5.9 C
Venezia
martedì 26 Gennaio 2021

Fermate ladre d’appartamento croate, in centrale telefona finto avvocato

Home Cavallino Treporti Jesolo Fermate ladre d'appartamento croate, in centrale telefona finto avvocato
sponsor

fermate ladre d'appartamento croate hanno finto avvocato

sponsor

Nella serata di ieri, la pattuglia in servizio di controllo del territorio al Lido di Jesolo si recava in prossimità di via Meduse, in quanto erano state segnalate due donne dall’aspetto nomade, che avevano appena tentato di aprire la porta d’ingresso di un condominio della zona con mezzi fraudolenti.

commercial

Proprio mentre stava arrivando, l’equipaggio notava le due donne mentre provavano ad allontanarsi a bordo di una vecchia Fiat Punto con taga croata, autovettura peraltro già oggetto di ricerche da parte degli agenti per altre segnalazioni del tutto simili.

Il veicolo veniva raggiunto nelle vicinanze di via Altinate: le occupanti, intuito il pericolo di essere proprio loro l’oggetto della ricerca da parte dei poliziotti, aumentavano l’andatura del veicolo, ma in piazza Torino l’auto veniva definitivamente bloccata e le due donne finalmente sottoposte a controllo.

Al volante veniva identificata tale H.N., cittadina croata di 18 anni, mentre accanto le sedeva tale J.F., anch’essa croata di 31 anni: entrambe risultavano annoverare numerosi precedenti penali in materia di reati di furto, possesso di armi e oggetti atti ad offendere.

Ad un controllo più approfondito dell’autovettura (che è risultata intestata a un omonimo – probabilmente parente – della passeggera, residente in Croazia), gli agenti rinvenivano 3 cacciaviti di marca e di grosse dimensioni, un punteruolo altrettanto grosso, uno scalpello utilizzato in edilizia ed un tondino di ferro del diametro di 5 millimetri con un’estremità ricurva per aprire infissi in modo truffaldino.

Addosso ad una delle donne, infine, è stata trovata una sezione di bottiglietta in plastica, solitamente sagomata per azionare i chiavistelli a molla delle porte.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto al vincolo del sequestro penale, dato che era verosimile immaginare che tali strumenti potessero servire per commettere furti con scasso e intrusioni nelle abitazioni.

Nel corso dell’operazione non è mancato un momento singolare, quando, mentre gli agenti stavano ancora formulando gli atti di Polizia Giudiziaria, al centralino del Commissariato giungeva una chiamata in cui l’interlocutore riferiva di essere l’avvocato delle due donne, pretendendo quindi di essere messo a conoscenza dell’attività che gli agenti stavano svolgendo a carico delle proprie assistite.

Al diniego opposto dagli operatori di riferire alcunchè al telefono a persone sconosciute, l’anonimo soggetto veniva invitato a portarsi al Commissariato di persona.

In realtà, subito dopo, emergeva la verità: alle due donne veniva chiesto di nominare un avvocato di fiducia a cui affidare la difesa nel proceduimento penale che si stava formalizzando in quel momento a loro carico per l’accusa di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli.
Le due donne, naturalmente, dichiaravano a verbale che non disponevano di alcun avvocato di fiducia, motivo per il quale venivano nominati due avvocati d’ufficio.

10/07/2015

Riproduzione vietata

sponsor

TEMI PIU' RICERCATI

sponsor

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

sponsor

Altri titoli

Morte della donna dimessa a piedi dal pronto soccorso, partite le indagini

Ci saranno minuziose indagini conseguentemente al decesso di Fabiana Carone, la povera donna di 52 anni morta dopo aver fatto rientro al proprio domicilio...

Oltre 400 daspi a Venezia nel 2020, ritirate 83 patenti

Oltre 400 daspi urbani a Venezia nel 2020. Il Comando generale della Polizia locale di Venezia informa che, in occasione della festività di San Sebastiano,...

Coronavirus Venezia, curva rallenta. Addio al gestore della Latteria Popolare, 57 anni

Coronavirus Venezia con la curva che rallenta, finalmente. Si spera diventi presto possibile dimenticare i giorni in cui si superavano i 500 nuovi contagi in...

Crolla a terra a San Giovanni Grisostomo, malore fulminante

Verosimile malore fulminante a San Giovanni Grisostomo, a Venezia, ieri sera. Un uomo che stava passeggiando è improvvisamente crollato a terra probabilmente colto da un...

