio con i gatti che con gli esseri umani. Ogni giorno Maud prepara a Cathal un pasto caldo e cerca di farsi strada tra fasci di giornali, pile di menu di pizzeria o mucchi di scatolette vuote per riportare un po’ di ordine nel caos. E più lei conquista terreno, apre porte e finestre, più la casa la accoglie e le lascia messaggi: qualcosa è successo a Bridlemere, qualcosa di terribile, che non è mai venuto alla luce. Inizia così un’indagine, una ricerca della verità sotto strati di polvere e ricordi nella quale Maud si fa aiutare da Renata, sua eccentrica padrona di casa oltre che appassionata di libri gialli, e da uno stuolo di santi, impiccioni e sarcastici, che solo lei può vedere.

Non sono mai stata una grande appassionata di quello che viene chiamato genere gotico, letti i grandi classici difficilmente sono riuscita a trovare qualcosa di nuovo, fino ad adesso. Kidd con il suo romanzo riesce a prendere un genere classico e renderlo attuale mischiando le tinte del thriller più rocambolesco e meno cupo alla Miss Marple, con gli elementi gotici come la casa stregata e diroccata.
E per farlo, appunto, usa anche una grande dose di ironia e dei personaggi che risultano fin da subito interessantissimi, tanto che non mi stupirei se ne uscisse un film.

La Follia dei Flood è un libro che si divora, che ti tiene incollato riga dopo riga alternando momenti in cui ti strappa un sorriso a quelli in cui la tensione si fa palpabile. Maud non è sicuramente una donzella in pericolo, è una ragazza moderna, con gli attributi se mi permettete il termine, ma anche lei con un passato misterioso alle spalle. E così mentre esploriamo con lei, ma anche con gli amici Santi che solo lei può vedere come San Valentino, San Giorgio o Santa Rita e che diventano il suo grillo parlante, la labirintica casa, srotoliamo anche il filo di Arianna del suo passato, del dolore che si porta dietro e che viaggia in parallelo con il mistero che circonda Villa Flood.

Tassello dopo tassello Kidd ci guida in un dedalo di indizi e soluzioni, in una prosa scorrevolissima e piacevole, dove niente è scontato e che dona nuova linfa ad un genere che da troppo tempo non aveva più niente di nuovo da dire.

Sara Prian

TEMI PIU' RICERCATI IN QUESTE ORE:

➔ Coronavirus: tutti gli aggiornamenti
➔ 'Racconti in quarantena': il concorso letterario aperto a tutti
 

⌂ titoli di prima pagina

Please enter your comment!
Please enter your name here