mercoledì 19 Gennaio 2022
2.1 C
Venezia

Eine Kleine Musik 2021: Giovanni Sebastiano, buona la prima

HomeLiricaEine Kleine Musik 2021: Giovanni Sebastiano, buona la prima

Buona la prima per il debutto di ieri sera al Teatro Caio Melisso di Spoleto con la messa in scena di EINE KLEINE MUSIK 2021 – GIOVANNI SEBASTIANO, che ha visto protagoniste le nuove voci del Teatro Lirico Sperimentale. Lunghi gli applausi del pubblico presente in sala, ridotto per rispettare le normative anti-Covid, e agili le procedure di scansione del Green Pass, introdotte da ieri attraverso la nuova applicazione VerificaC19, promossa dal Ministero della Salute.
Il prologo, pensato e interpretato da Giorgio Bongiovanni e intervallato dalla voce del soprano Sara Cortolezzis accompagnata al pianoforte dal Maestro Lorenzo Masoni, ha presentato al pubblico la figura di Gino Negri, attraverso testimonianze video e scritte di coloro che hanno vissuto la Milano degli anni Sessanta e Settanta con lui. Una figura eclettica Gino Negri, che ha vissuto intensamente il suo tempo e che, attraverso l’opera Giovanni Sebastiano, affida al pubblico una profonda riflessione sul valore dell’opera e il rapporto con il suo tempo. Lo spettacolo si caratterizza per un umorismo arguto dagli sviluppi tragicomici. «Un’opera interessantissima – commenta Bongiovanni – perché malgrado all’apparenza possa sembrare leggera e divertente, si rivela molto più profonda e con un finale sorprendentemente malinconico».

Convincenti le voci vincitrici e idonee dei Concorsi “Comunità Europea” per giovani cantanti lirici di Spoleto 2020 e 2021 che hanno offerto al pubblico uno spettacolo musicalmente e visivamente affascinante. Molto bene il Giovanni Sebastiano del baritono Alberto Petricca e Il professore del basso Giacomo Pieracci, i due coprotagonisti che, insieme all’attrice Biancamaria D’Amato nel ruolo di Caterina, hanno dato vita allo spettacolo. In scena con loro il soprano Elena Finelli e il tenore Oronzo D’Urso, che hanno saputo interpretare L’infermiera e L’infermiere con la giusta autoironia, e il mezzosoprano Dyana Bovolo e il tenore Federico Vita, rispettivamente nei ruoli de Il mezzosoprano e Giancarlo. Ottima la presenza scenica e la preparazione musicale di tutti i protagonisti, diretti e accompagnati al pianoforte dal Maestro Lorenzo Masoni.
Regia di Giorgio Bongiovanni, assistito da Biancamaria D’Amato. Allestimento scenico di Andrea Stanisci con costumi di Clelia De Angelis e luci di Eva Bruno. Consulenza musicale: Marco Mojana. Maestri collaboratori: Mariachiara Grilli, Mauro Presazzi e Luca Spinosa.

Si ringrazia Casa Ricordi, Milano per gli estratti musicali da Trash TV Trance di Fausto Romitelli.

Lo spettacolo, in replica questa sera sabato 7 agosto 2021 alle ore 18.00 e alle ore 20.30, è realizzato dallo Sperimentale in collaborazione con il Comune di Spoleto, nell’ambito della manifestazione Spoleto d’Estate.

BIGLIETTI DELLA STAGIONE IN VENDITA presso le rivendite Ticket Italia (a Spoleto Box 25 – Piazza della Vittoria, 25) e sul sito di Ticket Italia.
Per informazioni chiamare il numero 0743.221645 – 338.8562727
EINE KLEINE MUSIK 2021 – Ingresso unico 8€.
I biglietti sono in vendita anche da questa sera alle ore 16.00, presso il Teatro Caio Melisso di Spoleto.

Ricordiamo che per accedere in teatro sarà necessario presentarsi muniti di GREEN PASS e documento d’identità valido, come da normativa vigente.

La stagione sarà inaugurata ufficialmente nel mese di settembre con THE RAPE OF LUCRETIA, di Benjamin Britten – in scena al Teatro Caio Melisso di Spoleto il 3 e 4 settembre alle ore 21.00 e il 5 settembre alle ore 17.00 – a cui seguirà l’ormai tradizionale appuntamento degli Intermezzi del ‘700 che quest’anno vedrà protagonista L’AMMALATO IMMAGINARIO di Leonardo Vinci, sempre al Teatro Caio Melisso il 10 e 11 settembre, alle ore 21.00 e il 12 settembre, alle ore 17.00. Confermato per il 15 settembre alle ore 21.00, presso il Complesso di Villa Redenta, l’appuntamento con la serata di Operalieder intitolata quest’anno L’AMORE DA LONTANO. Concluderà il cartellone il nuovo allestimento della MADAMA BUTTERFLY di Giacomo Puccini su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi Illica, in scena al Teatro Nuovo di Spoleto nei giorni 17 e 18 settembre alle ore 20.30 e il 19 settembre alle ore 17.00.