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. L’azienda : un errore

Fiala vuota riempita con fisiologica e usata per vaccinare ancora. Un mero "errore materiale" secondo la spiegazione. Uno scambio di fiale? Una cosa così. E' successo...
commercial

Altro bambino di 9 anni muore con la corda al collo. Social, sfida, gioco: qual è la matrice di questa follia?

Un altro bambino, questa volta di 9 anni, è morto impiccato in casa. Espressione dura che descrive tutta la crudezza di questa follia che...

L’Isola dei Famosi 2021, i concorrenti: indiscrezioni su 47 possibili naufraghi

Il Grande Fratello VIP non è finito, anzi, ancora non è chiaro quando andrà in onda la finale. Nel frattempo già si parla del...

Veneto prossima settimana in zona arancione o gialla. Zaia: «Sicuramente non rossa»

Sono 1359 i positivi nelle ultime 24 ore in Veneto con l'incidenza dei contagi al 3%. Non avendo più con la nuova circolare la...

“Il Carnevale di Venezia 2021 si farà”: ma come? Tutti gli scenari della kermesse

Tra un paio di settimane avrà inizio il Carnevale di Venezia 2021 mentre aumentano le incognite sulla sua organizzazione. Nel Carnevale 2020 ci fu...

Incidente con lo scooter sul Ponte della Libertà: residente a Lido ricoverato in gravi condizioni

Incidente con lo scooter giovedì pomeriggio sul Ponte della Libertà. Un uomo di 57 è ricoverato in gravi condizioni a Mestre. Diverse le ipotesi della...
sponsor

Trovato morto nel letto d’ospedale dopo l’intervento al piede

Trovato morto nel suo letto d'ospedale dopo l'intervento al piede. E’ successo il 19 gennaio all'ospedale di Mirano: un uomo di 72 anni, Luigi Geretto,...

Concorso Letterario de “La Voce di Venezia”. Prima edizione: “Racconti in Quarantena”. La classifica

» vota il tuo racconto preferito » vai alla presentazione del concorso » leggi tutti i racconti arrivati

Whatsapp cede dati a Facebook? Fuga di utenti in massa: sospeso tutto per tre mesi

Whatsapp cede i dati a Facebook? Sul punto c'è una gran confusione, dice l'azienda di messaggistica, ma ormai il l'allarme era partito tra i...

Coronavirus Venezia, la seconda ondata si sta ritirando

Coronavirus Venezia e provincia, la seconda ondata da segni di regressione. Il primo segno si può interpretare con il tasso di occupazione dei posti letto. I...

Giovane fermato alla guida, ma non ha mai preso la patente. In auto droga e Taser

Compagnia Carabinieri di Venezia Mestre attenta e presente nei controlli coordinati del centro città e periferia. Tra i vari reati accertati ieri la condotta grave...
commercial

Mestre, sabato ore 18: centinaia per lo spritz senza mascherina [video]. Lettere

Mestre, sabato sera: poche ore fa. Il video parla da solo. La segnalazione del lettore questa volta produce le prove incontrovertibili di come (alcuni) giovani se...

Legge n. 104, cosa si può e non si può fare. Quali sono le sanzioni in caso di abusi?

Ancora Legge n. 104. Cosa posso fare e non posso fare durante i giorni di permesso retribuito per assistere un familiare con handicap. Quali...

Coronavirus Venezia, nuovi positivi con leggera ripresa

Coronavirus Venezia (e provincia) una giornata in chiaro-scuro quella che va dalle ore 17 di martedì alle ore 17 di mercoledì. In attesa che i...

Una famiglia distrutta. Tragedie del Covid, tragedie a cui manca un perché

Una famiglia distrutta dal Covid. Sterminati i genitori e il figlio. Una tragedia del Veneziano, della nostra provincia, al punto che ha fatto dire...

Covid: pazienti morti per colpa del medico? Dottore arrestato per improprio uso farmaci

Pazienti morti non per il Covid ma per colpa del medico? Un dottore è stato arrestato e posto agli arresti domiciliari per questa ipotesi. Va...
sponsor
error: Contenuto coperto da Copyright. Ogni trasgressione verrà perseguita a termini di legge. Questo messaggio costituisce informativa, l\'interessato del plagio non potrà quindi invocare la \"buona fede\" ai sensi di Legge.