martedì 25 Gennaio 2022
7.8 C
Venezia

I GENITORI FONDANO IL DOPOSCUOLA PER I FIGLI

HomeLettereI GENITORI FONDANO IL DOPOSCUOLA PER I FIGLI

LETTERE AL GIORNALE | Dall’impegno e dalla passione di un gruppo di genitori è nato il progetto Doposcuola “Don Milani” che, in maniera silenziosa ma costante, sta prendendo forma e numeri nella realtà  di Spilimbergo. Da ottobre un gruppo di ragazzi ha iniziato a trovarsi negli spazi dell’oratorio i pomeriggi del lunedì e mercoledì dalle 15 alle 18 per fare i compiti e studiare insieme. Oltre al servizio di supporto per i compiti, sono attive anche occasioni di gioco e creatività . Da gennaio il servizio offre anche dei corsi specifici per approfondire in piccoli gruppi una disciplina esplicitamente richiesta da ragazzi e famiglie con l’aiuto di insegnanti ed esperti della materia, creando un gruppetto di massimo 5ragazzi per ogni disciplina. Entrambi i servizi ora comprendono in tutto 35 ragazzi di varie età  tra la prima media e la seconda superiore.

I propulsori del progetto sono un gruppo di genitori della cittadina friulana che hanno fondato l’associazione “Mosaico di genitori” e progettato il doposcuola in collaborazione con la Cooperativa sociale Itaca, già  operante nel territorio con diversi servizi, la rete Libra, il progetto della Parrocchia “Oratorio in rete” e l'Ambito socio assistenziale 6.4. L’associazione sta crescendo pian piano grazie all'iscrizione delle famiglie che usufruiscono direttamente del servizio.

Da un’analisi sul territorio era emersa infatti l’esigenza di creare una proposta all’interno del territorio comunale che mirasse ad un aiuto nello svolgimento dei compiti dei ragazzi della scuola secondaria di primo e secondo grado. In questi due ordini scolastici infatti non esiste la possibilità  di rientri pomeridiani e questo creava nelle famiglie non pochi problemi sia nell’esecuzione dei compiti sia nel trovare un luogo sicuro nei pomeriggi in cui i genitori sono al lavoro

Gli obiettivi specifici del Doposcuola sono il coinvolgimento delle famiglie nell’essere parte dell’educazione dei propri figli creando un gruppo attivo di genitori, il supporto durante i compiti (recupero e sostegno scolastico unito allo sviluppo delle potenzialità  del singolo ragazzo attraverso la fiducia in sé e nelle proprie capacità ) e il coinvolgimento territoriale (creare rete e legami con le altre associazioni ed agenzie educative del territorio in un’ottica di scambio di risorse). Oltre all’aspetto dell’apprendimento e approfondimento delle materie, emerge la necessità  di curare anche la socializzazione tra ragazzi. Uno sguardo di questo servizio è poi rivolto all’integrazione e allo scambio relazionale fra pari, anche favorendo azioni di mutuo-aiuto fra i giovani presenti.

Il gruppo dei ragazzi del Doposcuola Don Milani, attraverso un simpatico esercizio di scrittura collettiva fatto un pomeriggio, parla così di questo servizio: “Al doposcuola studio veramente, in modo divertente”, “Il doposcuola è interessante e utile per i ragazzi, è qualcosa o qualcuno che ci può aiutare e far maturare”, “Serve per fare bene i compiti e approfondire le nostre capacità , ci aiuta a rimediare i voti e imparare molte cose”, “Le educatrici sono bravissime e sono disponibili a darci un aiuto sia nello studio che nel comportamento”, “Si conoscono nuove persone e si fanno nuove amicizie”, “Il doposcuola è divertente, bello e si gioca, accogliamo i nuovi arrivati a braccia aperte e verso le 16.30 si mangia”, “In compagnia si sta bene e si riesce a condividere con altre persone”.