Nel 2021 al Teatro Lirico Sperimentale è stata conferita la TARGA DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA per i 75 anni di attività.


Le attività 2021 sono rese possibili grazie a Ministero della Cultura, Regione Umbria, Comune di Spoleto, Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto, Fondazione Francesca, Valentina e Luigi Antonini e grazie alla collaborazione della Provincia di Perugia e dei Comuni di Perugia, Foligno, Città di Castello, Todi e Terni.

Copyright 2021: www.lavocedivenezia.it .
Tutti i diritti sono riservati.
Duplicazione vietata. Condivisione consentita.

redazione centrale
A cura della redazione centrale. Per inviare una segnalazione: [email protected]

La discussione è aperta (nessuna registrazione richiesta)

Please enter your comment!
Please enter your name here

Notizie più seguite dall'archivio

pubblicità

Venezia: da oggi mascherine all’aperto in certe aree. Ecco dove

Venezia: allargamento dell’obbligo dell’uso di mascherine all'aperto alle aree della movida e nelle piazze. Dal 6 dicembre Green Pass obbligatorio fin dai pontili degli imbarcaderi per favorire i controlli a campione

“So venexian de aqua, abito in campagna, Venezia resta la mia città”. Lettere

In risposta alla letterea: "Go fato ben a andar via (da Venezia) chea volta e no me dispiaxe proprio”. So venexian de aqua... nato nei anni cinquanta... abito in campagna a Mestre... sì, Mestre per i venexiani... se campagna... anca Mian e...

Mestre, palpano il sedere alla moglie. Marito li redarguisce e viene picchiato anche se ha la figlia in braccio

Il padre di famiglia ha rinunciato a fare denuncia temendo che, a causa delle leggi attuali, i balordi sarebbero tornati presto in strada e avrebbero potuto decidere di andarlo a cercare per vendicarsi

Situazione Actv/Avm Venezia: Brugnaro convoca i sindacati

Nonostante a Venezia i flussi turistici siano ripresi, nei primi dieci mesi del 2021 situazione ricavi peggiore di quanto si prevedeva

L’autopsia dovrà chiarire perché è morto a 31 anni: non si è più svegliato dopo il vaccino

Mattia Brugnerotto è morto il giorno dopo l'iniezione. Si era sottoposto a dose unica del vaccino, andato a letto non si è più risvegliato.

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

Psoriasi, nuova cura: Secukinumab risulta efficace e può arrivare presto

Psoriasi, c'è una nuova cura: Secukinumab. Finalmente, dopo tante speranze e dopo tanti falsi miti, arriva una buona notizia su una patologia della pelle che riguarda 125 milioni di persone nel mondo. Psoriasi, c'è una nuova cura che promette molto bene e, soprattutto,...

Carabinieri chiudono noto bar-ristorante di Venezia

I Carabinieri del Nucleo Natanti di Venezia, al termine di accertamenti eseguiti con l’ausilio della Compagnia Carabinieri di Venezia, di tecnici dell’Ufficio Salvaguardia del Provveditorato Provinciale alle Opere Pubbliche per il Veneto e della Polizia Locale, hanno posto sotto sequestro...

Polmonite Bilaterale da Covid, ricoverata in rianimazione. Ha sette mesi

A sette mesi ha il Covid ed è ricoverata in rianimazione. Alla piccola viene assicurata la migliore assistenza possibile, per questo è stata trasferita dalla Calabria a Roma. La piccola ha soli sette mesi ed è ricoverata in terapia intensiva perché contagiata...

“Lido: ragazzi ubriachi di notte ovunque. Uno saltava sul tetto di un’auto. Ci si preoccupa solo di far arrivare turisti…”. La lettera

Lido, in una laterale del Lungomare all'altezza della zona A, ore 2.00 del lunedì notte. Ormai col caldo si dorme con le finestre aperte, anzi in realtà non si dorme molto perché dalla strada arrivano voci, urli e schiamazzi, non c'è...

Plateatici liberi a Venezia, ma mia madre non riesce più a passare. Lettere

Gran parte della città comprende e approva la delibera comunale che recita ”I pubblici esercizi possono occupare suolo pubblico anche in deroga alle limitazioni poste dalle norme vigenti, con il massimo della semplificazione amministrativa possibile, fino al 31 Luglio”. Ma la...

“L’attuale modello economico è basato sull’assembramento: la IV ondata ve la siete cercata”. Lettere

"Nessuno ha mai controllato il rispetto delle regole negli alberghi di Venezia"