5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
5x1000 o cinque x mille o cinque per 1.000
19.5 C
Venezia
sabato 15 Maggio 2021

Femminicidio: parla il figlio di una donna uccisa dal padre [VIDEO]. Un progetto dell’ordine degli avvocati di Venezia

HomefemminicidioFemminicidio: parla il figlio di una donna uccisa dal padre . Un progetto dell'ordine degli avvocati di Venezia

22enne della provincia di Venezia conosce donna chat: segregata per due mesi

“Mi chiamo Stefan, ho 25 anni. Il 26 marzo 2012 alle 21.30 mia madre è morta per mano di mio padre. Dopo l’assassinio di mia madre non vedevo più ragioni per vivere”.
Inizia così il video in cui parla il figlio di una donna uccisa per mano del padre.
Una testimonianza toccante, in un progetto realizzato per ricordare la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, che ricorre oggi, 25 novembre.
Il Consiglio Nazionale Forense ha così promosso una staffetta mediatica per una campagna di prevenzione e informazione sul fenomeno della violenza nelle relazioni familiari e sentimentali.

“Il Comitato pari opportunità dell’ordine degli avvocati di Venezia partecipa con questo video – spiegano dal comitato – realizzato di corsa e di notte – è il caso di dirlo – con la collaborazione di persone dal cuore grande. Abbiamo scelto di dare risalto alla testimonianza – vera – di un “orfano speciale”, il figlio di una donna uccisa brutalmente dal marito alcuni anni fa. Vogliamo raggiungere tutte le donne e dire loro che il solo modo di prevenire davvero la violenza domestica è interrompere subito queste relazioni malate.
Se non avete la forza di farlo per voi, fatelo per i vostri figli!”


Il progetto è realizzato dal comitato pari opportunità dell’ordine avvocati di Venezia:
Idea di Valeria Mazzotta
Musica di Riccardo Casarin
Voce Mariangela Semenzato
Immagini, editing e montaggio di Angelina Zamuner e Daniele Turcato di MM One Group Srl.

Data prima pubblicazione della notizia:

Vuoi lasciare un commento? Nessuna registrazione necessaria

Please enter your comment!
Please enter your name here

altre notizie dall'archivio qui sotto
spot
Advertisements
sponsor