Cooperativa sociale Itaca
Pordenone
[25/04/2013]


Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

Redazione
A cura della Redazione di www.lavocedivenezia.it

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Deve andare a lavorare, entra in pontile dall’uscita causa turisti: pontoniera la fa multare

Una brutta multa e un brutto gesto. Una multa salata ad inizio settimana, come buongiorno. E la rabbia per una multa di 67 euro per essere entrata dalla parte dell’uscita del pontile della linea 1 sul piazzale di Santa Lucia. E’ vero,...

Arrivo a Venezia e subito multato in vaporetto per non aver obliterato, ma non è giusto

"Appena il tempo di sedersi e 2 addetti mi chiedono i biglietti che mostro prontamente. Mi dicono laconicamente che non sono stati validati e siamo in contravvenzione".

Mestre, “prego biglietto”, tunisino fa il finimondo. Pugni e sputi: colpito anche infermiere del Suem. In tasca il foglio di Via

Tunisino violento da in escandescenze per i controlli anche dopo l'arrivo dei poliziotti.

Bentornati turisti a Venezia. Tutti contenti ora. Lettere al giornale

Bentornati turisti. Mercoledì. Motoscafo 4.2 che alle 17.20 imbarca al pontile di San Pietro in direzione Fondamente Nuove. Primi posti, rigorosamente quelli riservati agli invalidi, una coppia nonostante tutta la cabina sia per metà libera. Evidente che sui quei posti c’è più spazio per...

Rottweiler libero in spiaggia azzanna una donna, paura a Jesolo

Il rottweiler ha attaccato e affondato i denti al polso della malcapitata che cercava proprio in questo modo di "parare il colpo".

Morte improvvisa dopo vaccino, esposto in Procura a Mira

Alessandro Cavarretta, 51 anni, mercoledì scorso si sottopone al vaccino, dopo due giorni la morte improvvisa lasciando tutti nell'angoscia e con una domanda pendente: perché? Il certificato di decesso parla di arresto cardiocircolatorio ma essa non chiarisce come diagnosi di morte, è...

La Venezia perduta. Addio a Testolini, la cartoleria dei veneziani. Storia e ricordi

Testolini chiude, dal 1911 la cartoleria dei Veneziani. Storia e ricordi di un altro pezzo di Venezia che scompare. Intervista a Stefano Bettio, assieme al fratello Alessandro, ultimi gestori.

Venezia da oggi ha il ticket di ingresso. Potrà arrivare a 10 euro

Gli indotti che l'amministrazione potrà incassare riguarderanno verosimilmente i visitatori che arrivano con: grandi navi, autobus gran turismo, lancioni provenienti da altri comuni, treni, auto private, ecc.

Storia di un albero. Oggi abbattuto in funzione di chissà quali esigenze, San Basilio è meno bella ora

"È stato un uomo, più di settant’anni fa a impiantare quel pioppo su quell’angolo di San Basilio. Quell’uomo era mio padre. Mia madre diceva a noi figlie, quello è l’albero che ha fatto nascere vostro padre e noi ai nostri figli, quello è l’albero che ha impiantato il nonno e i figli ai loro figli, quello è l’albero del bisnonno..."

Jesolo: cani in spiaggia, perché in pochi rispettano le regole? Perché nessuno le fa rispettare?

Come ogni anno, decido di trascorrere qualche giorno di vacanza a Jesolo con la mia compagna e il nostro bimbo di un anno e mezzo. Dato che non abbiamo esigenze particolari, andiamo in spiaggia libera, in modo da avere più spazio...

Ovovia, il Comune di Venezia vuole i danni (video della traversata)

L’Ovovia del Ponte di Calatrava e la sua rimozione: il Comune chiama in causa per danni i progettisti e le imprese costruttrici.

Controluce di Venezia. Foto di Iginio Gianeselli

Controluce. Splendido effetto, se ben usato, che marchia i toni chiaroscuri. Venezia, come sempre, si presta come splendida modella e lo scatto non può che essere affascinante. Grazie a Iginio per la foto. didascalia: Controluce di Venezia autore: Iginio Gianeselli invia una foto torna all'archivio delle foto